Posts Tagged ‘ritrovato’

R- Notizie; Arcadia, Vaudeville; Paesi; Appunto; Ritrovato; Perle; Canzone

aprile 21, 2017

Notizie

Amici, per biechi motivi di marketing abbiamo cambiato nome e sottonome, non è invece variato l’indirizzo del sito (per il momento?).
Grandi novità inoltre sul sito della Parolata: aggiornamento di TUTTE le rubriche della Parolata;
è ritornata la sezione The Word Revealed!;
aggiunta di un nuovo sito amico che vi consiglio caldamente;
una nuova pagina contiene gli uomini sbagliati del Marcon;
è stata aggiunta una pagina di letteratura, quindi chi fosse interessato a pubblicare qualche scritto sul nostro prestigioso sito può inviare in redazione il proprio lavoro.
Al momento due produzioni, di Mabù e chinalski in coppia e di chinalski da solo, sono leggibili sulla pagina.
Al solito, rimandiamo alla sezione "Novità" del sito per tutti i particolari.

[Ricordiamo questo importante momento della Parolata: fino al 5 giugno 2003 la rubrica si chiamava La parola rivelata, ovvero Perle ai porci. Non un grande nome per farsi amare, diciamolo. Dal 15 giugno è diventata La parolata, ovvero La parola rivelata. Non eravamo ancora un sito di cultura, ma la strada era oramai segnata. N.d.C.]

Parole a confronto

Arcàdia
Dal nome di una regione della Grecia, mitico luogo di vita agreste e serena.
Sostantivo femminile.
1. (letterario) Luogo dove si svolge una vita amena, idillica, avulsa dalla realtà.
2. Nome di un’accademia letteraria fondata a Roma nel 1690, che si proponeva di reagire al gusto barocco promuovendo una poesia semplice, d’ambiente pastorale, vicina ai modelli bucolici greci e latini.
(estensione) Corrente letteraria nata da questa accademia; più genericamente, maniera frivola e convenzionale di far poesia.
3. (figurato) Adunanza in cui si fanno discorsi astratti e inconcludenti: fare dell’arcadia, parlare in maniera vacua, senza costrutto.

Àrcade
Dal latino Arcade(m), che è dal greco Arkás -ádos.
Aggettivo.
Dell’antica Arcadia, regione della Grecia: pastore arcade.

Sostantivo maschile.
1. Abitante dell’antica Arcadia.
2. Membro dell’accademia dell’Arcadia; poeta seguace della maniera arcadica.
3. (estensione) Scrittore manierato, incline a uno stile lezioso.

Una (parola) giapponese a Roma

Vaudeville [vod’vil]
Voce francese; alterazione di vaudevire, da Vau de Vire, località della Normandia, dove tali canzoni erano famose nel secolo XV.
Sostantivo maschile invariabile.
1. Genere di teatro comico inframmezzato da canzoncine e ritornelli, affermatosi in Francia tra la fine del secolo XVIII e la prima metà del secolo XIX.
Dalla seconda metà dell’Ottocento, commedia brillante e leggera, ricca di equivoci e situazioni piccanti.
2. Canzone popolare francese, specialmente di carattere satirico.

Nomi di paesi, la parola

Arcadia è di Marco Marcon, arcade e vaudeville sono di Libero Zucchelli: un punto al primo e due al secondo.

L’appunto

Si dice prestare, ma anche meno correttamente imprestare.

Il paese ritrovato

Pubblicato il settimo capitolo di Piero Febbri del "Paese ritrovato". Potete leggerlo alla pagina del sito.

Perle dai porci

"Ma voi siete più realistici del Re!"
In una assemblea.

La Canzone Settimanale Enigmistica

Termina la trentaquattresima canzone, era:

Battaglia vinta, ma con molte perdite (2 6 2 5)

La guerra di Pirro, che diventa La guerra di Piero di Fabrizio de André.

R- Olimpico; Paesi; Ritrovato; Appunto; Sbagliati; Perle

aprile 14, 2017

Olìmpico
Nel significato 2, probabilmente dall’atteggiamento di calma suprema cui è improntata la raffigurazione degli dei dell’Olimpo nella statuaria classica.
Aggettivo [plurale olimpici].
1. Del monte Olimpo, ritenuto sede degli dei nell’antica religione greca: gli dei olimpici.
2. (figurato) Sereno, imperturbabile: calma olimpica.

Olìmpicamente
Avverbio.
Imperturbabilmente.

Olimpìade
Dal latino Olympiade(m), che è dal greco Olympiás -ádos.
Sostantivo femminile.
1. Nella Grecia antica, feste e giochi celebrati ogni quattro anni nella città di Olimpia, ai quali partecipavano cittadini di tutti gli stati greci; anche, lo spazio di tempo compreso tra due olimpiadi successive.
2. (specialmente plurale) Oggi, manifestazione sportiva che riguarda quasi tutti gli sport praticati ed è aperta ad atleti dilettanti (?) di tutte le nazioni; si svolge ogni quattro anni in un paese diverso: le olimpiadi di Roma, di Barcellona.
Olimpiadi invernali: riservate alle discipline della neve e del ghiaccio (sci, pattinaggio, bob ecc).

Nomi di paesi, la parola

Olimpico e olimpiade sono di Piero Fabbri.

Il paese ritrovato

"- Sinceramente, non sono sicuro di avere capito cosa mi stai dicendo da venti minuti a questa parte."

Il sesto capitolo, di chinalski, è pubblicato sul sito.

L’appunto

Si dice annaffiare o innaffiare.

Uomini sbagliati e parole

Curry [pronuncia ‘kari]
Sostantivo maschile.
(gastronomia) Condimento composto di diverse polveri vegetali aromatiche e piccanti.

Etimologia vera.
Voce anglo-indiana; propriamente adattamento grafico del tamil kari ‘salsa’.

Etimologia falsa: Dal nome di Sir George Curry (1826-1890), generale britannico in India che apprezzava particolarmente la speziata cucina locale e la rese popolare in patria dopo il suo ritorno.

Perle dai porci

"Specifiche tecniche: (…) Placcatura dei contatti: Evaporazione d’orata."

Da un catalogo di componenti ottici.
Fornita da Berilio Luzcech.

R- Nomenclatura, Nomenklatura; Paesi; Ritrovato; Rovinata

aprile 7, 2017

Parole a confronto

Nomenclatùra
Dal latino nomenclatura(m) ‘elenco di nomi’.
Sostantivo femminile.
1. (raro) Assegnazione del nome a un oggetto.
2. Il complesso sistematico dei nomi di una certa disciplina o di un determinato settore: nomenclatura chimica, zoologica; la nomenclatura dell’aeronautica.

Una (parola) giapponese a Roma

Nomenklatùra [nomenkla’tura]
Voce russa; propriamente ‘nomenclatura’.
Sostantivo femminile invariabile.
Nell’ex Unione Sovietica, lista segreta di cariche o di posti di lavoro che non potevano essere assegnate senza autorizzazione da parte del partito comunista.
Nel gergo giornalistico occidentale, la classe dirigente di un apparato burocratico.

Nomi di paesi, la parola

Baccarat [bakka’ra]
Dal nome della città francese di Baccarat, celenre per le sue vetrerie.
Sostantivo maschile invariabile e aggettivo.
Tipo di cristallo, finissimo: una coppa di baccarat, cristallo baccarat.

Baldràcca
Etimologia discussa: da Baldac(co), nome antico della città di Bagdad.
Sostantivo femminile.
(spregiativo) Meretrice.

Baccarat e baldracca, ben strana, sono di Marco Marcon.

Il paese ritrovato

"Orsolina non indossava più il bikini arancione, ma l’effetto della corta tunica dimessa che aveva adesso indosso, mentre allungata sul divano si concentrava su uno schema di parole crociate, non era poi troppo diverso, sugli ormoni di Carlo."

Il quinto capitolo del racconto è disponibile sul sito.

L’accento, questo sconosciuto

Si dice Istànbul, e non Ìstanbul.

La parola rovinata

Il vulgo divulgato (Bolognese)
Manchestèr (Rivolto all’Inter)
Ma tu non ci sei?
[Nel 2003 a Manchester si giocò la finale di Champions League di calcio tra Milan e Juventus. N.d.C.]

Di Riccardo Lancioni.

R- Norcino, Kandahar; Paesi; Ritrovato; Accento; Rovinata

marzo 31, 2017

Norcìno
Da Norcia, cittadina umbra dove prosperava l’arte di lavorare la carne di maiale.
Sostantivo maschile.
(regionale) Chi macella i maiali e ne lavora la carne.

Una (parola) giapponese a Roma

Kandahar [kanda’ar]
Dal nome della città afghana di Kandahar, marchio registrato.
Sostantivo maschile.
Tipo di attacco per sci.

Nomi di paesi, la parola

Norcino è di Piero Fabbri, kandahar di Marco Marcon.

Il paese ritrovato

"Stava scendendo dagli scalini con la sua andatura dinoccolata; in realtà la strada era in piano, ma dava sempre l’impressione che stesse scendendo da una discesa…"

Sul sito potrete leggere il quarto capitolo del racconto a puntate. L’ha scritto chinalski, non perdetelo.

L’accento, questo sconosciuto

Si dice tralìce, e non tràlice.

Solo nella locuzione in tralice (non comune di tralice), di sbieco, obliquamente: tagliare in tralice un tessuto.
Guardare in tralice, di sottecchi, di sbieco; anche, con sospetto, con diffidenza.

La parola rovinata

BRISTOURI
Strumento chirurgico a forma di piccolo coltello fatto di cartoncino.

Di Riccardo Lancioni.

R- Accidempoli, Peru; Paesi; Ritrovato; Accento; Perle

marzo 24, 2017

Accidémpoli
Anche accidèmpoli.
Da accidenti, deformato eufemisticamente col nome della città toscana di Empoli.
Interiezione.
(eufemistico) Accidenti.

Perù
Dal nome del Perú, con allusione alle favolose ricchezze di quel paese.
Sostantivo maschile.
Si usa nelle locuzioni valere, costare un perù: valere, costare moltissimo.

Nomi di paesi, la parola

Accidempoli e perù sono di Berilio Luzcech, che entra in lizza. Manca ancora la banda Trinchero: dove è la banda Trinchero?

Il paese ritrovato

I dolci pendii e i morbidi saliscendi della collina torinese avevano sempre rasserenato l’animo di Carlo, le rare volte che poteva permettersi il lusso di una mattinata in bicicletta. […]

Il consueto appuntamento con il racconto geografico prosegue sul sito. Il nuovo capitolo è del nostro autore Piero Fabbri, che continua a riscuotere un grande successo.
Le parole della settimana, su cui costruire il prossimo capitolo, sono le seguenti: coreana, equatoriale, solare, lunare, marziano, gioviale, serendipità, shangai, cineseria e greca.
Buon lavoro.

L’accento, questo sconosciuto

Si dice sia sepàro (verbo separare) che sèparo (latino).

Perle dai porci

"In manette è finito un giovane studente pluripregiudicato di Torino, Salvatore Spata, 32 anni."
Da La Stampa.

Un giovane Marco Marcon propone.