Archive for 8 marzo 2019

Polizza, Gusli; Schiele

marzo 8, 2019

Pòlizza
Dal greco bizantino apodeiksa, classico apodeiksis ‘dimostrazione, prova’ e quindi anche ‘ricevuta, quietanza’, derivato di apodeiknymi ‘mostrare, rilevare’, poi latino tardo apodīxis.
Sostantivo femminile.
1. Foglietto contenente indicazioni di vario genere, in parte stampate e in parte manoscritte, che serve di ricevuta, di contrassegno, o attesta un’obbligazione da parte dello scrivente e simili.
Polizza del Monte di Pietà, o polizza di pegno: documento che legittima il possessore a ottenere, contro l’estinzione del mutuo, la restituzione degli oggetti dati in pegno.
Nel linguaggio bancario e mercantile, titolo rappresentativo di un credito; documento avente valore di contratto.
Polizza di abbonamento: documento che prova la locazione per un dato periodo di tempo di una cassetta di sicurezza presso una banca.
Polizza di assicurazione (anche assoluto): documento di prova del contratto di assicurazione, che riproduce le condizioni generali e particolari che lo regolano, predisposte dall’assicuratore e accettate dall’assicurato.
Polizza di carico: documento che, oltre alla funzione di ricevuta rilasciata dal comandante della nave (o dal vettore) al caricatore, attestante l’avvenuto carico della merce a bordo, ha la funzione di titolo di credito rappresentativo della merce viaggiante per mare e quella di titolo di consegna della merce stessa.
2. (antico) Ogni specie di ricevuta (per tasse pagate, versamenti eseguiti ecc.); mandato di pagamento o di riscossione; conto, fattura: il villano sartor, che … Oso sia ancor con polizza infinita A te chieder mercede (Parini); intimazione a contribuenti morosi; mandato di cattura; titolo di debito pubblico; cambiale (polizza di cambio); atto notarile; lasciapassare, salvacondotto.
Con significato ancor più generico, sinonimo di biglietto (biglietto da visita, biglietto d’ingresso a sale di pubblico spettacolo, biglietto d’avviso, d’invito, di partecipazione ecc.): trovo sul tavolino … una polizza di visita del censore Brambilla (Tommaseo).
Sinonimo di scheda, specialmente quelle adoperate per votazioni, estrazioni a sorte ecc.: mette la mano sul martello, e ce la tien sospesa, come in un’urna, prima di tirar su la polizza (Manzoni).
3. In tipografia, elenco del quantitativo di lettere e segni di un corpo di un dato carattere (redatto per consuetudine dalle fonderie secondo criteri statistici di frequenza del loro impiego nella lingua d’uso) di cui ci si serve come base per le ordinazioni.

Una (parola) giapponese a Roma

Gusli [‘guzli]
Voce russa.
Sostantivo maschile invariabile.
(musica) Strumento popolare russo simile alla cetra, di forma trapezoidale e con un numero variabile di corde.

Come si dice Schiele?

Bedřich Smetana, compositore ceco dell’Ottocento, si pronuncia più o meno [be’tritS ‘smetana].

Annunci