Archive for 13 marzo 2019

Propellente, Patron; Giuoco; Antonomasia; Rovinata

marzo 13, 2019

Propellènte
Dal latino propellens -entis, participio presente di propellere ‘spingere avanti’.
Aggettivo.
Atto a imprimere una spinta in avanti a un corpo, che dà la propulsione.
Carica propellente: nelle armi da fuoco, la carica dalla cui esplosione si genera la spinta iniziale del proiettile.
Esplosivo propellente: lo stesso che esplosivo deflagrante.

Sostantivo maschile.
1. Lo stesso che carica propellente.
Niscela ossidante combustibile, per la propulsione di razzi o missili.
Massa dalla cui espulsione, previa gassificazione per combustione, si origina la spinta propulsiva: è costituita da un sistema combustibile e ossidante (o comburente), mescolati o separati, che si mescolano solo nella camera di combustione. I propellenti liquidi utilizzano come combustibili idrogeno liquido, idrocarburi, alcole metilico o etilico, ammoniaca liquida ecc., e come ossidanti ossigeno liquido, acqua ossigenata, nitrometano ecc.; i propellenti solidi sono in genere costituiti da miscugli di nitrocellulosa con nitroglicerina addizionati con stabilizzanti; propellenti ibridi sono quelli composti di una fase solida e una liquida. I propellenti comunemente usati per le cosiddette bombolette spray sono costituiti da fluorocarburi clorurati che agiscono da riducenti sulla molecola dell’ozono e sono pertanto accusati della diminuzione di quest’ultimo nell’atmosfera e del conseguente indebolimento del suo effetto protettivo dall’eccesso di radiazioni ultraviolette.
Propellente nucleare: quello caratterizzato dallo sfruttamento di energia di origine nucleare.
Propellente a emissione di ioni o di fotoni: quello che sfrutta la spinta esercitata dall’emissione di ioni fortemente accelerati o di fotoni ad alta energia.
3. (figurato) Spinta, motivazione che stimola a fare qualcosa: la protesta è servita da propellente per far approvare la legge.
I mezzi necessari per intraprendere un’iniziativa, un’attività: non è possibile avviare un’impresa commerciale senza un massiccio propellente finanziario.

Una (parola) giapponese a Roma e Frasi per giuoco

Patron [pa’tron]
Voce francese, dal latino patronus.
Sostantivo maschile invariabile.
Patrono, padrone, capo.
Il termine, in uso in Francia per indicare l’organizzatore del giro ciclistico di quel paese, è passato con significato analoghi nel linguaggio sportivo italiano: il patron del giro d’Italia.
Anche in riferimento ad organizzatori di festival, concorsi canori o di bellezza, spettacoli ecc.
2. Nel gergo della moda, cartamodello.

L’antonomasia e il soprannome

L’Idalgo mancego, o il Mancego è, per antonomasia, Don Chisciotte della Mancia, protagonista dell’omonimo romanzo di Miguel de Cervantes. O meglio, per dirla alla spagnola, l’Hidalgo manchego, o il Manchego, è Don Quijote de la Mancha.

La parola rovinata

MARTIN BOTERO
Il Deformatore dei corpi ritratti.

Di Pietro Scalzo.

Annunci