R- Spada, Sciabola, Fioretto; Appunto: Capello; Ribollite

gennaio 14, 2022

Newsletter originale del 2/10/2006

Speciale Mondiali di scherma

Spàda
Latino spatha(m), che è dal greco spáthì, propriamente ‘spatola’.
Anche, anticamente, spàta.
Sostantivo femminile.
1. Arma bianca con lama dritta e appuntita di varia lunghezza, a uno o due tagli, usata fin dall’antichità come arma da guerra.
Difendere a spada tratta: (figurato) difendere con grande accanimento.
La spada della giustizia: (figurato) le pene con cui la giustizia persegue i colpevoli.
2. (sport) Una delle tre armi usate nella scherma, con lama a sezione triangolare, atta a colpire soltanto di punta. Il bersaglio valido è tutto il corpo.
3. (estensione) Soldato armato di spada.
Chi tira di spada, spadaccino: essere una buona spada.
4. (plurale) Uno dei semi delle carte da gioco napoletane.
5. Pesce spada, grosso pesce di mare commestibile, che ha la mascella superiore prolungata e appuntita come una spada (ordine Perciformi).

Sciàbola
Dal tedesco Sabel, variante di Sabel, che è dallo slavo sablja, probabilmente attraverso il polacco szabla.
Sostantivo femminile.
1. Arma da punta e da taglio con lunga lama piatta e un po’ ricurva, usata un tempo soprattutto da chi combatteva a cavallo.
2. (sport) Una delle tre armi usate nella scherma, con lama a sezione rettangolare, atta a colpire di taglio e di punta. Il bersaglio valido è tutto il corpo al di sopra della cintura.

Fiorétto
Derivato di fiore.
Sostantivo maschile.
1. Bottone protettivo (simile, nella forma, a un fiore) di cui è munita l’estremità della lama di un’arma bianca; per estensione, l’arma stessa.
2. (sport) Arma usata nella scherma, con lama a sezione rettangolare, sottile e flessibile, atta a colpire di punta. Il bersaglio valido è delimitato da un giubbetto che copre il torso.
2. (elettrotecnica) Asta di materiale isolante munita di un gancio a un’estremità, usata per manovrare organi sotto tensione elettrica.
3. (tecnologia) Barra d’acciaio con un’estremità tagliente o appuntita, usata per praticare fori (specialmente da mina) nelle rocce.

L’appunto

Capéllo
Latino capillu(m), di etimologia incerta.
Anche, anticamente, cavèllo.
Sostantivo maschile.
1. Ciascuno dei peli che crescono sul cuoio capelluto.
(plurale) Capigliatura.
2. (letterario) Chioma, capigliatura.

Se ne deduce che, a meno che il vostro parrucchiere o barbiere sia un fine letterato, non è corretto che dica “accorciamo il capello” o frasi simili, poiché “capello” non è un nome collettivo ma indica unicamente il singolo pelo.

Storie ribollite

Oltre alla solita Francesca Mola risponde questa volta Berilio Luzcech. Due punti per Francesca, lanciata all’inseguimento dei primi tre classificati, e uno per Berilio.

Piero Fabbri 25
Mauro Cociglio 21
Marco Marcon 18
Francesca Mola 13
Giovanni Fracasso 10
MT 6
Berilio Luzcech 5
Gloria Trevisan 3
Simona Brugnoni 3
Luigi Amedeo Bianchi 3
Daniela Long 2
Angela Maione 2
Andrea Brunelli 1

La prossima ribollita la potete leggere qui e sul sito, dove troverete anche la soluzione.

Quarantacinquesima storia ribollita, di chinalski

Aspetta.
Aspetta.
Aspetta.
Aspetta.
Aspetta.
Aspetta.
Aspetta.
Aspetta.
Aspetta.
Aspetta.
Aspetta.
Aspetta.
Aspetta.
Aspetta.
Aspetta.
Aspetta.
Aspetta.
Aspetta.
Aspetta.
Aspetta.
Aspetta.
Aspetta.
Aspetta.
Aspetta.
Aspetta.
Aspetta.
Aspetta.
Aspetta.
Aspetta.
Aspetta.
Andiamo?
Andiamo.
Non vanno.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: