Posts Tagged ‘marchi’

Ciuffeca; Marchi: Triple sec; Eufemismo; Perle

giugno 21, 2017

Ciuffèca
Forse connesso con il gergale arcaico ciafaro ‘tanghero’.
Anche ciufèca, ciufèga, ciofèca.
Sostantivo femminile.
1. (regionale meridionale) Bevanda, specialemnte di caffè o vino, di sapore pessimo: venivano avanti … coi mastelli in mano … pieni d’una ciufega gialla scura (Pasolini).
2. Vecchia ciarliera e male in arnese.
3. Oggetto di nessun valore.
Ragazza molto brutta.

Una (parola) giapponese a Roma

Triple sec [triple ‘sek]
Locuzione francese, propriamente ‘triplo secco’. Marchio registrato della Caribbean Distillers Inc.
Locuzione sostantivale maschile invariabile.
Nome commerciale di un liquore dolce, simile al curaçao, ottenuto dalla infusione in alcool, zucchero e varie essenze di scorze fresche o essiccate di arance, fatte macerare insieme con succo di arance spremute, successivamente filtrato e distillato.

Marchi, non parole

Triple sec, essendo diventato il nome di un tipo di liquore, esce dal mero stato di "marchio registrato" ed entra nel prestigioso novero dei "marchi, non parole".

L’eufemismo

Marco Marcon ci aveva proposto, per non dire "prostituzione", l’eufemismo "il mestiere più antico del mondo".

Perle di notizie

I costi di produzione restano infatti schiacciati dall’offerta aggiuntiva di 320mila tonnellate di liquido in polvere.

Il liquido in polvere esiste negli articoli del Corriere della sera. Lo scopriamo grazie a M.Fisk.

Annunci

Occhio di falco, Mentoring; Yokopoko; Paesidapersone

maggio 10, 2017

Occhio di falco
Traduzione di Hawk-eye, nome originale inglese del sistema.
Locuzione sostantivale maschile.
In diversi sport come come il tennis, la pallavolo, il cricket e altri, sistema di controllo computerizzato delle immagini che permette di valutare la posizione della palla rispetto alle linee del campo, per decidere la regolarità oppure no di una giocata.

Una (parola) giapponese a Roma

Mentoring [‘mentoring]
Voce inglese, derivato di mentor ‘mentore’.
Sostantivo maschile invariabile.
(amministrazione aziendale) Tipo di formazione aziendale in cui persone più esperte vengono affiancate ai nuovi assunti.

Yokopoko Mayoko

Il sistema Hawk-eye si chiama così perché è stato sviluppato dall’inglese Paul Hawkins per la Hawk-Eye Innovations Ltd. Una parola derivata da marchio, da uomo, da animale e Yokopoko nel medesimo tempo, forse un record mondiale!

Paesi da persone

Il paese di Alfonsine (in provincia di Ravenna) prende il nome da Alfonso Calcagnini che nel cinquecento iniziò la bonifica di quelle terre. Ce lo disse nel 2010 Vizi Coloniali, ma dopo tanto tempo probabilmente non se lo ricorda più.

Svampire, Vampa, Vampo; Marchi: Torpex; Albioniche

dicembre 2, 2016

Svampìre
Derivato di vampa, col prefisso s- privativo.
Verbo intransitivo (io svampìsco, tu svampìsci ecc.; ausiliare essere).
(regionale) Svaporare, svanire, perdere odore o sapore: chiudi bene la bottiglia di profumo, altrimenti svampisce.
(figurato) Diminuire di vigore, di intensità, di efficacia: gli è svampita l’ira.

Svampìto
Participio passato di svampire.
Aggettivo e sostantivo maschile.
Di persona poco lucida intellettualmente, lievemente dissociata o con la testa fra le nuvole: un vecchio ormai svampito per l’età, una ragazza un po’ svampita, non fare la svampita; un cervello già svampito; si comportava in maniera orribile con la moglie, che era troppo svampita per accorgersene (Mazzantini). Sinonimi svanito, svitato.

Vàmpa
Derivato di vampo.
Sostantivo femminile.
1. Grande fiamma: le vampe dell’incendio si alzavano a lambire il tetto; aria infuocata che proviene da materiali ardenti o in genere da sorgenti di intenso calore: la vampa del sole.
Vampa di bocca: (militare) In artiglieria, la fiammata che si sprigiona dalla bocca di un pezzo all’uscita del proietto.
2. (figurato) Vampa, vampe al viso, manifestazione vasomotoria consistente in una temporanea dilatazione dei vasi sanguigni nella regione del volto con conseguente arrossamento di esso: è manifestazione di ordine neurovegetativo tipica della menopausa, ma si manifesta anche come conseguenza di fattori emotivi o disturbi nervosi.
Sentimento o impulso sentimentale ardente, incoercibile: le vampe della passione; mia donna «Manda fuor la vampa Del tuo disio», mi disse (Dante); provare grandi vampe di gelosia (Pavese).

Vàmpo
Latino vapor (-oris) ‘vapore, vampa, calore’, incrociato con lampo.
Sostantivo maschile.
(antico, letterario) Vampa, intenso calore o splendore di fiamma, di cose ardenti: In questo mezzo sopra loro apparse Un vampo che parea di fuoco fosse (Pulci); fra le macerie ancor calde del vampo canicolare (D’Annunzio); far vampo, mandare vivida luce: fe’ lo scudo vampo (Ariosto).
Menare vampo: infuriarsi, infierire, mostrarsi pieno d’ardore: Ulivieri era già venuto al campo E con la lancia menava gran vampo (Pulci); si ribellò, e menò un vampo terribile per le arcadiche provincie (Baretti). Con altro senso, menar vanto, inorgoglirsi: or puoi Menar gran vampo, Ettorre, or che ti diero Di mia morte la palma Apollo e Giove (Monti).

Una (parola) giapponese a Roma e Marchi, non parole

Torpex [‘torpeks]
Voce inglese, nome commerciale composto di torp(edo) ‘torpedine’ e ex(plosive) ‘esplosivo’.
Sostantivo maschile invariabile.
(chimica) Miscela esplosiva composta da tritolo, ciclonite e alluminio con notevole potere dirompente e grande sensibilità all’urto, usata specialmente come riempimento di bombe, mine e siluri durante la seconda guerra mondiale.

E sì, torpedine l’abbiamo già nel nostro elenco di parole derivate da animali.

Curiosità albioniche

Maurizio Codogno ci parlava del breakfast come di rompi-digiuno, e prontamente Franco Palazzi ci fornisce due antiche citazioni a riguardo.

His servant placed before him a slice of toasted bread, with a glass of fair water, being the fare on which he usually broke his fast.
(Sir Walter Scott, The Antiquary—Volume II, 1816)

Thinking that it might be Lord Carbury, and that, if so, he would probably not wait until half past nine to break his fast, she ran gaily off.
(George Bernard Shaw, The Irrational Knot, 1905)

Meticoloso, Muirapuama; Marchi: Ipod

novembre 8, 2016

Meticolóso
Dal latino meticulosus, derivato di metus ‘timore’ sul modello di periculosus ‘pericoloso’.
Aggettivo.
Di persona che, nello svolgere un’attività, nell’eseguire un lavoro e simili mostra eccessiva minuziosità, particolare lentezza e precisione, per timore di sbagliare, per troppo desiderio di esattezza, o anche per innata pedanteria: è così meticoloso da risultare esasperante; anche, di chi, nel lavoro, pretende da altri precisione assoluta, o si mostra incontentabile, trovando da ridire su tutto: sono clienti troppo meticolosi.
Talvolta, come sinonimo di scrupoloso: un impiegato molto meticoloso nel fare il proprio dovere.
Per estensione, con riferimento ai singoli atti, ai modi, al comportamento: il medico gli fece una visita molto meticolosa.

Meticolosaménte
Avverbio.
In modo meticoloso, con meticolosità: tenere meticolosamente in ordine le proprie cose; rivedere meticolosamente i conti; anche, con grande scrupolo e accuratezza: eseguire meticolosamente il proprio lavoro.

Una (parola) giapponese a Roma

Muirapüama [mwirapu’ama]
Da una voce tupì, indigena del Brasile.
Anche mirapüama.
Sostantivo femminile.
1. (botanica) Albero delle olacacee, del Brasile settentrionale, Cile e Guiana, con foglie oblunghe, coriacee, e fiori bianchi molto odorosi, riuniti in racemi ascellari; contiene piccole quantità di olio essenziale, di un alcaloide e di una resina ricca di acidi organici, tannini e sostanze amare.
2. La droga che si ricava dal tronco, dai rami e dalle radici dell’albero, dal debole odore aromatico e sapore astringente e amaro, contenente principi con proprietà neurotoniche ed eupeptiche.

Marchi, non parole

Ipod [‘aipod]
Marchio registrato della Apple.
Sostantivo maschile invariabile.
Lettore tascabile di musica digitale, poi abilitato, nelle versioni più evolute, alla visualizzazione di foto e video, prodotto dalla casa americana Apple.

Da Marco Marcon.

Apoftegma; Marchi: Fischer; Persone da persone

febbraio 22, 2016

Apoftègma
Dal greco apóphthegma, derivato di apophthénghesthai ‘enunciare una sentenza, esprimere’.
Anche, raro, apotègma.
Sostantivo maschile (plurale apoftegmi).
(letterario) Sentenza memorabile, detto breve e sentenzioso: gli apoftegmi dei sette sapienti.

Marchi, non parole e Uomini e parole

Fischer [‘fiSer]
Dal nome di Artur Fischer, imprenditore e inventore tedesco, e della sua ditta, la Fischerwerke, prima produttrice del tassello in plastica. Marchio registrato.
Sostantivo maschile invariabile.
Tassello a espansione utilizzato per il fissaggio a muro.

Parola proposta da Laura.

Persone da persone

Vizi Coloniali ci informa che Bud Spencer, che si chiama Carlo Pedersoli, ha scelto il proprio nome d’arte in omaggio all’attore Spencer Tracy e in riferimento alla birra Budweiser, comunemente chiamata Bud. Persona da persona e da marchio, quindi.