Archive for dicembre, 2014

R- Pantagruelico, Montgomery; Uomini; Rovinate

dicembre 31, 2014

Pantagruèlico
Da Pantagruel, personaggio del romanzo ‘Gargantua et Pantagruel’ di F, Rabelais, dotato di un appetito formidabile. Aggettivo.
Degno di Pantagruel.
Pranzo pantagruelico: ricchissimo di cibi e di bevande.
Appetito pantagruelico: smodato, insaziabile.

Una (parola) giapponese a Roma

Montgomery
Dal nome del generale inglese B. L. Montgomery (1887 – 1976) che lo adoperava.
Sostantivo maschile invariabile.
Giaccone a tre quarti, di lana piuttosto ruvida, con cappuccio, chiuso da alamari e bottoni di legno ad olivetta.

Uomini e parole

Pantagruelico è di Mauro Cociglio.
Montgomery è della banda Trinchero.

Uomini e parole rovinate

SHARON STONE
Chi si oppone con lanci di pietre agli attacchi del premier israeliano.

Riccardo Lancioni.

Annunci

R- Addurre, Kasko; Uomini: Ammoniaca; Salomonico; Rovinata

dicembre 30, 2014

Parole a confronto

Abdùrre
Dal latino abducere, da ducere ‘condurre, tirare’.
Verbo transitivo (indicativo presente: io abdùco, tu abduci; indicativo futuro: io abdurrò; inditativo passato remoto: io abdùssi, tu abducésti; condizionale presente: io abdurrèi; participio passato: abdótto; le altre forme dal tema abducere).
Allontanare un arto dall’asse mediano del corpo.

Addùrre
Dal latino adducere, composto di ad e ducere ‘condurre’.
Anche, letterario, addùcere.
Verbo transitivo (per la coniugazione vedere abdurre).
1. (letterario) Cagionare, arrecare. Anche condurre.
2. (diritto) Presentare all’autorità giudiziaria nel corso del giudizio: addurre fatti , prove. Sinonimi: allegare, apportare, produrre.
3. (estensione) Citare, portare a sostegno: addurre esempi, scuse.
4. Avvicinare una parte del corpo all’asse mediano dello stesso.
5. Ridurre, indurre.

Verbo riflessivo.
Recarsi, ridursi (anche figurato).

Una (parola) giapponese a Roma

Kàsko
Dal tedesco Kasko, riduzione di Kaskoversicherung, originariamente ‘assicurazione sul corpo della nave (Kasko ‘scafo’, di provenienza spagnola)’.
Aggettivo invariabile e sostantivo femminile invariabile.
(economia) Detto di un tipo di assicurazione in cui l’assicuratore si impegna a risarcire danni causati al bene anche se derivanti da responsabilità dell’assicurato: polizza kasko.

Uomini e parole

Ammoniaca
Dal francese ammoniaque, dal latino ammoniacu(msal), a sua volta dal greco ammoniakón, detto così da Giove Ammone in Libia, presso il cui tempio si raccoglieva questa sostanza.
Sostantivo femminile.
Gas incolore, di odore penetrante, irritante, tossico, di formula NH3; in soluzione acquosa è una base di media forza. Si rinviene in natura, per esempio, nelle emanazioni vulcaniche, e si forma nel metabolismo degli organismi animali.

Salomonico
Dal re biblico Salomone.
Aggettivo.
Giusto, imparzale.

Ammoniaca è di Mauro Cociglio, salomonico della Banda Trinchero.

La parola rovinata

CATTODICO
Prete che compare molto spesso in televisione.

Di Riccardo Lancioni.

R- Gordiano, Shrapnel; Uomini; Rovinata

dicembre 29, 2014

Gordiàno
Dal mitico re frigio Gordio, in latino Gordiu(m), dal greco Gordios.
Aggettivo.
Nella locuzione "nodo gordiano", quello inestricabile che, secondo la leggenda, stringeva il giogo al timone del carro consacrato da Gordio a Zeus, e che Alessandro Magno tagliò con un colpo di spada ottenendo così il dominio dell’Asia, come prediceva l’oracolo a chi avesse saputo sciogliere quel nodo; (figurato) questione, problema e simili, estremamente difficile e complesso.

Una (parola) giapponese a Roma

Shrapnel [‘Srapnel]
Voce inglese; dal nome dell’inventore, il generale inglese H. Shrapnel (1761-1842).
Sostantivo maschile invariabile.
Proiettile cavo di artiglieria che esplode in prossimità del bersaglio, scagliando violentemente all’intorno le pallottole con cui è caricato.

Uomini e parole

Gordiano è una proposta di Simona Brugnoni, Shrapnel di Marco Marcon.

La parola rovinata

NANOSCRITTO
Il famoso contratto con gli Italiani scritto dal Presidente del Consiglio.

Prodotta da un lettore che preferisce, per ovvi motivi, rimanere anonimo

R- Prometeico, Yankee; Uomini; Rovinata

dicembre 24, 2014

Prometeico
Del titano Prometeo, figlio di Giapeto, rappresentato come una potente figura di eroe amico degli uomini, ai quali dona il fuoco di cui Zeus li aveva privati; per questa ribellione fu incatenato a una colonna o a una rupe, e straziato da un avvoltoio che gli rodeva il fegato.
Aggettivo.
(letterario) Di Promèteo, simbolo dello spirito di iniziativa dell’uomo e della sua tendenza a sfidare le forze divine; che esprime una sfida, anche votata al fallimento, contro un’autorità o un’imposizione superiore: lotta prometeica contro un destino avverso.

Una (parola) giapponese a Roma

Yankee
Voce inglese di etimo discusso; forse dall’olandese Jan Kees (propriamente ‘Giovanni Formaggio’), soprannome dato in origine ai pirati olandesi e poi attribuito spregiativamente ai primi colonizzatori olandesi d’America.
Sostantivo maschile e femminile invariabile.
Soprannome dato dagli inglesi agli abitanti della Nuova Inghilterra nel sec. XVIII, passato poi a significare persona conservatrice, abile negli affari ecc.; divenne più tardi l’appellativo con cui i sudisti chiamavano i nordisti durante la guerra di secessione. Oggi, americano degli Stati Uniti, per lo più scherzoso o spregiativo, a seconda del contesto.

Aggettivo.
(scherzoso o spregiativo) Americano statunitense: parlare inglese con accento yankee.

Uomini e parole

Prometeico è della banda Trinchero, yankee di Marco Marcon.

Animali rovinati

Tapis roulant
Tapiro che sa prepararsi uno spinello.

R- Ganimede, Tupamaro; Uomini; Rovinata

dicembre 23, 2014

Ganimède
Voce dotta, dal latino ganymede(m), dal greco Ganymedes, composizione di incerta interpretazione, nome del giovinetto che, secondo la leggenda classica, fu rapito sull’Olimpo da Zeus a causa della sua bellezza e reso coppiere degli dei; nel secondo significato con riferimento all’amore particolare di Zeus per il giovane.
Sostantivo maschile.
1. Giovane galante bello, frivolo e ricercato, che dà grande importanza al proprio aspetto e alla propria eleganza. Sinonimi: bellimbusto, vagheggino.
Fare il ganimede: fare il galante.
2. (letterario) Giovane omosessuale.

Una (parola) giapponese a Roma

Tupamaro [tupa’maro]
Voce spagnola, da Tupac Amaru, nome che il capo indigeno peruviano di origine inca José Gabriel Condorcanqui ribellatosi agli spagnoli nel 1780 assunse in ricordo dell’ultimo re del Perù.
Sostantivo maschile (plurale tupamaros).
1. Membro di una organizzazione guerrigliera uruguaiana di estrema sinistra sorta nel 1963 e scioltasi nel 1984, che compì azioni terroristiche nelle città dell’America latina.
2. (estensione) Chi pratica la guerriglia urbana.

Uomini e parole

Ganimede e tupamaro sono uomini e parole proposte da Mauro Cociglio.

Animali rovinati

Abbecedario
Mammifero ruminante provvisto di gobbe, simili nella forma alle prime tre lettere dell’alfabeto.

Un animale rovinato dal nostro collaboratore saltuario Umberto
Trinchero.