Archive for 24 giugno 2019

R- Prifrastico, Perifrasi, Atout; Retorica

giugno 24, 2019

Perifràstico
Dal francese périphrastique, che è dal greco periphrastikós.
Aggettivo [plurale maschile perifrastici].
Costituito da una perifrasi; espresso mediante perifrasi: locuzione, espressione perifrastica.
Forma, coniugazione, costruzione perifrastica: (linguistica) costituita dall’unione di un verbo e di un ausiliare (per esempio l’italiano sono venuto).
Coniugazione perifrastica attiva: nella grammatica latina, quella formata dal participio futuro attivo e dalle forme del verbo esse ‘essere’ (per esempio venturus sum) e usata per indicare l’imminenza di un’azione, l’intenzione di compierla; coniugazione perifrastica passiva: formata dal gerundivo e dalle forme del verbo esse (per esempio laudandus sum) e usata per indicare la necessità o l’opportunità che un’azione si compia.

Perìfrasi
Dal latino periphrasis, greco perifrasis, derivato di perifrasi ‘parlare con circonlocuzioni’, composto di peri- ‘peri-‘ e frasi ‘dire’.
Sostantivo femminile.
Procedimento espressivo consistente nell’usare, anziché un termine unico, un insieme di parole che quel termine definiscono o suggeriscono, sia per chiarirlo meglio, sia per evitarlo in quanto troppo tecnico, troppo realistico o inopportuno. Sono perifrasi, per esempio, le espressioni mal francese, mal sottile, un male inguaribile o il male che non perdona, per indicare rispettivamente la sifilide, la tisi, il cancro.
Anche con il significato più generico di circonlocuzione: parlare per perifrasi; senza tante perifrasi, in modo schietto, esplicito.

Una (parola) giapponese a Roma

Atout [a’tu] Voce francese; dalla locuzione à tout, propriamente ‘a tutto’.
Sostantivo maschile invariabile.
In alcuni giochi di carte, specialmente nel bridge, il seme che domina sugli altri e perciò dà vantaggi nelle prese.
Avere degli atout: (figurato) avere buone possibilità di riuscita.

La retorica per tutti

Invenzióne
(linguistica) Parte della retorica antica che consiste nel trovare gli argomenti dell’orazione.