Foggia, Dreadnought; Rovinata; Conchiglie

novembre 5, 2015

Fòggia
Etimo incerto; forse derivato del latino fovĕam ‘incavo’, o dell’italiano forgiare.
Sostantivo femminile (plurale fògge).
1. Maniera, forma in cui si presenta qualcosa; aspetto esteriore: abito di foggia moderna; na rena arida e spessa, Non d’altra foggia fatta che colei Che fu da’ piè di Caton già soppressa (Dante); la strada […] si divideva in due viottole, a foggia d’un ipsilon (Manzoni).
2. Parte del cappuccio medievale che scendeva lungo la guancia fino alle spalle: cappuccio a foggia; il cappuccio ha tre parti: […] la foggia è quella, che pendendo in sulla spalla, difende tutta la guancia sinistra (Varchi). A Firenze, nel secolo XIV era detto foggia l’intero cappuccio: portava una foggia altissima, con un becchetto corto da lato, e largo che vi sarebbe entrato mezzo staio di grano (Sacchetti).
3. (non comune) Modo di vestirsi e di acconciarsi; moda.

Foggiàre
Etimo incerto.
Dare forma; plasmare, modellare, forgiare (anche in senso figurato): foggiare un vaso; foggiare la vita secondo i propri desideri.

Una (parola) giapponese a Roma

Dreadnought [‘drednowt]
Voce inglese, propriamente ‘intrepido’, composto di (to) dread ‘temere, avere paura di’ e nought ‘niente’, nome dato alla prima corazzata di questo tipo.
Sostantivo femminile invariabile.
(marina, militare) Tipo di corazzata, ad alta velocità e con armamento di soli cannoni di grosso calibro, che, realizzata nel 1906 in Gran Bretagna, fu in seguito adottata da tutte le marine ed ebbe, tra l’altro, largo impiego nel corso della prima guerra mondiale.

Super-dreadnought [si’upe ‘drednowt]
Voce inglese, composto di super- e dreadnought.
Sostantivo femminile invariabile.
(marina, militare) Tipo di nave di linea affermatasi nel periodo 1910-1920, le cui caratteristiche essenziali erano l’artiglieria di grosso calibro (406 mm), la corazzatura (400-500 mm) e la vasta difesa subacquea; ne venne ripresa la costruzione alla vigilia della seconda guerra mondiale, come fusione fra la corazzata e l’incrociatore da battaglia, aumentandone ancora velocità e protezione, specialmente antiaerea.

La parola rovinata

FOCACCIA
Pinnipede da quattro soldi.

Di Pietro Scalzo.

Per un pugno di conchiglie

Quarantatreesimo libro, quarto indizio

Capita qualcosa un giorno, capita qualcosa quello dopo, alla fine il babbo mi ha mandato in collegio. Io, in collegio. Non lo meritavo proprio, comunque un po’ di amici me li sono fatti, peccato per il cibo, e anche per i due tipi che lo gestivano. No, non li sopportavo proprio.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: