Archive for aprile, 2012

R- EPIGRAFE, MON-DO; Perle

aprile 30, 2012

Epìgrafe
Dal greco epigraphee, derivato di epigráphein ‘scrivere sopra’.
Sostantivo femminile.
1. Breve iscrizione incisa o scolpita su tombe o altri monumenti al fine di commemorare, esaltare o celebrare persone o avvenimenti di rilievo.
(archeologia) Iscrizione antica su pietra, terracotta, metallo e altri materiali diversi dai normali materiali scrittorii (carta, papiro, pergamena, tavolette).
2. Scritto posto in fronte a un libro come dedica; citazione posta all’inizio di uno scritto.
3. A epigrafe, (tipografia) si dice di un testo composto senza spezzare le parole a fine riga e con le righe tutte centrate.

Una (parola) giapponese a Roma

Mon-Do
Voce giapponese, propriamente Domanda-risposta.
Anche mondo.
Sostantivo maschile.
È la tipica forma espositiva dello Zen, in cui vengono poste delle domande e date delle risposte, che spesso sembrano sollevare più problemi di quanti ne risolvano.
In effetti la FAQ (Frequently Asked Questions) non è altro che una moderna versione del Mon-Do.

Perle dai porci

"Mutande per donna ragno"
Su un banco di biancheria a Torino, mercato della Crocetta. Ragno è il marchio di una fabbrica torinese di biancheria intima.

Proposta da Giovanna Giordano.

COALESCENTE, COALIZIONE, ICE-FOOT; Yokopoko; Tommaso

aprile 27, 2012

Parole a confronto

Coalescènza
Dal latino coalescentia, participio presente neutro plurale di coalescere ‘unirsi insieme’.
Sostantivo femminile.
1. (fisica) Fenomeno per cui le goccioline di un liquido disperse in un gas o in un altro liquido con cui non è miscibile (per esempio gocce d’olio in acqua) tendono progressivamente ad aggregarsi. Analogo fenomeno si presenta anche tra piccolissimi cristalli di una sostanza.
2. (medicina) Aderenza di parti malate.
Saldatura, fusione di due organi.
3. (linguistica) Fusione di due vocali.

Coalizióne
Dal francese coalition, derivato del latino tardo coalitus, participio passato di coalescere ‘unirsi insieme’.
Sostantivo femminile.
1. Lega, alleanza, per lo più temporanea, per raggiungere uno scopo comune: le coalizioni antinapoleoniche.
Coalizione governativa, alleanza tra i partiti per formare un governo.
Governo di coalizione: formato da più partiti.
Coalizione elettorale: alleanza tra i partiti che a un’elezione presentano liste comuni
(estensione) Raggruppamento inteso a fronteggiare un avversario comune: la coalizione dei corridori stranieri contro il campione italiano.
2. (economia) Regime di accordi tra imprese produttrici per controllare un determinato settore del mercato.

Una (parola) giapponese a Roma

Ice-foot [ais’fut]
Voce inglese, composto di ice ‘ghiaccio’ e foot ‘base, zoccolo’, simile al danese isfod.
Sostantivo maschile invariabile.
(geofisica) Nei mari polari, masse ghiacciate coalescenti che si formano lungo i litorali.

Yokopoko Mayoko

È Giovanna Giordano che ci scrive.

— Sulla strada tra Roma e Latina ho visto l’insegna: "Vivai Sterpetti". —

Tommaso Feleri! Chi era costui?

Il libro di ieri era La versione di Barney, di Mordecai Richler.

Per i risultati, la soluzione dell’indizio odierno e il prossimo libro monoindizio dovrete attendere fino a giovedì prossimo.

Settantaquattresimo libro monoindizio
– Bjørn?
– Ma figurati, impossibile.
– Hou?
– No, assolutamente no.
– Senti qua, senti qua: Salah!
– Aho, ma allora sei scemo.
– Dai, fammene provare ancora uno: Horacio.
– Oh, finalmente. questo sì.
– Cipriano. Ramirez. Fermin!
– Basta, basta, ho capito, sì, vanno bene, ma ne bastava uno.

GIRONE, YE-YE; Lettori; Yokopoko; Tommaso

aprile 26, 2012

Giróne
Propriamente accrescitivo di giro.
Sostantivo maschile.
1. (letterario) Contorno o spazio circolare di notevole dimensione o ampiezza.
Nella Divina Commedia, ciascuna delle tre suddivisioni del settimo cerchio dell’Inferno.
Anche, impropriamente, ognuna delle sette balze da cui è scandito il monte del Purgatorio e ciascuno dei cieli del Paradiso.
2. (antico) Giro di mura intorno a una fortezza.
3. (antico) Turbine di vento.
Vortice d’acqua.
4. Insieme di tutti i turni di incontri tra squadre o atleti che partecipano a un campionato o a un torneo: girone di andata, di ritorno.
(estensione) Gruppo di squadre o di atleti che partecipano a un girone.
5. (marina) Punto intermedio del remo, fasciato con strisce di cuoio per limitarne lo scorrimento nella forcola.
Impugnatura del remo.

Una (parola) giapponese a Roma

Yé-yé [je’je]
Voce francese, ottenuta dal raddoppiamento dell’inglese yeah, forma popolare per yes ‘sì’.
Anche ye-ye.
Interiezione.
Intercalare caratteristico di certa musica leggera in voga nella prima metà degli anni Sessanta.

Sostantivo maschile invariabile.
Il genere di musica leggera e lo stile vocale di mode nella prima metà degli anni Sessanta, caratterizzata da questo intercalare.

Aggettivo invariabile.
Dei comportamenti, dell’abbigliamento, dello stile di vita dei cantanti ye-yé e degli appassionati di quel genere musicali: ragazza, moda ye-ye.

I lettori ci scrivono

Tommaso Mazzoni ci scrive a riguardo dell’etimologia di "ditta".

— L’ètimo del sostantivo "ditta" ritengo essere di derivazione latina, e non veneta. Anche se, nel perdere la "c" (di "dicta"), se non la pronuncia, il dialetto veneto, dal latino, ne ha tuttavia mutuato la forma.
Sebbene incisiva e con una "t" vicina alla theta (ovviamente non doppia), nei dialetti veneti la pronuncia è "dìta": riterrei perciò che non si possa cogliere, nelle pronunce di alcuna variante dialettale delle Tre Venezie, il raddoppio della "t" (che in tal caso potrebbe confermare una più diretta etimologia dal dialetto veneto). —

Yokopoko Mayoko

Non è uno Yokopoko. Non è un Luogo fuori luogo. Ma non sappiamo dove metterlo perché ancora non esiste una rubrica apposita.

L’Acqua Marcia, acquedotto di Roma antica, ha l’acqua buonissima, ma si chiama così perché fu costruito dal pretore Quinto Marcio Re.

Tommaso Feleri! Chi era costui?

Abbiamo giocato con il settantunesimo e il settantaduesimo libro, nonostante il vostro curatore abbia cercato di confondervi. Il primo non ha ricevuto risposte esatte, ma 4 sbagliate. Era, l’abbiamo già detto, L’uomo che guardava passare i treni, di Georges Simenon.

Il secondo libro è stato indovinato solo da Omero Mazzesi (5+1), mentre è stato sbagliato 7 volte. Era

Opinioni di un clown, di Heinrich Böll.

Se i conti sono giusti, ora siamo al

Settantatreesimo libro monoindizio
– Il programma non funziona, dev’esserci qualche baco. Senti Fred, prova a reinstallarlo dal mio disco, questo dovrebbe essere a posto.

PECCHIA, RIDDA; Lettori; Battuta; Tommaso

aprile 24, 2012

Parole a confronto

Pécchia
Latino apicula(m), diminutivo di apis ‘ape’, con aferesi.
Sostantivo femminile.
(antico, letterario) Ape: la ingegnosa pecchia al primo albore / giva predando ora uno or altro fiore (Poliziano).

Pecchióne
Propriamente accrescitivo di pecchia.
Sostantvio maschile.
(non comune) Il maschio dell’ape domestica; fuco.

Una (parola) giapponese a Roma

Ridda [‘ridda]
Voce araba, ‘apostasia’.
Sostantivo femminile invariabile.
(storia) Stato di anarchia politica e religiosa in cui venne a troversi l’Islam subito dopo la morte di Maometto, per il rifiuto, da parte di molte tribù, di riconoscere Abu Bakr come nuovo capo.

I lettori ci scrivono

Maurizio Codogno ci segnala che:

— in alcuni bar "tosto" è usato come italianizzazione di "toast". —

Battuta obbligatoria

Ci scrive Mauro.

— Quando ci si serve dell’ultima porzione di qualcosa e gli altri commensali
ti fissano, le battute obbligatorie sono: "Mi sacrifico per salvare la vostra linea"
oppure " E’ uno sporco lavoro, ma qualcuno deve pur farlo!" —

Tommaso Feleri! Chi era costui?

Il settantesimo libro era L’uomo che guardava passare i treni, di Georges Simenon.

Settantunesimo libro monoindizio
Vieni qua, volevo dirti che secondo me… przzzs. Ah ah ah, ti ho bagnato tutto!

FUCO, REVIREMENT; Dizionario; Tommaso

aprile 23, 2012

Parole a confronto

Fùco
Dal latino fucu(m), dal greco phykos ‘alga’.
Sostantivo maschile [plurale fuchi].
1. (botanica) Genere di alghe di color verde bruno con tallo laminare ramificato, per lo più fornite all’apice di vescicole piene di gas. Sono comuni sulle coste atlantiche settentrionali e su quelle americane del Pacifico.
2. (antico) Sostanza colorante rossa ricavata dalle alghe, usata anche come belletto per le guance.

Fùco
Dal latino fucu(m).
Sostantivo maschile [plurale fuchi].
Il maschio dell’ape.

Una (parola) giapponese a Roma

Revirement [revir’man]
Voce francese, in questa accezione derivato dell’antico revirer ‘girare in senso contrario’.
Sostantivo maschile invariabile.
Improvviso combiamento di opinione o di posizione ideologica; voltafaccia, specialmente in senso politico.

Dizionario gastronomico regionale-italiano

Ci scrive Alex Merseburger.

— Una piccola precisazione riguardo il Krapfen: nei luoghi d’origine non è mai ripieno di crema. Tassativo l’utilizzo di marmellata d’albicocche.
Il nome completo è "Faschings Krapfen" cioè krapfen di Carnevale, dato che in origine era un dolce preparato in tale occasione.
Il benessere ha ampliato il consumo del prodotto a tutto l’anno, sorte riservata a innumerevoli altre specialità gastronomiche. —

Tommaso Feleri! Chi era costui?

A voi i risultati del settantesimo libro: al primo indizio indovinano Vizi Coloniali (5+5), Liana Sassoli (5+4), Maria Rita Pepe (5+3) e Vero (5+2); al secondo indizio Marco Marcon (4+1); al terzo LucaBoh, Mauro Palma, Cristina, Massimo Chiappone, Marina Geymonat e Shazzer (3); al quinto Alex Merseburger (1). Una risposta sbagliata.

Il libro era Alta fedeltà, di Nick Hornby.

Se fate un salto sulla pagina del concorso potete vedere che Vizi Coloniali è oramai a soli 8 punti dalla soglia conclusiva dei 150 punti, quindi il concorso potrebbe terminare con questa settimana. Settimana in cui, per la presenza della festa di mercoledì, giocheremo con i libri monoindizio.

Settantunesimo libro monoindizio
Le navi mi annoiano, troppo lente. Gli aerei mi fanno venire il torcicollo. Le auto, invece, sono troppe e troppo piccole.