Cordone, Skeg; Idiota; Antonomasia

maggio 10, 2016

Cordóne
Accrescitivo di corda.
Sostantivo maschile.
1. Corda di media grossezza, di seta o cotone o lana, usata specialmente per guarnizioni di cappelli, vestaglie, borse ecc., e largamente per tappezzeria.
Cordone elettrico: insieme di due o più conduttori isolati, flessibili, riuniti e protetti da una guaina di materiale tessile o di altro materiale, che serve al collegamento di un apparecchio con altro apparecchio o con la sorgente di energia.
(marina) Ciascuno dei cavi piani che costituiscono i cavi torticci (gomene, gherlini ecc.).
Cordone di s. Francesco, o assoluto cordone: cingolo o cordiglio che i frati francescani portano sopra la tonaca.
(araldica) Ciascuno degli ornamenti muniti di fiocchi che scendono dai cappelli prelatizî e sono disposti ai due lati degli scudi.
2. Decorazione di ordini cavallereschi, in forma di nastro di vario colore, che dà nome all’ordine stesso (ad esempio, ordine del cordone azzurro).
In particlare, gran cordone: insegna dei gradi eminenti cavallereschi, costituita da una fascia di circa 10 cm di larghezza, con i colori dell’ordine, che si passa a tracolla dalla spalla destra al fianco sinistro, dove forma un nodo al quale è sospesa la decorazione dell’ordine.
Il grado, corrispondente a quello di gran croce.
(estensione) La persona che ne è insignita: suo zio era stato gran cordone dell’ordine dei ss. Maurizio e Lazzaro.
3. (anatomia) Nome di varie formazioni che, per aspetto generale, flessibilità e struttura richiamino l’immagine di una funicella (denominate perciò anche funicolo): i cordoni anteriore, posteriore e laterali del midollo spinale; cordone ombelicale.
4. (botanica) Fascio di elementi conduttori, di elementi fibrosi o complesso di entrambi, che si trova nelle piante vascolari.
Cordone legnoso: produzione patologica determinata da freddo eccessivo che si può trovare sia nella corteccia sia nel midollo di piante legnose e consta per lo più di tessuto legnoso formato da un meristema secondario.
Cordone procambiale: disposizione longitudinale cilindrica di cellule meristematiche primarie, da cui derivano i fasci vascolari.
In arboricoltura, forma di allevamento di una pianta fruttifera, che consiste del solo fusto rivestito esclusivamente di rami a frutto, con decorso orizzontale, obliquo o verticale.
5. (telefonia) Cordone, o circuito di cordone: circuito automatico che in un sistema di commutazione automatica a comando indiretto effettua la connessione dell’abbonato chiamante al registro e al primo stadio di selezione.
6. Nella saldatura detta «autogena», il metallo d’apporto che riempie l’interstizio tra i pezzi da unire e in parte sopravanza.
7. (marina) Listone di legno, a sezione semicircolare, che corre sul fasciame esterno degli scafi di legno, in corrispondenza del ponte di coperta.
8. (architettura) Qualsiasi modanatura cilindrica liscia o decorata.
9. Serie di elementi litici parallelepipedi (granito, porfido, basalto ecc.) che servono a delimitare la pavimentazione di marciapiedi e di altre zone a livello differente dal piano viabile.
10. (geografia) Cordone litorale: rilievo sottomarino o banco sabbioso, generalmente parallelo alla costa, talora emergente e formante stagni costieri o lagune, generato dal continuo depositarsi dei materiali trasportati dalle onde lungo la linea dove il flusso montante e quello discendente si annullano.
11. Serie di posti militari lungo una linea di confine.
Serie di militari allineati lungo una via per misure di polizia o per servizio d’onore: gli agenti hanno fatto cordone per impedire ai dimostranti di avanzare.
Cordone sanitario: sistema di sorveglianza con lo scopo di circoscrivere e isolare una zona colpita da malattie infettive.
(figurato) Nel linguaggio politico, per indicare un complesso di misure con cui si tende a isolare un gruppo di persone, un partito, uno stato.
12. (eufemistico) Alterazione di coglione, in locuzioni come rompere i cordoni, sei un gran cordone e in altri usi figurati.

Una (parola) giapponese a Roma

Skeg [skeg]
Voce inglese, dall’olandese scheg, dallo scandinavo skegg ‘barba’.
Sostantivo maschile invariabile.
1. (marina) In un’imbarcazione, la parte posteriore della chiglia, dove si trova il timone o dove poggia il motore.
2. (marina) Pinna posteriore stabilizzatrice posta a poppa della tavola di un surf.

L’idiota

Cordóne
Accrescitivo di corda.
Sostantivo maschile.
(eufemistico) Alterazione di coglione, in locuzioni come rompere i cordoni, sei un gran cordone e in altri usi figurati.

Cordone entra a pieno diritto nel nostro elenco di parole per dare dell’idiota a qualcuno.

L’antonomasia e il soprannome

A proposito della città dauna per antonomasia, ci scrive M.Fisk.

— Per quel che può contare, ricordo di aver avuto per lungo tempo tra le mia pratiche in gestione una cooperativa "La Giovine Daunia" con sede in Cerignola, provincia di Foggia. Devo anche aggiungere che personalmente ho sempre associato la Daunia con Foggia e Lucera, ma la mia persona non è certo fonte affidabile! —

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: