Archive for 10 aprile 2017

R- Marsina, Boheme; Paesi; Sbagliati; Rovinata; Canzone

aprile 10, 2017

Uomini e parole

Marsìna
Dal nome del condottiero belga J. de Marsin (1601-1673), che avrebbe fatto adottare come divisa ai suoi soldati un giubbone a falde.
Sostantivo femminile.
Abito maschile da cerimonia nero a falde strette.

Una (parola) giapponese a Roma

Bohème [bo’em]
Francese bohème ‘boemo’ e ‘zingaro’, diffuso con le Scènes de la vie bohème di H. Murger (1822-1861) e con l’omonima opera di G. Puccini(1858-1924).
Sostantivo femminile.
Vita libera, disordinata e anticonformista, tipica di giovani artisti poveri. Insieme di artisti che conducono tale vita.

Bohèmien
Sostantivo maschile.
Chi conduce una vita di bohème.

Bohémienne
Voce francese, bohèmienne ‘zingaresca’.
Sostantivo femminile.
Danza popolare simile alla mazurca.

Nomi di paesi, la parola

Baionétta
Francese baionnette, dal nome della città di Bayonne, dove si fabbricò per la prima volta.
Sostantivo femminile.
1. Arma bianca, corta da inastare all’estremità del fucile per i combattimenti corpo a corpo.
2. (figurato) Soldato.
3. (meccanica) Innesto a baionetta: quello tra due pezzi, in cui uno di questi si infila in parte sull’altro e poi si fissa mediante rotazione.

Interiezione.
Si usa come comando, per far inastare la baionetta sul fucile.

Baionetta e bohème sono proposte da Marco Marcon

L’accento, questo sconosciuto

Si dice Nùoro, e non Nuòro.

Uomini sbagliati e parole

Chiòsco
Sostantivo [plurale chioschi].
1. Piccola costruzione aperta su uno o più lati, per la vendita di giornali, bibite o altro. Diminutivo chioschetto.
2. Nei giardini, piccolo pergolato a cupola.
Padiglione a colonne.

Etimologia vera.
Dal turco kyos-k, che è da. gos-e ‘angolo’, probabilmente attraverso il francese kiosque.

Etimologia falsa.
Dal nome dell’uomo d’affari ungherese Imre Kiosk (1862-1921), che fece fortuna con una catena di oltre 400 piccoli banchetti per la vendita di giornali e sigarette nell’impero austro-ungarico.

Rubrica a cura di Marco Marcon. E anche marsina è sua.

La parola rovinata

BALDRACCARAT
Meretrice che opera in vetreria.

Di Riccardo Lancioni.

La Canzone Settimanale Enigmistica

Erano le "trentaduesime" canzoni con cui abbiamo giocato la scorsa settimana, e qui potete vedere il risultati.
Per la trentaduesima aperta a tutti: BettyBlu (5+5), Pietro Scalzo (5+4), M.Fisk (5+3), Alberto Cacciari (5+2), Simona Gavagni (5+1), Francesco Caiazzo, Alby, Maurizio Codogno, Giuly, Fermassimo, Michele, Marco Marcon (5).

Per la trentaduesima bis, quella riservata a chi avesse indovinato meno di 20 libri in precedenza: Maurizio Codogno (5+5), Piero Fabbri (5+4), Francesco Caiazzo (5+3), Simona Gavagni (5+2), Michele (5+1), Babette, Marco Marcon (5).

Una menzione speciale per Francesco Caiazzo che è riuscito a rispondere alla seconda canzone pur avendo l’indicazione della soluzione errata: ha proposto Come il sale, di tale Davide De Marinis, attraverso Come il sakè.

Torniamo ora alla canzone singola tradizionale, la trentatreesima del concorso, anche per alleviare il lavoro del vostro curatore. Potete giocare fino a mercoledì 12 aprile. E la lunghezza delle parole della soluzione questa volta è stata controllata più volte.

Egocentrico (2 3 3 4 2)

Annunci