Archive for luglio, 2011

R- ABASIA, A FORTIORI

luglio 29, 2011

Abasìa
Composto di a privativa e di un derivato del greco basis `andatura’, sul modello di afasia.
Sostantivo femminile.
(medicina) Incapacità parziale o totale di camminare, dovuta a meccanismi psicogeni o ad affezioni organiche, senza che vi sia paralisi degli arti inferiori.

Una (parola) giapponese a Roma

A fortiori [afor’tsjOri]
Locuzione latina, composto di a ‘da’ e fortiori, ablativo del comparativo di fo°rtis ‘forte’; propriamente ‘a più forte (ragione)’.
Locuzione aggettivale.
(filosofia) In logica, si dice di argomento che prova la validità di una tesi dal fatto che questa presenta ragioni ancora più numerose e valide di un’altra già provata come vera.

Locuzione avverbiale.
Tanto più, a maggior ragione.

Annunci

R- SGAMARE, BUSINESS GAME

luglio 28, 2011

Sgamàre
Voce dell’Italia centrale, forse dal romano sgam(uffà) ‘camuffare’.
Verbo intransitivo (ausiliare avere).
(gergale) Adocchiare di nascosto.
(estensione) Capire, intuire qualcosa che altri vogliono tacere o nascondere: per poco non ha sgamato.
Cogliere sul fatto.
Individuare, riconoscere qualcuno.

Verbo transitivo.
(dialettale) Farsi sgamare, farsi scoprire mentre si sta facendo qualcosa di nascosto, farsi riconoscere quando lo si vuole evitare.

Una (parola) giapponese a Roma

Business game [‘biznis ‘gEim]
Locuzione inglese; propriamente, ‘gioco (game) degli affari (business)’.
Locuzione sostantivale maschile invariabile.
Tecnica di addestramento aziendale consistente nel simulare la gestione di un processo economico con il fine di raggiungere gli obiettivi prefissati.

R- AGGIO, AGGIOTAGGIO, TRUMEAU; Lettori

luglio 27, 2011

Àggio
Etimo incerto
Sostantivo maschile.
1. (finanza) Maggior valore, rispetto a quello legale o nominale, ottenuto nel cambio di moneta.
Differenza fra la quotazione più alta di un titolo e il suo valore nominale.
2 (amministrazione) Percentuale di guadagno spettante agli esattori nella riscossione di denaro per conto dello stato o di enti locali.

Aggiotàggio
Dal francese agiotage, derivato dell’italiano aggio.
Sostantivo maschile.
(diritto) Reato commesso da chi divulga notizie false, esagerate o tendenziose o usa altri mezzi al fine di causare una variazione dei prezzi delle merci o dei valori quotati in borsa, in modo da turbare l’andamento delle attività commerciali e trarne illeciti profitti.
Aggiotaggio societario: atto a cagionare aumento o diminuzione di azioni o di altri titoli societari.
Aggiotaggio bancario: atto a turbare i mercati finanziari o a creare sfiducia nei confronti degli stessi.

Una (parola) giapponese a Roma

Trumeau
Francese; nel francese antico "polpaccio", di origine germanica.
Sostantivo maschile invariabile.
1. (architettura) Muro tra due porte o due finestre
Il pilastro situato al centro del portale d’ingresso nelle cattedrali gotiche.
2. Pannello decorativo o specchiera tra due porte o finestre; spesso la specchiera è accompagnata da una console assortita.
3. Mobile a doppio corpo in cui la parte inferiore è provvista di cassetti e di una ribalta usabile come piano di scrittura, mentre la superiore presenta una o due ante spesso rivestite di specchi. È apparso nella seconda metà del secolo XVII ed è stato diffusissimo nel secolo XVIII.

I lettori ci scrivono

Un famelico lettore ci comunica che la luganega viene prodotta, e specialmente mangiata, anche in Liguria.

R- LUGANEGA, PHYSIQUE DU ROLE

luglio 26, 2011

Lugànega
Latino lucanica(m), propriamente ‘(salsiccia) della Lucania’.
Anche lugàniga o lucànica.
Sostantivo femminile.
In Lombardia e nel Veneto, tipo di salsiccia sottile e lunga, non segmentata, da consumare fresca.

Una (parola) giapponese a Roma

Physique du rôle [fi’zik dy’rol]
Locuzione francese; propriamente ‘fisico (proprio) del ruolo’.
Locuzione sostantivale maschile invariabile.
Aspetto fisico adatto a un ruolo teatrale o cinematografico.
(estensione) Aspetto esteriore consono alla professione che esercita, alla situazione in cui si trova: non ha il physique du rôle dell’indossatrice.

R- CAVALIERINO, BLIND TRUST; Richiesta: POSTURA

luglio 25, 2011

Cavalierìno
Propriamente diminutivo di cavaliere.
Sostantivo maschile.
1. (fisica) Peso a forcella di piccole dimensioni usato nelle bilance di precisione.
2. Fermaglio colorato fissato al bordo delle schede di uno schedario, per evidenziare a colpo d’occhio determinate informazioni presenti nelle stesse: cavalierino segnaletico.

Una (parola) giapponese a Roma

Blind trust [‘blain’trast]
Locuzione inglese d’America; propriamente ‘amministrazione (trust) cieca (blind)’.
Locuzione sostantivale maschile invariabile.
(economia) Amministrazione di un patrimonio azionario da parte di un fiduciario che agisce senza informare il proprietario sugli investimenti via via effettuati, salvo il rendere conto periodicamente dei risultati conseguiti; è una formula praticata negli Stati Uniti per impedire ai politici di favorire con la loro attività i gruppi industriali di cui detengono le azioni.

Perle a richiesta

Un lettore ci chiede il significato del termine "postura".

Postùra
Latino positura(m), derivato di positus, participio passato di ponere ‘porre’.
Sostantivo femminile.
1. (non comune) Posizione.
Disposizione di un campo o di un esercito sul terreno.
2. (fisiologia) Posizione del corpo o di parti di esso; in zoologia, l’atteggiamento abituale di un animale, in quanto determinato dall’attività dei gruppi muscolari.
3. (antico) Congiura, accordo segreto, intesa fraudolenta.