Archive for 10 gennaio 2019

R- Defatigante, Defaticamento; Lettori; La sai!

gennaio 10, 2019

Parole a confronto

Defatigànte
Participio presente di defatigare.
Aggettivo.
Stancante, spossante, stressante.

Defatigàre
Dal latino defatigare, composto. di dì- ‘de-‘ e fatigare ‘affaticare’.
Verbo transitivo [io defatigo, tu defatighi ecc.].
(non comune) Stancare, affaticare, logorare: un compito defatigante.

Defaticàrsi
Derivato di fatica, col prefisso de-.
Verbo riflessivo [io mi defatico, tu ti defatichi ecc.].
Compiere il defaticamento.

Defaticaménto
Derivato di defaticarsi.
Sostantivo maschile.
Corsa di breve durata o altro esercizio che l’atleta compie dopo uno sforzo intenso per eliminare l’acido lattico formatosi nei muscoli in seguito alla fatica compiuta.

De-
Latino de-, che indicava separazione.
Prefisso.
1. Anteposto a verbi o sostantivi, specialmente di origine latina, indica allontanamento (deviare, deportare), abbassamento, movimento dall’alto in basso (degradare, declinare), privazione, sottrazione (dedurre, desumere, decaffeinizzazione, decalcificare), o derivazione (deaggettivale, denominale).
2. Si usa inoltre per formare verbi tratti da sostantivi o aggettivi, oppure con valore intensivo: decurtare, designare.
3. Corrisonde a di- o s- in verbi di formazione recente, spesso formati per analogia con voci francesi (demoralizzare, denaturare), o in voci che costituiscono doppioni (demagliare – smagliare, defogliare – sfogliare).

I lettori ci scrivono

Un lettore ci chiede spiegazione della differenza tra le parole defatigante e defaticarsi.
La prima utilizza il de- nella definizione 2, con valore intensivo, la seconda utilizza il de- nella definizione 1, con significato di sottrazione.

La sai l’ultima!

– Hai sentito? È aumentato il prezzo della benzina.
– E chi se ne importa? Tanto io metto sempre 20 euro.

Annunci