Archive for 17 giugno 2019

R- Avviso; Feccia, Fecciaia, Feci, Rachi; Perle

giugno 17, 2019

Avviso

Per motivi di scarsità di tempo del vostro curatore continuano i numeri ristampati della Parolata, e continueranno fino a settembre. Potete però continuare a scrivere alla redazione per proporre materiale che verrà pubblicato alla ripresa dei numeri freschi. Buona estate.

Parole

Fèccia
Latino volgare faecea(m), derivato del classico faex faecis ‘feccia, sedimento’.
Sostantivo femminile [plurale fecce].
1. Deposito melmoso lasciato dal vino sul fondo della botte per sedimentazione, e contenente i sali di potassio e di calcio dell’acido tartarico.
Bere il calice sino alla feccia: (figurato) sopportare ogni amarezza fino all’estremo limite.
2. (estensione) Ogni residuo che si sedimenta sul fondo di recipienti contenenti liquidi.
3. (figurato) La parte peggiore di qualcosa: la feccia della società.
4. (plurale, antico) Feci.

Fecciàia
Sostantivo femminile.
Apertura praticata sul fondo del mezzule, che consente di far uscire la feccia dalla botte.

Fèci
Latino faeces, ‘feccia, impurità’.
Sostantivo femminile plurale.
Il residuo della digestione, che si accumula nell’intestino ed è poi espulso; escrementi.

Una (parola) giapponese a Roma

Ràchi [‘raki]
Bulgaro e serbo rakiia, dall’arabo arak ‘sudore, succo spremuto’, attraverso il turco raki.
Sostantivo maschile invariabile.
Liquore ottenuto per distillazione dalle fecce, tipico dei balcani.

Perle dai porci

"PAN SHOP CENTER"
Panificio in via Pietro Cossa.

Proposto da Piero Mozzone.

Annunci