Carpire, Mise en demeure; Lettori; Conchiglie

dicembre 3, 2015

Carpìre
Latino carpere, con mutamento di coniugazione.
Verbo transitivo (io carpisco, tu carpisci ecc.).
Strappare, prendere con violenza o con frode, ottenere con astuzia: gli carpì di mano il foglio; carpire quattrini, carpire la buona fede di qualcuno; Tal signoreggia e va con la testa alta, Che già per lui carpir si fa la ragna (Dante, significa: che già per prenderlo si tesse la rete).

Una (parola) giapponese a Roma

Mise en demeure [miz an de’mor]
Locuzione francese, propriamente ‘messa in mora’.
Locuzione sostantivale femminile invariabile.
(diritto) Atto internazionale unilaterale con cui uno stato invita un altro stato a rispondere e a chiarire le proprie intenzioni su determinate questioni o a mantenere gli impegni presi a livello internazionale.

I lettori ci scrivono

La parola a M.Fisk.

— Scrivo per dire pur io la mia sulla parola "rationale", che mi sembra solo in parte possa essere resa con motivazione e/o motivo. A mio parere la miglior resa è con il termine "ragionamento (sottostante)"; e spesso ragionamento e motivo possono essere intesi quali sinonimi, ma, ahimè, non sempre.
Nella frase "Someone told me that the rationale behind your project is to increase efficency, so being able to fire 10.000 people", il sostantivo rationale può essere tranquillamente sostituito con reason, e quindi si può intendere sia il motivo sia il ragionamento.
Ma una frase come "Please tell me the rationale why you’re so late at the meeting" non regge: bisogna per forza chiedere "Please tell me the reason why you’re so late at the meeting" (salvo che si voglia, neppur tanto surrettiziamente, accusare il malcapitato di essere arrivato tardi non per colpa delo sciopero dei treni bensì di un deliberato atto di boicottaggio). In italiano in questo caso si può chiedere qual sia il motivo del ritardo, ma non certo quale sia il ragionamento alla base di esso. —

Per un pugno di conchiglie

Quarantasettesimo libro, quarto indizio

Nel libro quindi si accavallano avventure, peripezie, rischi. Altre cose presenti nel libro: macchine che verranno sviluppate nel futuro, esplorazioni in luoghi di un passato antichissimo, o forse nemmeno mai esistiti; tentativi di evasione falliti e uno riuscito. E navigazione, tanta navigazione per i mari del mondo. Tutto ciò avviene nel diciannovesimo secolo.

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: