Franchigia, Cantiga; Lettori; Canzone

giugno 30, 2016

Franchìgia
Dal francese antico franchise, derivato di franc ‘esente da tributi’.
Sostantivo femminile (plurae franchigie o franchige).
1. (antico o letterario) Libertà, soprattutto politica, o più genericamente condizione di libertà, anche spirituale: Nova franchigia annunziano I cieli, e genti nove (Manzoni).
Nel diritto medievale, privilegio concesso dai sovrani o principi sia agli stati sia ai cittadini, e consistente in autonomie di vario tipo, per esempio la facoltà di formare il comune, o di esigere qualche tassa per l’utilità degli abitanti: diploma di franchigia.
Legge che garantisce la libertà civile e politica: le franchige costituzionali.
2. Esenzione da un pagamento dovuto.
Franchigia di commissione: clausola per cui l’esecuzione di operazioni bancarie ha luogo senza corresponsione di commissione.
Esenzione dal pagamento d’imposte, specialmente dazi doganali, e prezzi pubblici.
Franchigia doganale: esenzione soggettiva (a favore di diplomatici, di impiegati dello stato e simili) o oggettiva (riguardante le merci per sé stanti) dal pagamento dei dazi doganali.
Franchigia postale: esenzione dalle tasse postali.
Franchigia portuale: quella di cui godono il porto franco e i punti franchi di un porto.
Lettere, cartoline in franchigia: libere da affrancatura; analogamente franchigia postale: esenzione dal pagamento delle spese postali o dall’affrancatura di lettere e plichi.
In alcuni contratti relativi a prestazioni o servizi, esclusione dal pagamento di un numero determinato di utenze, in quanto già compreso nel canone di abbonamento o di noleggio: scatti in franchigia, nell’uso del telefono.
Nelle assicurazioni private e sociali, esclusione dei rischi minori o di un’aliquota di quelli maggiori dal risarcimento.
Nel linguaggio comune, la tolleranza di calo nel peso della merce acquistata, specialmente di merce venduta nella confezione preparata dal produttore, o inviata a distanza.
3. Nella marina, soprattutto militare, il permesso di scendere a terra per diporto, dato al personale di una nave all’ancora, e anche il tempo trascorso in franchigia.

Una (parola) giapponese a Roma

Cantiga [‘kantiga]
Voce portoghese, propriamente ‘cantica’.
Sostantivo femminile.
(letterario) Composizione lirica medievale in lingua gallego-portoghese.

I lettori ci scrivono

Alberto Cacciari.

— Ho letto il commento di Alex Merseburger al mio intervento circa la "minestra".
A mia volta confermo la "stranezza" da lui citata: è un notissimo intercalare bolognese/romagnolo quello di rispondere "Altro" al negoziante, invece che "Nient’altro". Usatissimo da quasi tutti, anche da persone di ottima scolarità. Càpita anche di sentir dire "altro così", con il significato opposto di "basta così". Non sono in grado di dire se questa abitudine sia diffusa anche nel resto dell’Emilia. —

E Vizi Coloniali ci dice che anche in molte parti della Toscana si usa rispondere "Altro".

La Canzone Settimanale Enigmistica

Termina il settimo turno del concorso. L’indizio era:

Anita Ekberg nella fontana di Trevi (6 2 8)

e la soluzione:

Datemi un martello, cantata da Rita Pavone, la prima frase era Datemi un Marcello.

La settimana prossima il concorso si interromperà, l’indizio per l’ottava canzone verrà pubblicato quindi lunedì 11 luglio.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: