Ribaldo, Eau de parfum; Lettori; Conchiglie

giugno 9, 2015

Ribàldo
Dal provenzale e francese antico ribaud, derivato del germanico hrība ‘prostituta’.
Anche, antico rubàldo.
Sostantivo maschile.
1. Negli eserciti medievali, erano così chiamati i soldati, di umile condizione, ai quali era affidato il compito di dare inizio alla battaglia, o che andavano saccheggiando al seguito dei cavalieri, e anche i servi, i predatori, la folla e tutti i non combattenti che, seguendo le milizie, riuscivano a entrare negli accampamenti.
(antico) Chi vive alla giornata, di ruberie, imbrogli e altre attività disoneste: Mia madre … Che m’avea generato d’un ribaldo, Distruggitor di sé e di sue cose (Dante); uomo di bassa condizione, straccione: che ne fareste voi più, se egli a un villano, a un ribaldo, a un servo data l’avesse? (Boccaccio).
Briccone, birbone, scellerato: guàrdati da quel ribaldo; una compagnia, una combriccola di ribaldi; razza di ribaldi.
Con significato. attenuato o scherzoso: me l’hai fatta, ribaldo che non sei altro.

Aggettivo.
(letterario) Di, da ribaldo: non far caso dell’intimazione ribalda, né delle minacce (Manzoni).
Talora usato per esprimere, in tono energicamente o ironicamente sprezzante, un giudizio di biasimo su opere e lavori mal fatti: che musica ribalda!; versi ribaldi; chi sarà l’autore di questo ribaldissimo progetto?

Una (parola) giapponese a Roma

Eau de parfum [o de par’fum]
Voce francese, propriamente ‘acqua di profumo’.
Locuzione sostantivale femminile invariabile.
Soluzione profumata a base di alcol o sostanze vegetali, contenente il 20% di essenza.

Eau de toilette [o de twa’let]
Voce francese, propriamente ‘acqua di toeletta’.
Locuzione sostantivale femminile invariabile.
Soluzione profumata a base di alcol o sostanze vegetali, contenente il 10% di essenza.

I lettori ci scrivono

Ci scrive il nostro amico Topo Gigio (o Topò Gigiò?) per segnalarci che:

— in francese, accrochage significa leggero incidente stradale. —

Per un pugno di conchiglie

Trentasettesimo libro, secondo indizio

Poi diciamo l’inizio della storia: un uomo si innamora di una ragazza, la vorrebbe sposare, ma lei muore. Non è che muore e basta, viene proprio uccisa. Ma oramai l’uomo si era deciso al matrimonio, allora sposa la sorella dell’amata.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: