Archive for agosto, 2011

Animali: SORNIONE, PAREO; Lettori; Yokopoko; Tommaso

agosto 31, 2011

Animali di parole

Sornióne
Etimo incerto; forse dal latino volgare surnia ‘civetta’.
Aggettivo.
Che non lascia trapelare le proprie intenzioni e il proprio pensiero dietro un atteggiamento apparentemente bonario, indifferente o riservato: un tipo sornione; aria sorniona.

Sostantivo maschile [femminile sorniona].
Persona sorniona: dinanzi agli altri la sorniona mi dava del lei (Svevo).

Una (parola) giapponese a Roma

Parèo
Dal francese paréo, che è da una voce tahitiana.
Sostantivo maschile invariabile [plurale raro parèi].
Indumento degli indigeni polinesiani, consistente in un grande rettangolo di tela, a disegni e colori molto vivaci, che si avvolge intorno al corpo.
(estensione) In Occidente, analogo indumento utilizzato come copricostume femminile.

I lettori ci scrivono

Ci scrive il nostro enciclopedico amico Tommaso Mazzoni poichè, parlando di "cavalierino" durante una passata Parolata, non avevamo citato Jöns Jacob Berzelius, chimico svedese, da cui ha preso il nome il:

— Cavaliere (o cavalierino) di Berzelius
Si tratta di una massa campione, generalmente pari a 10 mg, realizzata con un pezzo di filo metallico piegato a forcella, in modo da poterlo porre a cavallo del giogo di una bilancia di precisione. —

Yokopoko Mayoko

David Stephen Law è "professor of Law" all’Università della California di San Diego.

Ce lo segnala Vizi Coloniali.

Tommaso Feleri! Chi era costui?

Terzo indizio
I nostri due eroi, insieme al loro avversario, vengono assaliti da un nutrito gruppo di persone che desidera la loro morte. Uno di loro viene catturato dagli assalitori, ma l’altro riesce, grazie anche alle forze dell’ordine, a liberarlo.

Annunci

Monouso: CRASSO, FICHE; Lettori; Tommaso

agosto 30, 2011

Parole monouso

Cràsso
Dal latino crassu(m) ‘grosso, grasso’.
Aggettivo.
1. (letterario) Denso, spesso: fumo crasso, aria crassa.
2. (figurato) Grossolano: ignoranza crassa.
3. (figurato, letterario) Torpido, pesante: ridestandomi dal mio lungo e crasso letargo (Alfieri).
4. (anatomia) Intestino crasso: l’ultimo tratto del canale intestinale, comprendente il cieco, il colon e il retto.

Sostantivo maschile.
(anatomia, ellissi) Intestino crasso.

Una (parola) giapponese a Roma

Fiche [fiS]
Voce francese; ‘chiodo’, poi ‘gettone, scheda’, derivato di ficher ‘ficcare’.
Sostantivo femminile invariabile.
1. Gettone usato nei giochi d’azzardo in sostituzione di una determinata somma di denaro.
2. Scheda: fiche per catalogazione bibliografica.
3. (bancario) Distinta dei titoli o dei valori che vengono contrattati dagli agenti che vengono contattati dagli agenti di cambioo, a prova dell’avvenuta compravendita.
Foglietto che la banca rilascia al termine di un’orpearione di acquisto o di vendita di valuta straniera.
4. (finanza) In borsa, foglietto provvisorio che gli agenti di cambio utilizzano come prova di accordo verbale.

I lettori ci scrivono

Ci scrive Michelangelo, che forse sta in questo momento inaugurando una nuova rubrica di Perle scientifiche:

— Molti giornali scrivono dell’effetto serra e citano l’anidride carbonica come principale responsabile.
La IUPAC (International Union of Pure and Applied Chemistry, in italiano Unione Internazionale di Chimica Pura ed Applicata) da 40 anni ha stabilito di non usare il termine anidride, ma bensì ossido; in questo caso va scritto biossido di carbonio.
La molecola del biossido di carbonio è formata da due atomi di ossigeno (simbolo O maiuscolo) e un atomo di carbonio (C maiuscolo) da cui la formula CO2 con il numero "2" in pedice.
Ecco le formule scritte invece su molti giornali, anche in articoli sedicenti scientifici: CO2, Co2, Co2, Co2.
Non si tratta di pedanteria ma di un principio di precauzione: se il giornalista ignora la formula del composto chimico di cui parla, chissà il resto. —

Tommaso Feleri! Chi era costui?

Secondo indizio
I nostri eroi incappano in un’altra cerimonia religiosa che non condividono e decidono, nonostante tutto, di fare il possibile perché nessuno abbia ad avere dei problemi. Con un sotterfugio riescono a salvare una sventurata e a portarla fuori pericolo.

COSMATESCO, SEGUIDILLA; Uomini; Animali; Lettori; Battuta; Tommaso

agosto 29, 2011

Avviso

Riprende la produzione quotidiana dei nuovi numeri della Parolata, e con essa il concorso Tommaso Feleri. Ne approfittiamo per comunicarvi che Parolatablog è entrato a far parte del sito di raccolta di blog Paperblog, da oggi potrete trovare i post della Parolata anche lì.

Uomini e parole

Cosmatésco
Dalla famiglia romana Cosmati, composta da decoratori e architetti attivi nei secoli XII, XIII e XIV nell’Italia centrale, famosa specialmente per mosaici e le decorazioni.
Aggettivo [plurale maschile cosmateschi].
Lo stile e le tecniche usati dai maestri Cosmati e dai loro imitatori, consistenti in una lavorazione policroma di tasselli di pietre dure, di marmo, di pasta vitrea e di oro, collocati in modo da formare temi astratti derivati dall’arte bizantina e dallo stile classico: pavimento, stile cosmatesco.

Una (parola) giapponese a Roma

Seguidilla [segi’diLa]
Voce spagnola; derivata di seguido ‘seguito’, che è da seguir ‘seguire’.
Sostantivo femminile invariabile.
Danza popolare spagnola, d’andamento più o meno vivace e ritmo ternario, che nel Settecento e Ottocento veniva ballata al suono delle nacchere.

I lettori ci scrivono

Durante il lungo periodo di Parolate ristampate Mrs Hide ci ha scritto per segnalare degli errori nelle parole proposte. La ringraziamo e riportiamo le correzioni.

Si scrive e si dice carezzévole, e non carezzèvole.

Nell’etimologia di associazionismo era stato riportato: dall’inglese associationisme, attraverso il francese associationism. L’etimologia corretta è invece: dall’inglese associationism, attraverso il francese associationnisme.

Animali di parole

A proposito di numeri ristampati, spermaceti era una parola derivata da un animale.

Battuta obbligatoria

Ci ha scritto Nicola, che ci ricorda:

— quando qualcuno appone la firma su un documento o altro, se la situazione lo consente, è bene dica: "che, c’è sotto la cambiale?" —

Tommaso Feleri! Chi era costui?

Ricordate il vecchio concorso? Ci lasciammo con Vizi Coloniali che aveva appena annullato lo svantaggio, e poco dopo di lui gli altri due campioni, Massimo Chiappone e Marco Marcon. Vincerà il primo premio chi raggiungerà i 200 punti, ma ricordate che ci saranno premi anche per gli altri concorrenti.
Ricominciamo a giocare con il trentunesimo libro.

Primo indizio
I nostri eroi sono in un luogo sacro, ma uno di loro non conosce le regole da rispettare, e commette un sacrilegio. Brutta storia, che si porterà dietro per un po’ di tempo.

Parolatablog su Paperblog

agosto 27, 2011

Convalido l’iscrizione a Paperblog sotto lo pseudonimo di chinalski

R- PERPLESSO, SPIN-OFF

agosto 26, 2011

Perplèsso
Dal latino perplexu(m) ‘intricato, tortuoso, confuso’, propriamente participio passato di perplectere ‘intrecciare’.
Aggettivo.
1. Dubbioso, titubante, incerto: essere, mostrarsi perplesso; la sua proposta mi lascia perplesso; ore perplesse… brividi / d’una vita che fugge (Montale).
2. (raro, letterario) Ambiguo, poco chiaro: stando attento e con risposte perplesse ingegnandosi di farlo parlare (Boccaccio).
3. (disusato) Inviluppato, avviticchiato.

Una (parola) giapponese a Roma

Spin-off [spi’nof]
Voce inglese, propriamente ‘ruotato via, al di fuori’ ma anche ‘derivato’, composto di to spin ‘girare, ruotare’ e off ‘fuori’.
Sostantivo maschile invariabile.
1. Prodotto, tecnica o procedura derivata (in un secondo tempo) dallo sviluppo di tecnologie avanzate; prodotto laterale; vantaggio secondario.
2. (televisione) Serie televisiva che sviluppa le vicende di personaggi già comparsi in una precedente serie come personaggi secondari.
3. (finanza) Società nata dal distacco da un gruppo o da un’azienda più grande.