R- Burattino, Marionetta, Zanni; Uomini; Accento; Rovinata + Canzone

febbraio 6, 2017

Avviso

Care lettrici, cari lettori, il vostro affezionatissimo curatore vi deve annunciare che nelle prossime settimane, e per un periodo imprecisato, non potrà dedicare molto tempo alla scrittura della newsletter, ha quindi escogitato una soluzione mista che spera possiate accettare. La newsletter verrà pubblicata nella versione ristampata, ad essa verrà aggiunta la rubrica del concorso "La canzone settimanale enigmistica". In questo modo i concorrenti non verranno privati del loro concorso preferito.
Giocate e contribuite quindi alla Parolata come sempre, verranno poi smaltiti i vostri contributi alla ripresa della normale pubblicazione della newsletter.
Grazie della comprensione.

Parole a confronto

Burattìno
Probabilmente da Burattino, nome del secondo Zanni nella commedia dell’arte.
Sostantivo maschile.
1. Fantoccio per rappresentazioni farsesche popolari o infantili, costituito da una testa montata su un’ampia veste in cui si infila, come in un guanto, la mano del burattinaio che lo muove agendo dal basso.
Teatro, baracca, castello dei burattini: l’impalcatura che regge la scena; andare ai burattini: a vedere lo spettacolo.
Piantare baracca e burattini: (figurato) abbandonare improvvisamente tutto.
2. (figurato) Uomo privo di carattere, incoerente, volubile; anche, persona facilmente influenzabile, manovrabile.

Marionétta
Dal francese marionnette, derivato di Marion, diminutivo di Marie ‘Maria’.
Sostantivo femminile.
1. Fantoccio snodato, per lo più di legno o di cartapesta, azionato dall’alto sulla scena di appositi teatrini dal marionettista, mediante fili collegati con il capo e con gli arti: teatrino delle marionette.
Sembrare una marionetta: si dice di chi si muove rigidamente e a scatti.
2. (figurato) Chi agisce meccanicamente eseguendo ordini altrui, senza convinzioni personali: essere una marionetta nelle mani di qualcuno.
Far la marionetta: comportarsi in modo poco serio, senza dignità.

Zànni
Forma toscanizzata del veneto Zani, riduzione dialettale del nome proprio Giovanni.
Sostantivo maschile invariabile.
1. (teatro) Personaggio della commedia dell’arte che rappresenta il servo scaltro e imbroglione, oppure il servo sciocco o finto sciocco dalle trovate burlesche e ridicole.
2. (estensione raro) Buffone, pagliaccio: fare lo zanni.

Uomini e parole

Il vostro curatore, dall’alto della sua conoscenza sterminata della lingua italiana, si permette di aggiungere degli uomini e parole a quelli ricevuti per il concorso. Nell’occasione ricorda che i lettori sono invitati a proseguire l’invio di uomini e parole, al fine di ampliarne l’elenco in corso di pubblicazione sul sito e per dimostrare che la partecipazione era legata all’amore per la lingua italiana e non unicamente al premio in palio.

L’accento, questo sconosciuto

Si dice còlossal, e non colòssal.

Uomini e parole rovinate

IPPOCRATE
Persona che agisce con insincerità.

Di Umberto Trinchero, fuori concorso oramai.

La Canzone Settimanale Enigmistica

La ventitreesima canzone, avete detto? Rispondono Pietro Scalzo (5+5), Paola Zucchi (5+4), M.Fisk (5+3), BettyBlu (5+2), Alberto Cacciari (5+1), Alby, Giuly, Marco Marcon, Maurizio Codogno, Fermassimo, Piero Fabbri, Nando Tomassoni, Michele (5).
La ventiquattresima canzone sarà a vostra disposizione fino a mercoledì 8 febbraio, e vi conferma una volta di più che il concorso di Omero Mazzesi è legato all’attualità.

Febbraio (7)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: