Lamiera, Nougat; Yokopoko; Lettori; Conchiglie

febbraio 24, 2015

Lamièra
Derivato di lama, ‘striscia metallica tagliente’.
Sostantivo femminile.
1. (antico) Armatura di lama metallica, corazza: Chi senza usbergo e chi senza lamiera, Chi senza elmetto si vede venire (Berni).
2. Lastra di materiale metallico (acciaio, alluminio, rame, ottone, ecc.), ottenuta per laminazione e adoperata specialmente nelle costruzioni meccaniche.
Lamiera a caldo: ottenuta unicamente con laminazione a caldo.
Lamiera a freddo: lamiera sottile ottenuta con una laminazione finale a freddo.
Lamiera plastificata: costituita da un foglio d’acciaio ricoperto di una sottile pellicola di materia plastica.
Lamiera zincata: rivestita di un sottile strato di zinco, che protegge l’acciaio dalla corrosione.

Una (parola) giapponese da Perilli

Nougat [nu’ga]
Voce francese, dal provenzale nougat, antico nogat, che è il latino nucatum ‘fatto con noci’, derivato di nux nucis ‘noce’.
Sostantivo maschile invariabile.
Dolce a base di noci, mandorle o nocciole tritate e zucchero caramellato o miele, simile al croccante.

Yokopoko Mayoko

La famiglia Bach, piena di musicisti a partire dal più famoso Johann Sebastian, poi suo padre, suo nonno, i suoi numerosi figli e chissà quanti altri discendenti, è uno Yokopoko in lingua tedesca, infatti le note in Germania, similmente ai paesi di lingua inglese, sono identificate dalle lettere dalla A alla H, quindi il nome BACH in italiano sarebbe Laladosi, dove il primo "la" in realtà è un "la diesis". Considerandolo un "si bemolle" il nome sarebbe invece Siladosi.

Incredibilmente ci era sfuggito fino ad oggi.

I lettori ci scrivono

Ci scrive Michelle M. Kling Hannover per correggere la Parolata riguardo alla frase "Audrey Hepburn in Vacanze romane è l’archetipo della gamine" pubblicata ieri.

— Non direi che Audrey è il prototipo della gamine, è troppo raffinata, essendo nel mondo della moda e comunicazione, posso assicurare che gamine ha un connotato semplice, quasi volgare: i gamins al maschile sono monelli scalcianati. —

Per un pugno di conchiglie

Ventesimo libro, secondo indizio

Parleremo, piuttosto, di un personaggio buffo e, diciamolo, brutto, storpio, insolente, anche fastidioso, incolto e animalesco. Ma col cervello che funziona, e bene.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: