Posts Tagged ‘yokopoko’

Ieratico, Rotpunkt; Arte: Dolcevita; Yokopoko; Rovinata

marzo 30, 2020

Speciale museo Egizio (visto che non ci posso andare)

Ieràtico
Dal latino hieraticus, greco hieratikos, derivato da hieros ‘sacro’.
Anche, raro, geràtico.
Aggettivo (plurale maschile ieratici).
1. (letterario) Sacerdotale, per lo più con riferimento ai sacerdoti di popoli antichi: Etruria militare e ieratica (Gioberti), organizzata cioè su base militare e religiosa.
Scrittura ieratica: tipo di scrittura geroglifica egiziana, in cui la forma corsiva è così accentuata da non permettere di riconoscervi la forma pittografica originaria, abitualmente usata dai sacerdoti, da cui il nome, in epoca tolemaica romana.
2. (letterario, estensione) Di cosa, soprattutto di atto, aspetto, gesto, parola, improntata a una compostezza sacerdotale, solenne: i cipressi, acuti ed oscuri, più ieratici delle piramidi (D’Annunzio); atteggiamento ieratico; parlare con tono ieratico. È usato anche con intonazione ironica, per indicare una gravità e solennità ostentata, caricata, sproporzionata al luogo o alla circostanza.

Una (parola) giapponese a Roma

Rotpunkt [rot’punkt]
Voce tedesca, propriamente composto di rot ‘rosso’ e Punkt ‘punto’.
Sostantivo maschile invariabile.
(sport) Nell’arrampicata sportiva, segno che si appone alla base di una via che è stata salita per la prima volta.
(estensione) La via stessa.

Parole d’arte

Dolcevìta
Dal titolo del film di Fellini La dolce vita, 1960, in cui il protagonista indossava una maglia di tale tipo.
Anche, meno comune, dòlce vìta.
Sostantivo maschile invariabile.
Maglione a collo alto e aderente; anche in funzione appositiva: maglione dolcevita, o maglione a dolcevita.

Marco Marcon ci propone questa parola che deriva da una produzione artistica.

Yokopoko Mayoko

Laura Silvia Battaglia è una giornalista freelance specializzata in scenari di guerra. Ce lo segnala Paolo Campia.

La parola rovinata

COLORO
Quelli che io dipingo.

Di Pietro Scalzo.

R- Madornale, Sena; Marchi: Tetrapak; Yokopoko

gennaio 21, 2020

Newsletter originale del 1/4/2005

Parole a confronto

Madornàle
Latino volgare maternale(m), che è dal classico maternus ‘materno’.
Aggettivo.
1. (antico) Materno, da parte di madre. Nato da madre legittima.
2. (antico, toscano) Si dice dei rami più grossi di una pianta, nati dal ceppo principale; anche, di ortaggio nato al centro della pianta e, in genere, di grosse dimensioni: carciofi madornali.
3. (figurato) Di straordinaria grossezza; spropositato (specialmente figurato): un errore madornale.

Una (parola) giapponese a Roma

Sèna
Dall’arabo sana.
Anche senna.
Sostantivo femminile.
Droga costituita dalle foglie di diverse specie di cassia; ha proprietà lassative e purgative.

Marchi, non parole

Tetrapàk
Composto di tetra- e il tedesco Pak(et) ‘pacco’.
Sostantivo maschile invariabile.
Marchio registrato, involucro di carta paraffinata a forma di tetraedro che, sigillato, serve per il trasporto e la conservazione di bevande (per esempio latte, succhi di frutta).

Marco Marcon conclude degnamente la settimana.

Yokopoko Mayoko

Paolo Attivissimo, il curatore del sito http://www.attivissimo.net, è, almeno per ciò che riguarda il web, probabilmente l’uomo più attivo del mondo.

Proposto da Marco Marcon.

R- Leccardo, Jumper; Marchi: Superga; Yokopoko

novembre 19, 2019

Newsletter originale del 17/2/2005

Leccàrdo
Derivato di leccare.
Aggettivo e sostantivo maschile.
(antico) Ghiottone.

Una (parola) giapponese a Roma

Jumper [‘dZamper]
Voce inglese; derivata di to jump ‘saltare’.
Sostantivo maschile invariabile.
1. (sport) Cavallo addestrato al salto degli ostacoli.
2. Indumento femminile senza maniche che si indossa sopra la maglia o la camicia.

Marchi, non parole

Supèrga
Nome commerciale.
Sostantivo femminile invariabile.
Marchio registrato. Scarpe da tennis di tela bianca.

Mauro Palma fa oramai paura.

Marco Marcon 17
Piero Fabbri 13
Mauro Cociglio 12
Mauro Palma 7
Paola Cinato 3
Alessandro Rigallo 2

Yokopoko Mayoko

Laura Guida ha realizzato un servizio sulla patente a punti sul giornale radio di Rai1.

Da Piero Mozzone.

R- Cappotto, Kaputt; Marchi: Tampax; Yokopoko

novembre 8, 2019

Newsletter originale del 10/2/2005

Cappòtto
Dal francese faire capot, di etimologia incerta.
Sostantivo maschile.
Specialmente nella locuzione fare, dare cappotto, in alcuni giochi e sport, concludere una partita senza che l’avversario abbia realizzato nemmeno un punto.
Fare cappotto: nella caccia, tornare senza preda.
Fare cappotto: capovolgersi, detto di imbarcazione, scuffia.

Una (parola) giapponese a Roma

Kaputt [ka’put]
Voce tedesca, dall’espressione francese, usata nel gioco delle carte, faire capot ‘vincere senza che l’avversario faccia punto’, di etimologia incerta.
Anche kaput.
Aggettivo e avverbio.
Rovinato, distrutto, ucciso, in malora, in rovina; l’espressione, nata in ambiente militare tedesco già durante la guerra dei trent’anni (1618-1648), si è particolarmente diffusa, anche nella grafia adottata kaput, durante la seconda guerra mondiale, sia in funzione di aggettivo (città kaputt; voi tutti kaputt!, e simili, o, con uso assoluto, kaputt!), sia, più spesso, con funzione avverbiale, nelle locuzioni fare, essere, andare kaputt; quel lavoraccio mi ha messo kaput.

Marchi, non parole

Tampax [‘tampaks]
Marchio registrato; dall’inglese tampoon ‘tampone’ nel senso di ‘assorbente igienico’.
Sostantivo maschile invariabile.
Nome commerciale di un assorbente interno.
(per antonomasia) Assorbente interno.

Mauro Palma si lancia all’inseguimento del gruppetto di testa.

Marco Marcon 17
Piero Fabbri 13
Mauro Cociglio 12
Mauro Palma 3
Paola Cinato 2
Alessandro Rigallo 2

Yokopoko Mayoko

Il signor Dino Potenza è il presidente di una associazione di consumatori della Basilicata.
Proposto da Piero Mozzone.

R- Catasto, Cabreo; Marchi: Linoleum; Yokopoko

ottobre 21, 2019

Newsletter originale del 31/1/2005

Catàsto
Dal greco bizantino katástichon ‘registro’, dalla locuzione katá stíchon ‘riga per riga’.
Sostantivo maschile.
Inventario generale, a fini fiscali, delle proprietà immobiliari esistenti in un comune o una provincia, con indicazione del proprietario e stima del valore.
L’ufficio che registra, aggiorna e conserva tale inventario.

Una (parola) giapponese a Roma

Cabrèo
Voce spagnola, dal latino caput breve ‘sommario principale’.
Sostantivo maschile.
Registro catastale.
Mappa.

Marchi, non parole

Linòleum
Dall’inglese linoleum, tratto dalla locuzione latina lini oleum ‘olio di lino’.
Sostantivo maschile invariabile.
Marchio registrato, materiale di rivestimento in fogli elastici e resistenti ottenuti pressando su tessuto di iuta un impasto a base di olio di lino; si usa soprattutto per ricoprire pavimenti.

È sempre il nostro campione Marcon.

Yokopoko Mayoko

La prima contravvenzione per la violazione alla legge antifumo del ministro Sirchia è stata elevata il 10 gennaio alle 00.01 a Napoli, il trasgressore si chiama Salvatore Pizzicato.

Berilio Luzcech vigila sugli Yokopoki sparsi per il mondo.