DOGA, DOGAIA, CHEROSENE; Monouso; Rovinata; Conchiglie

ottobre 21, 2014

Dóga
Forse dal latino tardo dōga(m), nome di un recipiente, oppure dal latino docus ‘travicello’ incrociato con doga ‘botte’.
Sostantivo femminile.
1. Ciascuna delle assicelle di legno che formano il corpo di botti, barili ecc.
Ciascuna delle lunghe assi di legno usate per pavimenti o per rivestimenti di pareti.
2. (estensione, antico) Lista, striscia.
3. Ciascuna delle liste di materiale resistente che formano la struttura portante di alcuni tipi di letto

Dogàia
Latino medievale dugaria, derivato di doga ‘fosso’.
Sostantivo femminile.
Canale di scolo in un terreno.
(estensione) Terreno bonificato per mezzo di canali di scolo.

Una (parola) giapponese a Roma

Cherosène
Dall’inglese kerosene, derivato del greco keros ‘cera’, col suffisso -ene.
Anche kerosène,
Sostantivo maschile.
Miscela di idrocarburi saturi, paraffinici e naftenici, che si ottiene nella distillazione del greggio di petrolio come frazione intermedia tra la benzina e il gasolio; viene usata (anche col nome di petrolio) per l’illuminazione e il riscaldamento, e come carburante per trattori agricoli e per reattori.

Parole monouso

Chetichèlla
Derivato di cheto.
Solo nella locuzione avverbiale ‘alla chetichella’: di nascosto, zitto zitto, senza farsi scorgere: entrare, andarsene alla chetichella.

La parola rovinata

ALL’ONTANARSI
Cercare di porre una certa distanza tra sé e la figuraccia che si è appena fatta.

Marina Geymonat ci propone questa parola rovinata, stimolata da una perla pubblicata qualche tempo fa sulla Parolata: "Dopo l’urto la macchina si all’ontanava velocemente […]".

Per un pugno di conchiglie

Primo libro, secondo indizio

La prima puntata era relativa ai luoghi più estremi dal punto di vista climatico: dalle zone più calde e roventi alle distese ghiacciate e invivibili. Durante il viaggio XXX era accompagnato da un indigeno che era in grado di addentrarsi nelle storie personali di chi veniva incontrato di volta in volta, e di spiegare non solo i costumi di chi viveva nei diversi luoghi, ma anche delle loro motivazioni.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: