Posts Tagged ‘frasi’

R- Antisettico, Setticemia, Sepsi; Marchi: Mercurocromo; Frasi

ottobre 9, 2019

Parole a confronto

Antisèttico
Composto di anti- e settico.
Aggettivo e sostantivo maschile [plurale maschile antisettici].
(medicina) Si dice di sostanza o trattamento che uccide i germi patogeni e previene le infezioni.

Setticemìa
Composto di setti(co) ed -emia.
Sostantivo femminile.
(medicina) Infezione caratterizzata dalla presenza di germi patogeni nel sangue.

Sèttico
Dal latino septicu(m), dal greco sìptikós, derivato di sépsis ‘putrefazione’.
Aggettivo.
1. (medicina) Relativo a infezione.
Stato settico: condizione di un organismo colpito da sepsi.
2. (medicina) Che contiene germi.

Sèpsi
Dal greco sêpsis ‘putrefazione’, derivato di sépein ‘marcire’.
Sostantivo femminile.
(medicina) Infezione generalizzata all’intero organismo; nell’uso corrente il termine è usato impropriamente per setticemia.

Marchi, non parole

Mercurocròmo
Voce inglese mercurochrome, composto di mercury ‘mercurio’e del greco chroma ‘colore’.
Sostantivo maschile.
(farmaceutica) Sostanza contenente mercurio, usata in soluzione come antisettico.

Mercurocromo è di Mauro Cociglio.

Frasi, non futilità

"Ci sono persone che hanno il dono di raccontare storie in cui gli altri si riconoscono. Sono i romanzieri."

Da un’opera teatrale di Eric-Emmanuel Schmitt.

R- Loggia, Loggiato, Loggione; Frasi

aprile 16, 2019

Parole a confronto

Lòggia
Dal francese loge, che è dal latino tardo laubia(m), e questo dal francone laubja ‘pergola, chiosco’.
Sostantivo femminile [plurale logge].
1. (architettura) Edificio o parte di edificio aperti su uno o più lati, con copertura sorretta da pilastri o colonne.
Nel medioevo, tale edificio come luogo di riunione di persone che esercitavano la stessa arte: la loggia dei mercanti. Diminutivo: loggetta.
2. (regionale) Balcone, terrazza.
3. Luogo di riunione dei massoni; per estensione, gruppo, sezione dell’organizzazione massonica, e anche l’assemblea di tale gruppo.
4. (anatomia) Cavità in cui è contenuto un organo: loggia renale.
5. (botanica) Cavità di un frutto o dell’ovario di un fiore.

Loggiàto
Sostantivo maschile.
(architettura) Loggia o, più propriamente, serie di logge.

Loggióne
Propriamente accrescitivo di loggia.
Sostantivo maschile.
La parte più alta del teatro, sopra gli ordini dei palchi, dove sono i posti di minor prezzo.
Gli spettatori che lo occupano: gli applausi, i fischi del loggione.

Frasi, non futilità

"È meglio essere ottimisti e sbagliare che essere pessimisti e avere ragione."
Albert Einstein

Mixomiceti, Bo; Frasi; Rovinata

marzo 5, 2019

Mixomicèti
Latino scientifico Myxomycetes, composto di myxo- ‘mixo-, muco, mucillagine’ e -mycetes ‘funghi’.
Anche missomicèti.
Sostantivo maschile invariabile.
Gruppo di organismi molto primitivi, normalmente inclusi tra i funghi, anche se in passato alcuni autori li hanno ritenuti appartenenti al regno animale e li hanno chiamati micetozoi. Il loro ciclo biologico è costituito da una fase vegetativa rappresentata da un plasmodio plurinucleato e una fase riproduttiva che in generale comprende la formazione di caratteristici corpi fruttiferi (gli sporocarpi sessili o peduncolati), produttori di spore; queste danno origine a cellule ameboidi flagellate, dette mixoflagellate, o prive di flagelli, chiamate mixamebe; le cellule ameboidi possono riprodursi per divisione diretta oppure unirsi a coppie per formare gli zigoti dai quali si originano i plasmodi. I mixomiceti comprendono specie parassite endocellulari prive di sporocarpi, le plasmodioforali, e specie saprofite, come le acrasiali e le mixogastrali, che vivono di solito sul suolo dei boschi o su legno marcescente. Sono detti anche mixofite, mixotallofite, fitosarcodini.

Una (parola) giapponese a Roma

Bo [bo]
Voce giapponese, propriamente ‘difesa’.
Sostantivo maschile invariabile.
(sport) Lungo bastone usato in alcune armi marziali.

Frasi, non futilità

"Il passato non è morto e sepolto. In realtà non è neppure passato."
William Faulkner

La parola rovinata

SCAGLIARE
Durante le operazioni di preparazione del formaggio, eliminazione improvvisa e violenta della sostanza atta alla coagulazione del latte mediante un lungo lancio.

Di chinalski.

Incetta, Zagial; Frasi; Rovinata

febbraio 25, 2019

Incètta
Deverbale di incettare.
Sostantivo femminile.
Ricerca, raccolta di qualche cosa nella maggiore quantità possibile e da più parti, specialmente a scopo di speculazione; accaparramento: fare incetta d’olio; anche in taluni usi figurati: fare incetta. di onorificenze, di voti.
Nel linguaggio militare, acquisto, senza atto di imperio e a prezzi concordati, di vettovaglie, materiali, mezzi, quadrupedi ecc., per esigenze militari.

Incettàre
Latino volgare inceptare, modellato su acceptare ‘accettare’ o receptare ‘accogliere’.
Verbo transitivo (io incètto ecc.).
(non comune) Fare incetta di qualche cosa: incettare il grano.
(letterario) Con significato più generico, procurarsi, fare acquisto o rifornimento di qualche cosa.
(antico) Reclutare operai, schiavi ecc.

Incettatóre
Derivato di incettare.
Sostantivo machile (femminile incettatrice).
Chi fa incetta di qualche prodotto; accaparratore.

Una (parola) giapponese a Roma

Zagial [‘dZadZal]
Voce araba.
Sostantivo maschile invariabile.
(poesia) Forma metrica araba di poesia strofica e popolare, in uso nella Spagna musulmana nei secoli XI e XII, che forse ha esercitato un influsso sulla metrica romanza.

Frasi, non futilità

"Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L’opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso."
Marcel Proust, da Il tempo ritrovato.

La parola rovinata

CAMEO
Fugace apparizione del quadrupede asiatico nella laguna veneta.

Di Stefano Bossa.

Esumare, Riesumare, Italian style; Accento; Frasi; Rovinata

febbraio 5, 2019

Parole a confronto

Esumàre
Dal latino medievale exhumare, derivato del latino humus ‘terra’ col prefisso ex-, sul modello del francese exhumer.
Verbo transitivo (io èsumo, meno comune esùmo ecc.).
1. Dissotterrare, generalmente un cadavere: la salma è stata esumata per la tumulazione nella tomba di famiglia.
2. (figurato) Trarre dall’oblio, rimettere in uso, in onore e simili: esumare gli scritti di un autore dimenticato; esumare antichi documenti dagli archivi; esumare vecchi ricordi.

Riesumare
Composto di ri- e esumare.
Verbo transitivo (io riesùmo, o anche rièsumo ecc.).
Lo stesso che esumare, dissotterrare, disseppellire. Tende a sostituire il verbo semplice, soprattutto nei significati figurati: riesumare antichi oggetti, vecchie memorie; riesumare un pittoreormai dimenticato da tempo; riesumare una moda del primo Novecento.

Una (parola) giapponese a Roma

Italian style [i’talian ‘stajl]
Locuzione inglese, propriamente ‘stile italiano’.
Locuzione sostantivale maschile e aggettivo invariabile.
Lo stile italiano, specialmente nel campo della moda e del design, usato specialmente per prodotti di particolare pregio, considerato internazionalmente come emblema di raffinatezza e di buona fabbricazione: l’italian style è apprezzato ovunque; un paio di scarpe italian style.

L’accento, questo sconosciuto

Si dovrebbe dire io èsumo, e non esùmo, ma si può dire sia io riesùmo che io rièsumo.

Frasi, non futilità

"A lungo andare siamo tutti dei falliti, o il mondo non sarebbe così come è."
Attribuita a Raymond Chandler, detta da Philip Marlowe.

La parola rovinata

Speciale filosofia

CARTELESIO
Colui che incarnò la filosofia a cavallo tra Cinquecento e Seicento.

Di Pietro Scalzo.