Posts Tagged ‘appunto’

R- Obbrobrio, Dacia; Paesi; Appunto; Retorica; Nomi; Perle

dicembre 18, 2017

Obbròbrio
Dal latino opprobriu(m), composto di ob ‘verso’ e probrum ‘infamia, vergogna’.
Anche,anticamente, oppròbrio.
Sostantivo maschile.
1. Cosa o persona che costituisce motivo di disonore, di vergogna; per estensione, cosa che offende il buon gusto, il senso estetico: essere l’obbrobrio della famiglia; un obbrobrio della natura; che obbrobrio questo quadro!
2. Grave vergogna, infamia: subire l’obbrobrio del carcere.
3. (plurale, raro) Insulti, offese violente.

Una (parola) giapponese a Roma

Dàcia
Adattamento del russo dača, da un’antica voce slava connessa col verbo dati ‘dare’; propriamente ‘concessione’, da cui il significato attuale.
Sostantivo femminile, plurale dacie o dace.
In Russia, casa di campagna, villetta circondata da giardino.

Nomi di paesi, la parola

Magnète
Dal latino magnìte(m) (lapidem), calco del greco Mágnìs (líthos) ‘(pietra) di Magnesia’, dal nome della città di Magnesia nell’Asia Minore (l’odierna Manisa, nella Turchia asiatica).
Sostantivo maschile.
1. (fisica) Denominazione generica di ogni corpo che ha la proprietà di generare attorno a sé un campo magnetico, di attrarre i materiali ferromagnetici e di orientarsi in modo determinato rispetto al magnetismo terrestre.
2. (elettrotecnica) Generatore di corrente elettrica alternata che si impiega soprattutto per alimentare il circuito di accensione dei motori a combustione interna ad accensione comandata.

Maratóna
Dal nome della località attica di Maratona, dalla quale, secondo la leggenda, un messaggero corse velocemente fino ad Atene per annunciare la vittoria di Milziade sui persiani (490 a.C.), morendo poi per lo sforzo compiuto.
Sostantivo femminile.
1. (sport) Gara di corsa a piedi su strada sulla distanza di 42,195 km, inclusa tra le gare olimpiche.
2. (estensione) Gara di resistenza: maratona di ballo.
3. (estensione) Camminata lunga e faticosa.
4. (figurato) Qualsiasi attività il cui compimento richieda una fatica continua e prolungata: una maratona parlamentare.

Magnete e maratona sono di Marco Marcon, che distanzia nel finale gli avversari.

Marco Marcon 69
Berilio Luzcech 52
Piero Fabbri 33
Simona Brugnoni 27
Giuseppe Sisto 16
Mauro Cociglio 8
Enrico Grosso 6
Isidorus Hispalensis 5
Giovanni Fracasso 4
Francesca Ortenzio 3
Martina Ferro 2

L’appunto

Si dice obbrobrio, e non obrobrio.

La retorica per tutti

Correzióne
Voce dotta, latino correctione(m), da correctus ‘corretto’.
Sostantivo femminile.
(linguistica) Figura retorica che consiste nella ritrattazione più o meno sfumata di ciò che di è appena detto.
C’è qualcosa di nuovo oggi nel sole, anzi d’antico … (Pascoli)

Nomi di dire

Spada di Damocle
(figurato) Si dice di un pericolo sempre sovrastante, con riferimento all’aneddoto secondo cui Dionigi il Vecchio, tiranno di Siracusa, fece sedere Damocle, che lo celebrava come un uomo felice, sul suo trono e poi gli fece sospendere sul capo una spada tenuta da un crine di cavallo, per significargli il pericolo sempre incombente sui re.

Proposta da Piero Fabbri, Mauro Cociglio e Marco Marcon.

Perle dai porci

"Troviamoci alle 10 in sala riunioni, così ci fasiamo."

Un obbrobrio piuttosto comune proposto da Dario Imberti.

Annunci

R- Apologetica, Repulisti; Paesi; Accento; Appunto

ottobre 31, 2017

Apologètica
Da apologetico, dal latino tardo apologia(m), dal greco apologhía ‘discorso in difesa’, che nell’antica Atene l’accusato pronunciava di fronte ai giudici.
Sostantivo femminile.
1. Difesa delle credenze religiose; in particolare, nel cristianesimo, parte della teologia che mira a difenderne la verità sostenendone la credibilità storica e razionale.
2. L’attività e l’opera degli apologisti cristiani; la scienza che studia i loro scritti.
3. (estensione) Letteratura volta alla difesa o all’esaltazione di una dottrina, di un personaggio ecc.

Una (parola) giapponese a Roma

Repulìsti
Voce latina; seconda persona singolare del perfetto di repellere ‘respingere’, tratta da un verso del Salmo XLIII (quare me repulisti? ‘perché mi respingesti?’), con ravvicinamento popolare a ripulire.
Anche, popolare, ripulìsti.
Sostantivo maschile invariabile.
Usato solo nella locuzione famigliare e scherzosa fare (un) repulisti: portare via tutto, fare piazza pulita, specialmente rubando o mangiando: i ladri hanno fatto (un) repulisti in casa mia; in questo ufficio c’è troppa gente inutile, ci sarebbe bisogno di un bel repulisti.

Nomi di paesi, la parola

Mongolòide
Composto di mongolo e -oide.
Aggettivo.
(antropologia) Si dice di gruppo umano caratterizzato da brachicefalia, corporatura tarchiata, carnagione giallastra, capelli neri e occhi di taglio obliquo.

Aggettivo e sostantivo maschile.
Denominazione, ormai disusata in campo scientifico, di chi è affetto da sindrome di Down; anche, di ciò che la caratterizza: viso mongoloide; tratti mongoloidi.

Cremificàto
Da Crema, cittadina della Lombardia.
Aggettivo.
Si dice di formaggio di consistenza cremosa o al quale sia stata aggiunta crema di latte.

Mongoloide e cremificato sono parole di Libero Zucchelli.

L’accento, questo sconosciuto

Si dice gerbèra, e non gèrbera.

L’appunto

-oide
Secondo elemento di parole composte, di origine greca o di formazione moderna, dal greco -oeidés, derivato di êidos ‘modello’; indica somiglianza, affinità, relazione, analogia con ciò che è espresso dal primo membro (antropoide, metalloide); può anche avere sfumatura scherzosa (mattoide) o negativa (intellettualoide).

R- Cremonese, Licet, Arsenale; Paesi; Appunto

agosto 29, 2017

Cremonése
Aggettivo.
Di Cremona.

Sostantivo maschile.
1. Chi è nato, chi abita a Cremona.
2. Sistema di chiusura di infissi costituito da due aste verticali che scorrendo entro due anelli fissi vanno a incastrarsi nei buchi dell’intelaiatura.
3. Panino rotondo al latte dalla caratteristica forma a piccole punte croccanti.

Una (parola) giapponese a Roma

Licet [‘licet]
Latino, propriamente ‘si può? è permesso?’, la domanda rivolta anticamente dagli scolari al maestro per assentarsi.
Sostantivo maschile.
(disusato, eufemismo) Gabinetto, latrina: andare al licet.

Una chicca.

Un etimo al giorno

Arsenàle
Dall’arabo dar-sinaá ‘cala del mestiere, dove si fabbrica’.
Sostantivo maschile.
1. Luogo, edificio o insieme di edifici marittimi dove si costruiscono, riparano e armano specialmente le navi da guerra.
2. Stabilimento militare dove vengono costruiti e riparati armamenti, attrezzature ed equipaggiamenti vari per l’esercito. (estensione) Grande quantità di armi.
3. (estensione) Luogo in cui sono raccolti, specialmente in modo disordinato, oggetti diversi. Insieme di oggetti diversi.

Nomi di paesi, la parola

Bolarmènico
Voce dotta, composto di bolo e armenico ‘armeno’, dalla regione di provenienza.
Anche bolarmèno.
Sostantivo maschile (plurale bolarmenici).
Miscela argillosa contenente ossidi di ferro che le conferiscono una colorazione prevalentemente rossa, detto anche bolo.
Impasto costituito da tale argilla, usato da pittorie doratori per fare aderire la foglia d’oro su cornici, dipinti e simili: dorare a bolo.

Bolarmenico è di Berilio Luzcech. Cremonese è di Marco Marcon.

L’appunto

Si dice autenticazióne, ma anche, raramente e in linguaggio burocratico, autentificazióne.

R- Attico, Combo; Paesi; Appunto; Retorica; La sai!

agosto 11, 2017

Àttico
Dal francese attique ‘(ordine architettonico) attico’, dal latino atticu(m), dal greco attikós ‘dell’Attica’, regione della Grecia.
Sostantivo maschile [plurale attici].
1. (architettura) Rialzo a parete piena o a balaustri eretto a scopo decorativo sopra il cornicione di un edificio.
2. (edilizia) Ultimo piano abitabile di un edificio, costruito al di sopra della cornice di coronamento, in genere arretrato rispetto alla facciata.

Una (parola) giapponese a Roma

Combo [‘kombo]
Dall’inglese comb(ination) ‘combinazione’.
Sostantivo maschile invariabile.
1. Riunione di due o più fotografie in una; fotomontaggio.
. (musica) Complesso jazz di quattro o cinque elementi.
3. Sistema che integra due o più funzionalità normalmente disgiunte.

Nomi di paesi, la parola

Aràzzo
Dal nome della città francese di Arras, in italiano antico Arazzo.
Sostantivo maschile.
Tessuto ornamentale, destinato per lo più a rivestire pareti, eseguito al telaio con fili di seta, lana, oro e argento sul modello di cartoni figurati.

Attico e arazzo sono parole di Berilio Luzcech.

L’appunto

Si dice aeroporto e non aereoporto.

La retorica per tutti

Acirologìa
Dal greco akyrologhía, composto di ákyros ‘improprio’ e -loghía ‘-logia’. Sostantivo. Uso improprio di un vocabolo o di una locuzione. Io venni in loco d’ogne luce muto.
(Dante, Inferno V, 28)

La sai l’ultima!

Carabiniere sull’auto.
– Appuntato, mi controlli se funziona l’indicatore di direzione.
– Ora sì, ora no, ora sì, ora no, …

Dalla vostra redazione.

R- Diporto, Boston; Paesi: Lavagna; Appunto; Frasi

agosto 10, 2017

Dipòrto
Dal francese antico déport, derivato di déporter ‘diportarsi, divertirsi’.
Sostantivo maschile.
1. Svago, divertimento, ricreazione: fare una cosa per diporto.
Andare a diporto: (non comune) fare una gita o una passeggiata.
2. (antiquato) Sport.
Imbarcazione da diporto: che serve per svago o per competizioni sportive.
Navigazione da diporto: praticata con imbarcazioni da diporto.

Una (parola) giapponese a Roma

Boston [‘bOston]
Voce inglese d’America; dal nome della città di Boston.
Sostantivo maschile invariabile.
1. Valzer lento e strisciato, di origine nordamericana (secolo XIX).
Nel jazz, tipo di accompagnamento pianistico.
2. Gioco di carte americano.

Nomi di paesi, la parola

Lavàgna
Dal nome della cittadina ligure di Lavagna, nel cui territorio si trovano importanti cave di ardesia.
Sostantivo femminile.
1. Ardesia: tegole di lavagna.
2. Lastra nera, originariamente di ardesia, incorniciata da un telaio e montata su un sostegno o fissata al muro, sulla quale si scrive col gesso.

Boston e lavagna sono di Marco Marcon.

L’appunto

Si dice un’eclissi (femminile), al plurale le eclissi.

Frasi, non futilità

Gli scacchi sono il più cospicuo spreco di intelligenza umana che si possa riscontrare al di fuori di un’agenzia di pubblicità.
Raymond Chandler.