Archive for giugno, 2015

R- Caterinetta, Carter; Uomini; Appunto; Rovinata

giugno 30, 2015

Caterinetta
Dal francese catherinette, dal nome di S. Caterina d’Alessandria (X secolo), patrona delle sarte.
Sostantivo femminile.
Sartina o modista molto giovane.

Una (parola) giapponese a Roma

Carter
Voce inglese, dal nome dell’inventore Carter.
Sostantivo maschile invariabile.
Contenitore protettivo degli ingranaggi di un meccanismo.

Uomini e parole

Caterinetta e carter sono della banda Trinchero, carter è stata accettata poichè, pur essendo un termine tecnico, è ormai ampiamente utilizzato nel linguaggio comune.

Relativamente alle parole precedentemente accettate, viene annullato il termine ciclopico, poichè relativo a un nome comune, i ciclopi, e non a un nome proprio come inteso per il concorso.
Quindi un punto in meno per Marco Marcon (che non ne sarà contento).

L’appunto

Romìto
Per aferesi e deformazione di eremita.
Aggettivo.
(letterario) Solitario, raccolto, appartato.

Sostantivo maschile (femminile romita).
Eremita

PROVERBIO: il diavolo quando è vecchio si fa romito.

La parola rovinata

ROMITI
Solitari capitani d’industria rifugiatisi nella grande editoria.

Prodotta dall’unico, originale Trinchero de La parola rivelata: Umberto

Annunci

R- Rabbio, Affidavit; Uomini: Zerbinotto; Perle; Rovinata

giugno 29, 2015

Ràbbio
Voce di origine veneta, che è dal latino rutabulu(m) ‘paletta’, per la forma.
Sostantivo maschile.
Rete a forma di sacco, usata per pescare in prossimità della spiaggia.

Una (parola) giapponese a Roma

Affidàvit
Voce del latino medievale; propriamente ‘giurò’, terza persona singolare del perfetto di affidare.
Sostantivo maschile invariabile.
Nel diritto anglosassone, dichiarazione scritta e giurata dinanzi a un magistrato o un pubblico ufficiale.

Uomini e parole

Zerbinotto
Dal nome di un personaggio dell’"Orlando furioso" di L. Ariosto, rappresentato come giovane particolarmente bello e aggraziato.
Sostantivo maschile.
(ironico o spregiativo) Giovane eccessivamente elegante e galante; bellimbusto, damerino.

Maccabèo
Dal nome del personaggio biblico Maccabeo, forse per assonanza con babbeo. Sostantivo maschile.
(familiare) Persona goffa o stupida.

Zerbinotto e maccabeo sono di Marco Marcon.

Perle dai porci

"Questa attività la possiamo dare in outsourcing – se lo vogliamo dire in italiano, body rental."
Sentita in ufficio.

Offerta da Umberto Trinchero.

La parola rovinata

Eccezionalmente siamo riusciti ad avere un contributo del Dott. Sottile, che ci aiuterà a migliorare la precisione e la correttezza dell’utilizzo delle parole rovinate.
Riccardo Lancioni.

@@@ Il dottor Sottile: postille e chiose @@@
Buongiorno. Vorrei oggi sottolineare la distinzione tra due parole molto simili e che quindi vengono usate spesso a proposito.

ASCIASSINO = serial killer che smembra le sue vittime con un’accetta.

ASCIASCINO = personaggio dell’omicida nelle opere di Leonardo Sciascia.

R- Ermafrodito, Diktat; Uomini: Pantalone; Rovinata

giugno 26, 2015

Ermafrodìto
Dal latino Hermaphroditu(m), dal greco Hermaphróditos, nome del figlio di Ermete (Hermês) e Afrodite (Aphrodítì), che secondo la leggenda partecipava sia della natura maschile sia di quella femminile.
Anche ermafrodita.
Sostantivo maschile.
1. (biologia) Si dice di individuo animale o vegetale che presenta ermafroditismo, cioè coesistenza in uno stesso individuo degli organi sessuali primari maschili e femminili.
2. (spregiativo) Omosessuale.

Aggettivo.
(figurato letterario) Ibrido, ambiguo, oscillante tra due nature diverse: un Petrarca ermafrodito, ora nobile patriota… ora effeminato, manierato, artificioso (De Sanctis).

Una (parola) giapponese a Roma

Diktat [dik’tat]
Voce tedesca; propriamente ‘dettato’.
Sostantivo maschile invariabile.
1. Trattato di pace imposto dai vincitori, senza possibilità di negoziazione.
2. (estensione) Ordine indiscutibile, imposizione.

Uomini e parole

Pantalone
Dal francese pantalon, a sua volta dal nome della maschera veneziana Pantalone, che li indossa nel suo costume.
Sostantivo maschile.
Lo stesso che calzone (anche nelle locuzioni figurate): pantaloni corti, lunghi; pantalone da uomo, da donna.
Ciascuna delle due parti delle quali si compone l’indumento.
In funzione di aggettivo, gonna pantalone: capo di vestiario femminile costituito da un paio di pantaloni corti al ginocchio, assai ampi, tanto da sembrare una gonna.

Ermafrodito e pantalone sono di Marco Marcon.

La parola rovinata

CINGHIALESSA
Cintura bollita usate per attrarre i cinghiali e quindi catturarli.

Di Riccardo Lancioni.

R- Sfinge, Pronunciamiento; Uomini: Erculeo; Rovinata

giugno 25, 2015

Sfìnge
Dal latino Sphinge(m), dal greco Sphínx Sphingós, connesso con sphínghein ‘serrare, costringere’.
Sostantivo femminile [plurale sfingi].
1. Nella mitologia greca, mostro alato con corpo di leone e volto di donna, che appostato sulla via di Tebe divorava i passanti incapaci di risolvere un suo enigma: Edipo risolse l’enigma della sfinge. Nell’antico Egitto, mostro favoloso con corpo leonino e testa umana che raffigurava il dio Ra, personificato nel faraone.
2. (estensione) Rappresentazione scultorea o pittorica della sfinge.
3. (figurato) Persona enigmatica, che non lascia scorgere i propri pensieri e sentimenti.
4. Nome attribuito alla maggior parte delle farfalle appartenenti alla famiglia degli sfingidi (ordine Lepidotteri): sfinge della vite, del ligustro; sfinge testa di morto.

Una (parola) giapponese a Roma

Pronunciamiento [pronunsiami’ento]
Voce spagnola, derivato di pronunciarse ‘dichiararsi contro il governo, ribellarsi’.
Sostantivo maschile invariabile.
1. Sedizione militare che si propone un colpo di stato.
2. (estensione) Dichiarazione, presa di posizione pubblica.

Uomini e parole

Ercùleo
Dal latino herculeu(m).
Aggettivo.
1. Di Ercole, degno di Ercole: fatica, forza erculea.
2. (letterario) di Ercole I d’Este: generosa Erculea prole (Ariosto).

Sfinge ed erculeo sono proposti da Mauro Cociglio.

La parola rovinata

L’angolo dello sponsor:
COLGATE
Seconda persona plurale del congiuntivo presente del verbo "cogliere".

Di Riccardo Lancioni.

R- Santabarbara, Pueblo; Uomini: Mirandolesco; Rovinata

giugno 24, 2015

Santabàrbara
Dal nome di santa Barbara, patrona degli artificieri e dei marinai della marina militare.
Sostantivo femminile [plurale santebarbare].
1. Deposito di munizioni sulle navi da guerra, forse perché l’immagine della santa patrona ornava l’entrata dei depositi stessi.
Nel passato, anche depositi di munizioni delle fortezze.
2. (figurato) Situazione critica che può degenerare da un momento all’altro.

Una (parola) giapponese a Roma

Pueblo [‘pweblo]
Voce spagnola; propriamente ‘villaggio’, dal latino populu(m) ‘popolo’.
Sostantivo maschile invariabile.
1. Tipo di villaggio primitivo, con piccole case terrazzate cui si accede dall’alto per mezzo di scale, tipico dell’Arizona e del Nuovo Messico.
2. Popolazione indigena sudamericana, che prende il nome dal caratteristico insediamento abitativo e conserva nelle sue tradizioni molti aspetti delle culture precolombiane.

Uomini e parole

Mirandolesco
Dal nome di Pico della Mirandola (1463-1494), umanista italiano di cui è rimasta proverbiale l’eccezionale memoria.
Aggettivo.
(non comune) Detto di memoria, che è straordinaria.

Santabarbara e mirandolesco sono di Mauro Cociglio.

La parola rovinata

Neuropoli
Città ad elevato tasso di malattia mentale.

Inviata da Corrado Trinchero.