Posts Tagged ‘word!’

R- Beota, Rugby; Paesi; Word; Accento

marzo 7, 2017

Beòta
Dal latino Boeotu(m), dal greco Boiotós ‘della Beozia’; nel secondo significato, con riferimento alla fama di rozzezza che i beoti avevano presso gli ateniesi.
Sostantivo maschile e femminile [plurale maschile beoti, femminile beote].
1. Chi è nato o abita nella Beozia, regione della Grecia.
2. (figurato) Persona ottusa.

Aggettivo.
Da idiota: un riso beota.

Una (parola) giapponese a Roma

Rugby [‘ragbi]
Nato nel 1823, nel collegio di Rugby, grazie a William Webb Ellis, un allievo che, durante una partita di calcio, era corso col pallone in mano fino alla porta avversaria. Sulla storiellina ci possono essere dei dubbi (Marco ce li dissiperà), non sull’origine del nome.
Sostantivo maschile invariabile.
(sport) Gioco che si svolge tra due squadre di quindici giocatori che devono portare con le mani una palla ovale oltre una linea di meta o devono calciarla fra i pali della porta avversaria.

Nomi di paesi, la parola

Beota e rugby sono le parole di ingresso di Mauro Cociglio.

The word, revealed!

(Special edition)
Significati inaspettati

Blue
1. Colore blu, per intendersi quello del cielo quindi con sfumature turchesi comunque piacevoli: blue sky (cielo sereno).
2. Stato d’animo triste, depressione passeggera comunque non patologica: When I feeling blue / all I can to do / is take a look at you (Phil Collins).
3. Genere di film comunemente definito "a luci rosse" in Italia.

Bye ASAP
Andy the Y

L’accento, questo sconosciuto

Si dice infìdo, e non ìnfido.

Annunci

R- Cinico, Doppler; Uomini; Word!; La sai!;

ottobre 9, 2015

Cìnico
Dal latino cynicu(m), che è dal greco kynikós, derivato di kyon kynós ‘cane’; propriamente ‘canino’, perché così fu chiamato Diogene di Sinope, uno dei primi rappresentanti della scuola.
Aggettivo e sostantivo maschile [femminile cinica; plurale maschile cinici].
1. Che, chi mostra disprezzo o insensibilità per ogni valore e sentimento umano: comportamento, gesto cinico.
2. (filosofia) Seguace di una scuola di ispirazione socratica che propugnava la drastica riduzione dei bisogni, l’indifferenza verso i beni esteriori, il rifiuto di ogni convenzione sociale.

Una (parola) giapponese a Roma

Doppler [‘doppler]
Dal nome dello scienziato inglese C. J. Doppler (1803-1853).
Aggettivo.
Si dice di strumenti, apparecchi il cui funzionamento si basa sull’effetto Doppler, cioè sull’apparente variazione di frequenza di onde emesse da una sorgente in movimento.
(Esame) doppler: esame clinico che utilizza questo effetto sugli ultrasuoni, usato soprattutto per la verifica della funzionalità dei grandi vasi sanguigni.

Uomini e parole

Cinico e doppler sono di Marco Marcon.

The word, revealed!

Signs seen around the World
Airline ticket office, Copenhagen:
WE TAKE YOUR BAGS AND SEND THEM IN ALL DIRECTIONS.
[Traduzione: biglietteria aerea, Copenhagen. Prendiamo i vostri bagagli e li spediamo in tutte le direzioni.)
Bye ASAP
Andy the Y

La sai l’ultima!

Su un aereo ci sono Bush, Berlusconi, il Papa e un bimbo che torna da scuola. Ad un certo punto l’aereo precipita, purtroppo ci sono solo 4 paracaduti. Uno lo utilizza il pilota. Poi Bush dice "Io sono l’uomo piu’ potente del mondo per cui mi devo salvare", e si getta con il paracadute. Berlusconi dice "Io sono l’uomo piu’ ricco del mondo" prende un paracadute e si getta giu’ dall’aereo. A questo punto, essendo rimasto un solo paracadute, il Papa dice al bambino "Usalo tu, io sono anziano", il bimbo replica "No, lo usi lei, Santità", "Usalo tu" insiste il Papa, ma il bimbo "Non si preoccupi per me perche’ ci sono ancora due paracaduti, l’uomo piu’ ricco del mondo ha preso il mio zainetto!!".

Un classico, con nomi interscambiabili, di Piero Mozzone.

La parola rovinata

BARCAMENARSI
Scatenare una rissa a bordo dopo una sconfitta in una regata velica.

Di Riccardo Lancioni.

R- Augusto, Xoanon; Uomini; Word!; La sai!; Rovinata

ottobre 7, 2015

Augùsto
Dal francese Auguste, nome proprio di un tipo di clown creato nel secolo XIX.
Sostantivo maschile.
Pagliaccio del circo equestre, che indossa un abito da sera esageratamente largo e lungo, con un gilet bianco e corti pantaloni neri.

Una (parola) giapponese a Roma

Xoanon [‘ksoanon]
Voce greca col significato proprio di ‘immagine ricavata dal legno’, dal verbo xein ‘scolpire’.
Sostantivo maschile invariabile.
Statuetta, originariamente lignea e poi anche di altro materiale, rappresentante una divinità, nell’antica gracia.

Uomini e parole

Pitagòrico
Voce dotta, dal latino Pythagoricu(m), dal nome greco Pythagóras.
Aggettivo.
Di Pitagora (570 ca. -496 a.C.) o della scuola filosofica da lui fondata.
Tavola pitagorica: tabella per la moltiplicazione dei primi dieci numeri naturali.

Sostantivo maschile.
Seguace della dottrina di Pitagora.

Augusto e pitagorico sono state proposte da Mauro Cociglio.

The word, revealed!

Signs seen around the World
An advertisement by a Hong Kong dentist:
TEETH EXTRACTED BY THE LATEST METHODISTS.
[Traduzione: pubblicità di un dentista di Hong Kong. Denti estratti dagli ultimi metodisti.]
Bye ASAP
Andy the Y

La sai l’ultima!

D: Come fa un elefante a mimetizzarsi su un albero di ciliegie?
R: Si tinge gli occhi di rosso.
D: Sai come fanno gli elefanti a salire sui ciliegi?
R: No
D: Neanch’io, e sai come fanno a scendere?
D: Se non lo sai tu…
R: Si aggrappano alle foglie e aspettano l’autunno.
D: Sai perché i coccodrilli sono piatti?
R: No.
D: Evidentemente d’autunno dormono sotto i ciliegi.

Giovanni Fracasso insiste.

La parola rovinata

BRIOCHURE
Depliant pubblicitario di prodotti per la prima colazione.

Di Riccardo Lancioni.

R- Lolita, Raglan; Uomini; Word!; La sai!; Rovinata

ottobre 6, 2015

Lolìta
Dal nome della protagonista dell’omonimo romanzo di V. Nabokov (1899 – 1977).
Sostantivo femminile.
Giovinetta che, con la precoce femminilità e il comportamento provocante, suscita desiderio, specialmente negli uomini maturi. Sinonimo: ninfetta.

Una (parola) giapponese a Roma

Raglàn
Voce inglese, dal nome del generale Raglan (1788 – 1855) che lo usava.
Sostantivo maschile invariabile e aggettivo.
Nella locuzione alla raglan, detto di una particolare attaccatura di manica che non tiene conto del normale giro di manica ma parte dal collo con cuciture oblique che arrivano sotto l’ascella.
(estensione) Detto della manica unita all’indumento con questa attaccatura e dell’indumento stesso: manica alla raglan; cappotto alla raglan.

Uomini e parole

Lolita e raglan della Banda Trinchero.

The word, revealed!

Signs seen around the World
Tourist agency, Czechoslovakia:
TAKE ONE OF OUR HORSE-DRIVEN CITY TOURS. WE GUARANTEE NO MISCARRIAGES.
(Traduzione: Agenzia turistica, Cecoslovacchia. Fate uno dei nostri giri della città a cavallo. Garantiamo che non ci saranno aborti. Probabilmente volevano dire che non ci sarebbero stati problemi.)
Bye ASAP
Andy the Y

La sai l’ultima!

I giocatori della panchina della squadra calcistica giapponese?
Numero 12: Yokopoco Maioco.
Numero 13: Yoko Mai.

Realizzata in combinazione da Piero Mozzone, Libero Zucchelli e Marco Marcon.

La parola rovinata

EMPOLESSO
Abitante di Empoli leggermente bollito.

Di Riccardo Lancioni.

R- Manticora, Alter ego; Uomini; Word!; La sai!; Rovinata

ottobre 5, 2015

Mantìcora
Voce dotta, latino mantichora(m), dal greco mantichoras, composto del persiano martiya ‘uomo’ e dell’avestico khwar ‘mangiare’, quindi ‘mangiatore di uomini’.
Anche manticòra.
Sostantivo femminile.
Animale favoloso dell’India, con volto d’uomo, tre file di denti nelle mascelle e corpo di leone.

Una (parola) giapponese a Roma

Alter ego [alte’rego]
Latino, ‘un altro io’.
Locuzione sostantivale.
Persona che ne sostituisce un’altra, potendo anche decidere in sua vece.

Uomini e parole

Cesare
Voce dotta, latino Caesare(m), dal nome di Caio Giulio Cesare (circa 101 a.C. – 44 a.C.), per errata tradizione considerato il primo imperatore romano.
Sostantivo maschile.
1. (letterario) Imperatore, sovrano: per triunfare o cesare o poeta (Dante).
Avere un cuore di cesare: (figurato) essere generoso.
Date a Cesare quel che è di Cesare, a Dio quel che è di Dio: massima evangelica che esorta a dare all’autorità civile e a quella religiosa ciò che a loro rispettivamente spetta.
2. (letterato, figurato) Signore: libera farmi al mio cesare parve (Petrarca).

Zar
Russo tsar, dall’antico tsesar ‘imperatore’, propriamente titolo di origine latina (caesar, ‘cesare’).
Anche csar, czar, tsar.
Sostantivo maschile.
Titolo imperiale in uso in Russia fino al 1917 e in Bulgaria fino al 1947.

Kaiser
Tedesco, da caesar, ‘cesare’.
Sostantivo maschile.
Appellativo dell’imperatore tedesco.

Cesarìsmo
Da Caio Giulio Cesare; attraverso il francese césarisme.
Sostantivo maschile.
Dittatura politica assoluta legittimata da un plebiscito e garantita dall’esercito.

Cesare è di Marco Marcon, per Zar e Kaiser è arrivato prima Mauro Cociglio. Cesarismo infine è di Simona Brugnoni.

The word, revealed!

Signs seen around the World
A laundry in Rome:
LADIES, LEAVE YOUR CLOTHES HERE AND SPEND THE AFTERNOON HAVING A GOOD TIME.
(Traduzione: in una lavanderia, a Roma: Signore, lasciate i vostri vestiti qui e passate il pomeriggio divertendovi.)
Bye ASAP
Andy the Y

La sai l’ultima!

Che cosè un ormone?
L’improntone del piedone sul sabbione.

Raccontata da Marina Geymonat.

La parola rovinata

### IL VULGO DIVULGATO: VENETO ###
HAITIANO
Centramericano veramente molto fortunato.

Di Riccardo Lancioni.