Archive for 27 febbraio 2019

Iota, Iota, Mug; Paesidapaesi; Perle

febbraio 27, 2019

Parole a confronto

Iòta
Dal greco iota, derivato dal fenicio iod.
Sostantivo maschile invariabile.
Nome della 9a lettera dell’alfabeto greco, e del segno che la rappresenta (minuscolo ι, maiuscolo I), corrispondente alla lettera i dell’alfabeto latino.
(antico) Nome della lettera J, cioè dell’i lungo.
Con uso figurato, già usato nell’antico graco, in frasi negative o di senso negativo, un iota, una minima quantità, un nulla (in quanto il segno che lo rappresenta è il più semplice dell’alfabeto greco): Sta Rinaldo ostinato, che non vuole Che manchi un iota de le sue parole (Ariosto).
In chimica organica la lettera ι indica, in una catena di atomi di carbonio, quello in posizione nove.

Iòta
Dal friulano iote, che è il latino medievale iutta, nome di una bevanda forse a base di latte].
Sostantivo femminile.
(gastronoomia) Minestrone caratteristico della cucina triestina e goriziana, a base di fagioli e crauti, talvolta con aggiunta di patate e orzo, condito con olio, aglio, foglie di alloro e semi di comino.

Una (parola) giapponese a Roma

Mug [mag]
Voce inglese, probabimente di origine scandinava.
Sostantivo maschile invariabile.
Tazzone da colazione cilindrico di metallo o di ceramica, senza piattino e con il manico, molto decorato e spesso commercializzato singolarmente.

Paesi da paesi

Illiers-Combray in origine si chiamava solo Illiers, ma è stato rinominato nel 1971 aggiungendo il nome del paese immaginario dell’opera di Marcel Proust Alla ricerco del tempo perduto, in quanto Illiers gli fornì l’ispirazione. Proust vi passò le vacanze di Pasqua per alcuni anni quando era bambino.

Perle linguistiche

"Proprietà privata
Posti assegnati
I non assegnatari saranno rimossi"

Da un cartello all’ingresso di un parcheggio di una proprietà condominiale a Potenza. Probabilmente per motivi di economia si preferisce rimuovere i non asssegnatari piuttosto che le loro automobili.
Proposta da un lettore della Parolata.

Annunci