Archive for 3 agosto 2017

R- Prode, Prosit; Paesi; Appunto

agosto 3, 2017

Pròde
Latino tardo prode (indeclinabile), da prodest, terza persona indicativo presente di prodesse ‘giovare, essere utile’, composto di esse ‘essere’, col prefisso prod- ‘pro’.
Aggettivo.
(letterario) Valoroso: uomo, guerriero prode.

Sostantivo maschile e femminile.
1. Chi è valoroso, eroico: in Maratona / ove Atene sacrò tombe a’ suoi prodi (Foscolo).
2. (antico) Giovamento, utilità, vantaggio: L’onor suo torna a onta e ’l prode a danno (Guittone); a prode e a piacere di coloro che non sanno e disiderano di sapere (Novellino).
Interesse, frutto del capitale.

Una (parola) giapponese a Roma

Prosit [‘prozit]
Latino, terza persona congiuntivo presente di prodesse ‘giovare’.
Interiezione.
1. Esprime formula augurante la fruizione spirituale del sacrificio della messa, che si fa al sacerdote dopo la celebrazione.
2. Esprime augurio e si usa specialmente nei brindisi o rivolgendosi a chi starnutisce. Sinonimo: salute!

Nomi di paesi, la parola

Cavallo di Frisia.
Da Frigia.
Locuzione sostantivale maschile.
Ostacolo mobile della fortificazione campale, costituito da un telaio di materiale e di forma diversi, armato di filo spinato, per sbarrare strade, passaggi obbligati, varchi di reticolati.

Bàsco
Spagnolo vasco, che appartiene alla popolazione della regione litoranea del golfo della Biscaglia, presso i Pirenei, in Francia e Spagna.
Aggettivo.
Della popolazione basca.
Palla basca: pelota.

Sostantivo maschile.
1. Individuo della popolazione basca.
2. Lingua appartenente al gruppo delle lingue preindoeuropee, parlata dai baschi.
3. Copricapo di panno a forma di cupolino tondo, senza tesa e aderente.
Berretto militare in dotazione a tutte le unità dell’esercito italiano con diverse colorazioni a seconda dell’arma o corpo.
Basco blu: agente di polizia, specialmente in tenuta da ordine pubblico.
Basco nero: carrista.
Basco rosso, basco cremisi: paracadutista.
Basco verde: militare della guardia di finanza oppure appartenente all’Azione Cattolica negli anni ’50.

Cavallo di Frisia e basco sono di Piero Fabbri.

L’appunto

Si dice la calvizie (sempre al singolare) e non le calvizie, come, d’altronde, si dice la canizie e non le canizie.