Archive for agosto, 2009

R- SCHIZOFRENIA, CREPON

agosto 31, 2009

Schizofrenìa
Dal tedesco Schizophrenie, composto di schizo- ‘schizo-‘ e -phrenie, dal greco -phrenía, da phrén phrenós ‘mente’.
Sostantivo femminile.
(psichiatria) Termine con cui si indica un gruppo di psicosi gravi caratterizzate dalla disgregazione della struttura psichica e da profonde alterazioni dei meccanismi affettivi, dell’elaborazione del pensiero (dissociazione) e dei rapporti con la realtà esterna (autismo).

Schizo-
Primo elemento di parole composte della terminologia scientifica, di origine greca o di formazione moderna, dal greco schizo-, che è da schízein ‘scindere, dividere, spartire’; indica ‘scissione, divisione, spartizione’ o anche ‘dissociazione’ (schizofite, schizofrenia).

Una (parola) giapponese a Roma

Crepón
Voce francese, derivato di crêpe ‘crespo’.
Sostantivo maschile invariabile.
Crespo pesante e rigido.

Annunci

R- AUTODAFE, ABIURA, POCHADE

agosto 27, 2009

Parole a confronto

Autodafé
Dal portoghese auto da fé ‘atto di fede’.
Anche auto da fe.
Sostantivo maschile invariabile.
1. (storia) All’epoca dell’Inquisizione in Spagna, solenne atto d’abiura pronunciato da un eretico processato e pentito.
Esecuzione al rogo di un eretico che avesse rifiutato di pronunciare l’abiura.
2. (estensione) Abiura, ritrattazione: costringere qualcuno all’autodafé.
Rogo con cui si distrugge polemicamente qualcosa: fare un autodafé di libri.

Abiùra
Derivato di abiurare.
Sostantivo femminile.
1. Nel cristianesimo e nell’islamismo, ripudio pubblico e ufficiale di un’altra religione o di una dottrina che si riconosce erronea o falsa.
Formula scritta o orale, nella quale si esprime tale rinuncia.
2. (estensione) Formale rinuncia a dottrine o idee precedentemente professate: abiura politica.

Abiuràre
Dal latino abiurare ‘negare con giuramento’, composto di ab, che esprime negazione, e iurare ‘giurare’.
Verbo transitivo.
Fare abiura, ritrattare solennemente una fede, una dottrina, una teoria e simili.

Una (parola) giapponese a Roma

Pochade [pronuncia pO’Sad]
Voce francese; propriamente ‘abbozzo, schizzo’.
Sostantivo femminile invariabile.
1. Commedia leggera, senza pretese d’arte, maliziosa e salace, fatta di intrighi e avventure galanti; è stato un genere in voga soprattutto fra Otto e Novecento.
2. (estentione) Buffonata, pagliacciata: tutto si è risolto in una pochade!

R – MARASSO, KIEFER; Uomini

agosto 25, 2009

Crestìna
Diminutivo di cresta.
Sostantivo femminile.
Specie di mezza cuffietta bianca, di tela pieghettata o di pizzo, portata dalle cameriere sul capo.

Una (parola) giapponese a Roma

Schooner [pronuncia ‘skuner]
Voce inglese; etimo incerto.
Anche scooner.
Sostantivo maschile invariabile.
(marina) Brigantino-goletta.
Imbarcazione a vela di origine nordamericane, con forme larghe e piatte, attrezzata con due alberi a vele auriche, di altezza quasi uguale.

Perle dai porci

“Quel picì è passuordato al but”
In ufficio.

R- LIBELLO, DESAPARECIDO

agosto 24, 2009

Libèllo
Dal latino libellu(m), diminutivo di liber ‘libro’.
Sostantivo maschile.
1. Scritto diffamatorio o violentemente satirico, per lo più anonimo.
2. (antico) Piccolo libro, volume di piccola mole.
3. Nel linguaggio giuridico antico, documento contenente il testo di un atto di citazione. Sinonimo: lettera citatoria.
4. Libro o sezione di un tratato.
5. Cartello di sfida.

Una (parola) giapponese a Roma

Desaparecido [pronuncia desapare’sido]
Voce spagnola dell’Argentina; derivata di desaparecer ‘sparire’.
Aggettivo e sostantivo maschile [plurale maschile desaparecidos].
Si dice eufemisticamente di persona scomparsa, in realtà si tratta di oppositore politico rapito e ucciso dal regime dittatoriale argentino e, più in generale, sudamericano.

Avviso; DOLONE, CRITERIUM; Schiele; Battuta

agosto 21, 2009

Avviso

La Parolata va in ferie: riceverete nelle prossime due settimane, in forma ristampata e spartana, i numeri di maggio 2000. Appuntamento con le Parolate fresche al 7 settembre, giorno in cui riprenderà finalmente anche il concorso letterario Chiamatemi Raffaele.

Parole

Dolóne
Dal latino dolone(m), dal greco dólon -onos, di etimologia incerta.
Sostantivo maschile.
Nelle antiche navi, albero inclinato e sporgente oltre la prua, in posizione simile a quella del moderno bompresso.
Vela quadrata col pennoncino sotto al bompresso.
Fiocco, controfiocco.

Una (parola) giapponese a Roma

Critèrium
Voce inglese, dal latino tardo criterium, ‘criterio’.
Anche, meno comune, critèrio.
Sostantivo maschile invariabile.
1. (sport) Gara ippica riservata a puledri di due anni.
(estensione) Competizione sportiva riservata a determinate categorie di concorrenti: criterium ciclistico.
2. (sport) In altri sport, gara che, svolgendosi all’inizio o alla fine della stagione competitiva, mette in risalto lo stato di forma degli atleti.

Come si dice Schiele?

Anthony Burgess, scrittore inglese, si pronuncia più o meno [‘antony ‘borgiss], con la g dolce.

Battuta obbligatoria

Ci scrive Smallfountains.
— La risposta alla frase di saluto: – Fatti vedere – deve essere: – Sì, ma da uno bravo! – che di solito dice un terzo nel gruppo. —