Posts Tagged ‘paesi’

R- Gineceo, Battage; SPQR; Paesi; Appunto; Perle

luglio 18, 2018

Ginecèo
Dal latino gynaecìu(m), dal greco ghynaikêion, derivato di ghyné -naikós ‘donna’.
Sostantivo maschile.
1. Nell’antica Grecia, parte interna della casa, riservata alle donne.
2. (scherzoso) Luogo dove si trovano radunate molte donne.
3. (botanica) Parte del fiore composta da uno o più pistilli.

Una (parola) giapponese a Roma

Battage [ba’taZ]
Voce francese; propriamente ‘battitura’, derivato di battre ‘battere’.
Sostantivo maschile invariabile.
Campagna pubblicitaria; anche, attività propagandistica martellante e clamorosa: battage giornalistico, elettorale.

S.P.Q.R. di Gaius Valerius Ultimus

La seconda versione di S.P.Q.R. è:
S.P.Q.R.: Senatus Populus Quiritium Romanus [Fonte: "IL" Castiglioni/Marriotti]
Letteralmente: il senato e (tutto) il popolo romano dei Quiriti.
In senso figurato indica tutto l’insieme del popolo romano, sia nei rapporti politici e militari, i romani, che in quelli civili,
i quirites, nel significato di cittadini. Il Quirite è infatti il cittadino dell’antica Roma.

Nomi di paesi, la parola

È con gioia che annunciamo la pubblicazione sul sito della pagina contenente le parole raccolte durante il concorso.
Passiamo quindi a proclamare i vincitori delle diverse sezioni del concorso Nomi di paesi, la parola.

Vincitore come numero di parole proposte, il campione Marco Marcon, con 113 strepitose parole.

Vincitore della sezione "Nomi di paesi, lo strano" è l’ottimo Libero Zucchelli, con la parola dum-dum.

Infine la sezione "Nomi di paesi, la rovina". Purtroppo il concorso è stato disertato, avendo ricevuto solo nove paesi rovinati, ci riserviamo perciò di non assegnare il premio.
Una menzione particolare va comunque al nostro collaboratore Riccardo Lancioni con:
BAGDAD
Babbo, ricordati di prendere la borsa prima di sfollare dalla capitale irachena.

La premiazione avverrà venerdì 20 febbraio [2004, N.d.C.], alle ore 15,00, nell’ufficio del vostro curatore, in via Borgaro. Al termine della cerimonia ci sarà una copiosa distribuzione di bugie.

L’appunto

A rigore per le donne è necessario l’articolo, sia se si tratta di donne illustri che di donne sconosciute: La Garbo, la Bianchi. Ultimamente però sta diventando uso uniformare le regole per le donne con quelle per gli uomini, quindi: possibilità di utilizzare l’articolo per donne illustri e non utilizzo per donne non conosciute.

Perle dai porci

"È morto poco dopo esser stato sottoposto all’autopsia"
Annalisa Spiezie, giornalista tg5.

Proposta da Sabrina Costa

Annunci

R- Echinato, Noch; Paesi; Lettori; Appunto; La sai!

luglio 12, 2018

Echinàto
Dal latino echinatu(m) ‘spinoso’.
Aggettivo.
(botanica) Coperto di sottili e acute sporgenze simili a spine, per esempio l’involucro della castagna.

Una (parola) giapponese a Roma

Noch [nOx]
Voce tedesca; propriamente ‘ancóra’.
Sostantivo maschile invariabile.
Contratto di borsa a premio che attribuisce al contraente il diritto di vendere o comprare una certa quantità di titoli a fermo, e la facoltà di consegnare o ritirare alla scadenza un quantitativo multiplo di quello pattuito.

Nomi di paesi, la parola

Marco Marcon 113
Berilio Luzcech 78
Piero Fabbri 33
Simona Brugnoni 27
Giuseppe Sisto 18
Mauro Cociglio 8
Enrico Grosso 6
Isidorus Hispalensis 5
Giovanni Fracasso 4
Francesca Ortenzio 3
Martina Ferro 2

Amiche, amici,
anche il concorso dei paesi è terminato. Ringraziando tutti per la partecipazione e per il contributo fornito per la pagina
relativa che verrà pubblicata al più presto sul sito, siamo lieti di annunciare ufficialmente il vincitore.
MARCO MARCON, dopo gli uomini, stravince anche i paesi, nonostante un Berilio scatenato.
Al più presto verranno annunciati i vincitori delle altre categorie, dopodiché procederemo con le premiazioni.
Grazie ancora.

I lettori ci scrivono

Carmelo Vadalà, che ringraziamo per l’intervento, completa il discorso sui nomi dei giorni della settimana.

Sàbato
Anche, dialettale, sàbbato.
In latino era dies saturni ‘giorno di Saturno’, l’origine della parola italiana è invece ebraica: sabbath ‘giorno di riposo’.

Doménica
In latino era dies solis ‘giorno del sole’. Le lingue di origine latina hanno sostituito, sotto l’influenza della chiesa, il sole (dio pagano) con il Signore: domenica e dimanche (francese) derivano da dominica (die) ‘(giorno del) Signore’.

Inoltre dice che sarebbe più preciso indicare i giorni come dies lunae, dies martis, eccetera, e non lunae dies,
martis dies. In realtà i dizionari Zanichelli, Garzanti e il Castiglione Mariotti riportano come indicato dalla Parolata.

L’appunto

Le nazioni devono essere scritte con l’articolo, tranne: Israele, Haiti, Cuba, San Marino, Monaco, Andorra.

La sai l’ultima!

Chi ha inventato il fucile?
Il carabiniere Caputo, quando il maresciallo gli ha detto: "Caputo, mi allunghi quella pistola."

La redazione si dà un gran daffare.

Vale anche per il pallone da rugby:
Chi ha inventato il rugby?
Il carabiniere Caputo, giocando a calcio, quando un tifoso ha urlato: "Caputo, tira ‘sta palla!"

Questa è di Berilio Luzcech.

R- Edule, Bibelot; Paesi; Accento; Frasi; Perle; Rovinata

luglio 3, 2018

Edùle
Voce dotta, latino edule(m), da edere ‘mangiare’, di origine indeuropea.
Aggettivo.
Buono da mangiare: frutti eduli. Sinonimo: commestibile.

Una (parola) giapponese a Roma

Bibelot [bibe’lo]
Sostantivo maschile invariabile.
Soprammobile di poco pregio, anche se grazioso.
Ninnolo, oggettino decorativo e da collezione.

Nomi di paesi, la parola

Lunedì
Dal latino Lunae dies ‘giorno della luna’, cioè legato alla Luna secondo il sistema assiro-babilonese, che associava i
giorni della settimana ai corpi celesti.

Martedì
Dal latino Martis die, ‘giorno di Marte".

Mercoledì
Dal latino Mercure die, ‘giorno di Mercurio".

Giovedì
Dal latino IOvis die, ‘giorno di Giove’.

Venerdì
Dal latino Veneris die, ‘giorno di Venere".

Cinque parole per la rimonta di Berilio Luzcech.

L’accento, questo sconosciuto

Si dice edùle, e non èdule.

Frasi, non futilità

"La bellezza comincia là dove si ferma la guida."
Jean Cocteau, sulle guide turistiche e l’architettura.

Perle dai porci

"Le persone che vivevano vicino al deposito sono state a lungo esposte al rischio di incolumità."
Su Radio 24.

Un ottimo colpo messo a segno da Marina Geymonat.

La parola rovinata

BAUD RATE
Pagamento dilazionato di televisore che riceve solo Rai Uno.

Roberto Bracco infonde nuova linfa a una rubrica che era stata ingiustamente trascurata.

R- Feldmaresciallo, Slivoviz; Paesi; Accento; Perle; Rovinata

giugno 29, 2018

Feldmaresciàllo
Adattamento italiano del tedesco Feldmarschall ‘maresciallo di campo’, composto di Feld ‘campo’ e Marschall ‘maresciallo’.
Sostantivo maschile.
Il grado più elevato nella gerarchia degli ufficiali generali dell’esercito austro-ungarico e della Germania nazista.

Una (parola) giapponese a Roma

Slìvoviz
Dal tedesco Sliwowitz, adattamento del serbocroato sljivovica, derivato di sljiva ‘prugna’.
Sostantivo maschile.
Acquavite di prugne, specialità diffusa nelle regioni nord-orientali italiane.

Nomi di paesi, la parola

Pimplèo
Aggettivo.
(letterario) Del monte Pimpla in Beozia, considerato sacro alle muse.

Sostantivo maschile.
(letterario) Musa: le Pimplee fan lieti / di lor canto i deserti (Foscolo).

Pìzia
Dal latino Pythia(m), che è dal greco Pythía, derivato di Pythó, antico nome di Delfi.
Anche, non comune, pìtia.
Sostantivo femminile.
Profetessa e sacerdotessa di Apollo a Delfi.
(estensione) Profetessa.

Due nuove, inutili, parole di Marco Marcon.

L’accento, questo sconosciuto

Si dice acrocòro, ma anche meno correttamente, acròcoro.

Vasto altipiano più o meno accidentato, circondato da versanti scoscesi.

Perle dai porci

– Come si dice "grazie" in rumeno?
– Si dice "multumesc".
– E cosa vuol dire?
– "Grazie".

Un simpatico dialogo in ufficio.

La parola rovinata

ATIPICO
Senzatetto Sioux.

È una parola rovinata da Roberto Bracco, sentirete ancora parlare di lui.

R- Serpa, Victoria; Uomini; Paesi; La sai!

giugno 28, 2018

Sèrpa
Anche sèrpe.
Latino scirpea(m) ‘cestone da porre sul carro’, da scirpus ‘giunco’, di etimologia incerta.
Sostantivo femminile.
1. Cassetta a due posti su cui siede il cocchiere a destra: montare in serpa.
Sedile coperto di diligenza, situato dietro la cassetta del cocchiere.
2. Sedile posto fuori bordo all’estrema prua delle navi a vela, utilizzato un tempo come latrina.

Una (parola) giapponese a Roma

Victòria
Dall’inglese victoria, dal nome della regina Vittoria d’Inghilterra (1819-1901).
Sostantivo femminile.
Elegante carrozza scoperta a due posti, dotata di serpa e mantice e trainata da due cavalli.

Uomini e parole

Victoria è proposta da Marco Marcon.

Nomi di paesi, la parola

Lombardàta
Derivato di lombardo, nel significato medievale di ‘muratore’.
Sostantivo femminile.
Fila di muratori che, disposti in catena, si passano mattoni o altri materiali.

Pierio
Aggettivo.
(letterario) Della Pieria, regione della Grecia, mitica patria delle muse.
(estensione) Delle muse: carme pierio.

Da Marco Marcon.

La sai l’ultima!

Dino Zoff passeggia per strada, quando sente urlare dall’alto.
– Aiuto, mio figlio è caduto dal balcone, aiuto.
Zoff vede il bambino che sta precipitando, si sputa nelle mani, si mette in posizione e lo prende al volo. La gente vicino esulta e applaude, allora Zoff ringrazia con la mano, palleggia il bambino due volte a terra e lo rinvia con un forte calcio.

Questa è bella, nulla da dire. Dalla redazione.