Geroglifico, Pyramidon; Appunto; Rovinata

aprile 1, 2020

Speciale museo Egizio (visto che non ci posso andare)

Geroġlìfico
Dal latino tardo hieroglyphicus, greco hieroglyphika nella locuzione hieroglyphika grammata ‘lettere sacre incise’; composto di hiero ‘sacro’ e glypho ‘incidere’
Anche, antico, ieroġlìfico.
Sostantivo maschile.
1. Ciascuno dei segni della scrittura degli antichi Egiziani, che consistevano in immagini schematiche di oggetti reali, e il cui numero aumentò da circa 700 nel periodo classico ad alcune migliaia nel periodo tardo; ritenuti, dai tempi degli antichi Greci in poi, di esclusivo significato allegorico e simbolico, furono compresi nel loro vero valore, ideografico e fonetico insieme, soltanto nella prima metà del secolo XIX: alcuni geroglifici indicavano, allo stesso tempo, gli oggetti di cui costituivano una schematizzazione e i loro nomi, mentre altri rappresentavano direttamente una o più consonanti all’interno di una parola.
2. (estensione) Emblema, simbolo, raffigurazione simbolica di una realtà: nel piano più illuminato di tutti, perché vi si espongono i geroglifici, significanti le cose umane più conosciute, … l’ingegnoso pittore fa comparire un fascio romano, una spada ed una borsa appoggiate al fascio, una bilancia e ’l caduceo di Mercurio (Vico).
(figurato) Segno, scrittura difficile a leggersi o a interpretarsi, scarabocchio: chi li capisce questi suoi geroglifici?; la parete era piena di geroglifici strani.
(non comune) Linguaggio, discorso o altra forma di espressione oscuro e incomprensibile: mi rimangono ancora misteriori i suoi geroglifici; parlare in geroglifico.

Aggettivo.
Costituito da geroglifici: la scrittura geroglifica; segni, caratteri geroglifici.

Una (parola) giapponese a Roma

Pyramidon [pi’ramidon]
Termine derivante dal greco che sta ad indicare la cuspide di una piramide o di un obelisco. Il pyramidon era generalmente costituito da un blocco di pietra dura con incisioni e iscrizioni raffiguranti il viaggio solare.

L’appunto

Si pronuncia [dZeroglifiko], e non [dZeroLifiko], cioè con la seconda g del gl dura, e non dolce come in aglio. Perché ve lo scrivo? Perché so che qualcuno sbaglia.

La parola rovinata

MULTIMADIA
Moderno armadio da cucina dotato di molteplici scomparti per riporre ordinatamente le diverse vivande.

Di Franco Palazzi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: