Posts Tagged ‘word!’

R- Launegildo, Mufti; Word!; Luoghi; La sai!

dicembre 24, 2018

Launegìldo
Dal latino medievale launichildu(m), voce di origine germanica, composto di launa ‘preda’, poi ‘ricompensa’, e gild ‘denaro’; propriamente ‘denaro a titolo di compenso’.
Sostantivo maschile.
(storia) Nel diritto longobardo, oggetto o somma di denaro che, in caso di donazione, il donatario doveva offrire al donatore come corrispettivo simbolico del dono ricevuto.

Una (parola) giapponese a Roma

Mufti [muf’ti]
Dall’arabo mufti.
Sostantivo maschile invariabile.
Nel mondo islamico, esperto nella legge coranica, al quale è riconosciuta l’autorità di emettere giudizi in materia giuridico-religiosa.

The word, revealed!

Il contributo della Parolata alla pronuncia di ghoti è che non si pronuncia affatto.
GH e O come il gh e la o di through; T come la t di whistle; I come la i di fruit.

Luoghi di dire

Fare come la gatta di Masino
Significa fingere di dormire o di non vedere.
Non sono riuscito a trovare maggiori delucidazioni circa questo luogo di dire (Masino è una frazione di Caravino, in provincia di Torino, o non sarà mica un uomo di dire?), tranne che è citato, forse per la prima volta, da Pietro Aretino negli "Strambotti a la villanesca".

La sai l’ultima!

Dialogo tra due signori.
– Scusi signore se la disturbo ma lei ha un’oliva nell’orecchio.
– Come?
– Dico, ha un’oliva nell’orecchio!
– Parli più forte, non sento, non vede che ho un’oliva nell’orecchio?

Mauro Cociglio propone vecchie barzellette.

Annunci

R- Enoteismo, Coupon; Paesi; Word!

novembre 16, 2018

Enoteìsmo
Composto del greco hêis henós ‘uno’ e un derivato di theós ‘dio’.
Sostantivo maschile.
Forma di religione che, pur ammettendo l’esistenza di più divinità, ne fa oggetto di culto una sola.

Una (parola) giapponese a Roma

Coupon [ku’pOn]
Voce francese; derivata di couper ‘tagliare’.
Sostantivo maschile invariabile.
Tagliando, cedola; scontrino.

Nomi di paesi, la parola

Sanbernàrdo
Dall'(ospizio del Gran) san Bernardo, dove i monaci ne curarono in origine l’allevamento e l’addestramento. Anche san Bernardo, sambernardo.
Sostantivo maschile [plurale invariato sanbernardi].
Cane grande e massiccio con pelo bruno macchiato di bianco, testa grossa e orecchie pendenti; è impiegato per la ricerca degli alpinisti travolti dalle valanghe e in genere per azioni di soccorso in montagna.

The word, revealed!

Non ve l’avevo detto, ma pare che il giochetto di "ghoti" sia di George Bernard Shaw. Non contenti di tale presa per i fondelli della lingua della perfida Albione, ci si è sbizzarriti a produrre una nuova pronuncia di tale parola inventata.
Il vostro curatore insieme a un gruppo di colleghi del curatore ha prodotto una pronuncia di ghoti è che non si pronuncia affatto.
GH e O come il gh e la o di through; T come la t di whistle; I come la i di fruit.

R- Pedagogo, Extrema ratio; Word!; Accento; Luoghi; Perle

novembre 15, 2018

Pedagògo
Dal latino paedagogu(m), che è dal greco paidagogós, composto di pâis paidós ‘fanciullo’ e un derivato di ághein ‘condurre’; propriamente ‘chi accompagna i fanciulli’.
Sostantivo maschile (femminile pedagoga; plurale maschile pedagoghi).
1. (letterario) Educatore, precettore di fanciulli.
2. Nell’antichità greco-romana, persona, per lo più di condizione servile, che aveva il compito di accompagnare e sorvegliare il fanciullo durante la giornata, e talora anche di fargli da maestro.

Una (parola) giapponese a Roma

Extrema ratio [eks’trema ‘rattsjo]
Locuzione latina; propriamente ‘ultimo (extrema) modo (ratio)’.
Locuzione avverbiale.
Si dice per introdurre una soluzione che è considerata l’ultima disponibile per raggiungere un determinato fine.

The word, revealed!

La pronuncia della parola GHOTI è: [fiS], come la parola inglese fish.

Infatti:
GH si legge come il gh di enough,
O come la o di women,
TI come il ti di connection.

L’accento, questo sconosciuto

Si dice pedagògo, e non pedàgogo.

Luoghi di dire

Menar l’orso a Modena
Nel 1451 il duca di Modena Borso concesse il diritto di pascolo su alcune proprie terre alle popolazioni garfagnine. In cambio del diritto di pascolo il duca impose un tributo annuale che consisteva nella cattura di un orso vivo da condurre a Modena, dove sarebbe servito da preda alle battute di caccia inscenate per i divertimenti di corte durante la festa di Natale. Il detto ad oggi significa quindi: fare una cosa rischiosa, molto faticosa e quasi impossibile.

Perle dai porci

"Ed ecco, in extrema ratio, gli obiettivi ’97."
A una riunione di lavoro.

R- Runa, Bouquet; The word!; Frasi; Perle

novembre 14, 2018

Rùna
Dal latino tardo runa(m), che è dall’antico nordico rúnar ‘scrittura (segreta)’.
Sostantivo femminile.
(linguistica) Ciascuno dei segni che costituivano l’antico alfabeto germanico, diffusosi in area scandinava.

Una (parola) giapponese a Roma

Bouquet [bu’kE]
Voce francese; propriamente ‘boschetto’.
Sostantivo maschile invariabile.
1. Mazzo, mazzolino di fiori: il bouquet della sposa; un bouquet per decorazione.
2. L’aroma posseduto dal vino invecchiato e da liquori, dovuto a una miscela di composti volatili.
In profumeria, miscela di olî essenziali odorosi sciolti in alcol, cui si dà il nome di un fiore o di una pianta di cui ricordano l’odore.

The word, revealed!

Amici, friends,
vi si propone oggi un simpatico giochetto.
Come si pronuncia la parola (inventata) inglese GHOTI?
tra pochi giorni la soluzione de La parolata.

Frasi, non futilità

"Molte cose non osiamo non perché sono difficili ma sono difficili perché non osiamo."
Seneca.

Proposta da MT.

Perle dai porci

"Sono andato al ‘Boschetto’. Ho mangiato discretamente bene.
Discretamente vuol dire… scala di valori da 1 a 7."
In palestra.

R- Beota, Rugby; Paesi; Word; Accento

marzo 7, 2017

Beòta
Dal latino Boeotu(m), dal greco Boiotós ‘della Beozia’; nel secondo significato, con riferimento alla fama di rozzezza che i beoti avevano presso gli ateniesi.
Sostantivo maschile e femminile [plurale maschile beoti, femminile beote].
1. Chi è nato o abita nella Beozia, regione della Grecia.
2. (figurato) Persona ottusa.

Aggettivo.
Da idiota: un riso beota.

Una (parola) giapponese a Roma

Rugby [‘ragbi]
Nato nel 1823, nel collegio di Rugby, grazie a William Webb Ellis, un allievo che, durante una partita di calcio, era corso col pallone in mano fino alla porta avversaria. Sulla storiellina ci possono essere dei dubbi (Marco ce li dissiperà), non sull’origine del nome.
Sostantivo maschile invariabile.
(sport) Gioco che si svolge tra due squadre di quindici giocatori che devono portare con le mani una palla ovale oltre una linea di meta o devono calciarla fra i pali della porta avversaria.

Nomi di paesi, la parola

Beota e rugby sono le parole di ingresso di Mauro Cociglio.

The word, revealed!

(Special edition)
Significati inaspettati

Blue
1. Colore blu, per intendersi quello del cielo quindi con sfumature turchesi comunque piacevoli: blue sky (cielo sereno).
2. Stato d’animo triste, depressione passeggera comunque non patologica: When I feeling blue / all I can to do / is take a look at you (Phil Collins).
3. Genere di film comunemente definito "a luci rosse" in Italia.

Bye ASAP
Andy the Y

L’accento, questo sconosciuto

Si dice infìdo, e non ìnfido.