Posts Tagged ‘perle’

Cretto, Double face; Propone; Perle

maggio 14, 2018

Crètto
Derivato di crettare.
Sostantivo maschile.
1. Crepa, fenditura nel muro o altrove: un intonaco pieno di cretti; c’è un grande cretto nel vaso.
(non comune) Screpolatura profonda nella pelle, per geloni e simili.
2. (botanica) Fenditura in senso radiale che si riscontra nei tronchi di alberi piuttosto vecchi sia in piedi, come nel castagno, sia dopo l’abbattimento, come nel faggio.

Crettàre
Latino crepitare, ‘crepitare’, intensivo di crepare.
Verbo intransitivo (io crètto ecc.; ausiliare essere).
(toscano) Fendersi, formare delle crepe, detto soprattutto di muro, intonaco e simili.
Screpolarsi della pelle, soprattutto per i geloni.
Usato per lo più con la particella pronominale: crettarsi, o al participio passato: crettato.

Una (parola) giapponese a Roma

Double face [duble’fas]
Locuzione francese, propriamente ‘doppia faccia’.
Locuzione aggettivale e sostantivale maschile invariabile.
Di tessuto che presenta, anziché un dritto e un rovescio, due dritti diversi sia per il colore sia per il disegno e l’intreccio dei fili: un tessuto (a) double face.
Di capo di vestiario rifinito all’interno e all’esterno in modo da potere essere indossato da entrambe le parti: soprabito (a) double face, o assoluto: un double face.

La Parolata propone

La redazione della Parolata ha sempre considerato con aria di superiorità chi chiamava gli statunitensi "americani", sbeffeggiandoli se sentiva frasi insensate come "il pallavolista americano e quello brasiliano…". Poi l’illuminazione: gli statunitensi non hanno una parola per indicare sé stessi che non sia il banale (ed eccessivamente ampio) "americans".
Possibile che sia così? La Parolata dovrà intervenire per risolvere la questione con un’autorevole proposta? Ne frattempo chiede ai lettori cosa ne pensano.

Perle linguistiche

Ci ha scritto Roberto Vittorioso scandalizzato da una sedicente scrittrice che, intervistata alla "Vita in deretta" su Rai 1 ha parlato del "Salvator mundis", ha detto "io delègo" e "lui delèga" e ha spiegato che "amante è gerundio". Purtroppo Roberto non ha saputo indicarci il nome della scrittrice: non potete correre in libreria a comprare i suoi libri.

Annunci

R- Alcova, Geenna; Uomini; Paesi; Accento; Perle

maggio 8, 2018

Alcòva
Arabo al-qubba ‘stanza contigua’, attraverso lo spagnolo alcoba.
Sostantivo femminile.
1. Parte di una camera, separata da un arco o tramezzo e chiusa da cortine, in cui si trovava il letto.
2. (figurato, letterario) Camera da letto, intesa come luogo di intimità amorosa: confidenze, segreti d’alcova.

Una (parola) giapponese a Roma

Geènna [dZe’enna]
Voce dotta, latino ecclesiastico gehenna(m), dal greco géenna, dall’ebreo ge Hinnom ‘la valle di Ennom’.
Anche Gehènna.
Sostantivo femminile.
1. Valle presso Gerusalemme dove si adorava con riti cruenti e sacrifici umani il dio Moloch, poi luogo di raccolta di rifiuti.
2. Nella Bibbia, inferno e luogo di espiazione eterna a mezzo del fuoco.

Uomini e parole

Màuser
Dal nome degli armaioli tedeschi P. e W. Mauser, che costruirono il fucile nel 1865.
Sostantivo maschile.
Fucile e rivoltella a ripetizione.

Nomi di paesi, la parola

Gallicàno
Voce dotta, latino Gallicanu(m) ‘della provincia della Gallia’.
Aggettivo.
Relativo alla Chiesa di Francia e al gallicanismo: tendenza dottrinale e politica della Chiesa di Francia che, specialmente nel XVIII secolo, affermava la sua libertà e indipendenza organizzativa dalla sede romana.

Sostantivo maschile.
Difensore della libertà della chiesa di Francia.

Geenna e gallicano di Berilio Luzcech.

L’accento, questo sconosciuto

Si dice io vìolo (verbo violare), e non io viòlo.

Perle dai porci

"… un samurai di basso orango…"
Da un articolo pubblicato su La Stampa.

R- Parnaso, Thonet; Paesi; Retorica; Perle

maggio 4, 2018

Parnàso
Dal latino Parnasu(m), dal greco Parnasós ‘Parnaso’, monte della Grecia che nella mitologia antica è sede di Apollo e delle Muse.
Anche, raro, parnàsso.
Sostantivo maschile.
(letterario) La poesia.
(figurato) L’insieme dei poeti di una nazione, di un’epoca, di una civiltà: il parnaso greco, latino.

Una (parola) giapponese a Roma

Thonet [‘tonet]
Dal nome dell’industriale tedesco che fabbricò questo tipo di mobili, M. Thonet (1796-1871); marchio registrato.
Aggettivo e sostantivo femminile.
Nome col quale vengono indicati i mobili, specialmente sedie, divanetti e tavolini, costruiti con legno curvato a vapore, caratterizzati dalla leggerezza e dalle linee eleganti, con i ripiani di paglia di Vienna: una sedia thonet, o anche, assoluto, una thonet; una coppia di thonet; un tavolino thonet.

Nomi di paesi, la parola

Pulcianèlla
Da Montepulciano.
Sostantivo femminile.
Fiasco molto panciuto, avente capacità di circa mezzo litro o 3/4 dilitro, usato specialmente per i vini di Orvieto.

Parnaso e pulcianella sono di Berilio Luzcech, incontenibile.

La retorica per tutti

Epìfrasi
Dal greco epiphrazein propriamente ‘addurre, inoltre’.
Sostantivo femminile.
(linguistica) Figura retorica consistente nell’aggiungere mediante coordinazione uno o più termini ad una frase in sé compiuta: Già era dritta in sù la fiamma e queta (Dante).

Perle dai porci

"All case"
Nome di una agenzia immobiliare italiana.

R- Egloga, Redingote; Uomini; Accento; Retorica; Nomi; Perle

aprile 27, 2018

Ègloga
Anche ècloga.
Voce dotta, latino ecloga(m), dal greco ekloge ‘scelta’, dal verbo eklégein ‘coglier (legein) fuori (ek-)’.
Sostantivo femminile.
1. Componimento poetico solitamente di argomento pastorale e di forma amebea: le egloghe di Virgilio.
2. Tipo di composizione musicale che si ispira a quella letteraria, con accenti idillici.

Una (parola) giapponese a Roma

Redingote [rede’got]
Francese, dall’inglese riding-coat, propriamente ‘vestito (coat) per andare a cavallo (to ride)’.
Sostantivo femminile invariabile.
1. Abito con giacca lunga fino al ginocchio e falde aperte nella parte posteriore, usato in Europa dal secolo XVIII per cavalcare e per la caccia a cavallo, e dal secolo XIX al primo Novecento come abito maschile, sempre elegante, da passeggio: una redingote nera con alamari e bottoni d’oro.
2. Cappotto, abito a redingote, e assoluto redingote: cappotto o abito femminile moderno aderente, stretto alla vita e svasato nella parte inferiore, con maniche a giro.

Accanto alla forma originaria francese sono stati usati a volte anche gli adattamenti italiani redingòtte (sostantivo femminile invariabile) e redingòtto (sostantivo maschile): per la circostanza tirò fuori da un cassettone un certo redingotto di panno nero bleu (De Marchi).

Uomini e parole

Stiffèlius
Anche stifèlius.
Dal nome dell’opera verdiana Stiffelio, secondo la variante nella lingua di diffusione, il tedesco.
Sostantivo maschile invariabile.
Redingote.

L’accento, questo sconosciuto

Si dice ègloga, e non eglòga.

La retorica per tutti

Epìfora
Voce dotta epiphora(m), dal greco epiphorá, ‘portare (pherein) in aggiunta (epi)’.
Sostantivo femminile.
Figura retorica che consiste nella ripetizione della medesima parola, o gruppo di parole, alla fine di due o più frasi o versi successivi;
dintorno ai campi d’Ilion; da tutte molte asportai pregiate spoglie, e tutte (Monti). Sinonimo, epistrofe.

Nomi di dire

Fuoco di Sant’Elmo
Fenomeno connesso con l’elettricità atmosferica per la quale, di notte, si scorgono bagliori alle estremità degli alberi delle navi durante la navigazione.

Da Mauro Cociglio, contributore massimo della rubrica.

Perle dai porci

"Sconti dal 30 all’70%"
Da alcuni cartelli nelle vetrine.

Proposta da Roberto Giai Meniet.

R- Marzapane, Apparatchik; Paesi; Nomi; La sai!; Perle

aprile 24, 2018

Marzapàne
Dal nome della città indiana di Martaban. L’arabo martaban designò, dapprima, un tipo particolare di ‘vaso di porcellana’, proveniente da quella città, poi la ‘confettura di zucchero e spezie’, che quello solitamente conteneva.
Sostantivo maschile.
Pasta dolce fatta con mandorle, bianco d’uovo e zucchero, cotta al forno e usata in pasticceria.
2. (estensione) Cibo gustoso e delicato.
Essere fatto di marzapane: (figurato) essere buono e arrendevole.

Una (parola) giapponese a Roma

Apparatchik [appa’ratSik]
Voce russa, originariamente ‘operaio addetto a una macchina’.
Sostantivo maschile.
Nell’ex Unione Sovietica, funzionario del partito comunista.
(estensione, spregiativo) Funzionario di partito, burocrate.

Nomi di paesi, la parola

Marzapane, proposto da Marco Marcon e in prima istanza non accettato, viene ora redento.

Nomi di dire

Stella di Davide
Stella a sei punte, emblema della religione ebraica. Da Davide, secondo re di israele.

Il buon vecchio Mauro Cociglio non perde le buone abitudini con l’anno nuovo.

La sai l’ultima!

Chi ha orecchi per intendere intenda, tutti gli altri in roulotte.

Una ottima battuta di Piero Mozzone.

Perle dai porci

"Nel caso in qui decidiate di fare dei test […]"
Da una mail ricevuta da Piero Mozzone.