Neup- BRICOLLA; Passeggiatadidire; Passi tardi e lenti

ottobre 17, 2014

Avviso

La rubrica Non è una passeggiata si sposterà il venerdì per qualche tempo, per non confliggere con il lunedì del nuovo concorso Per un pugno di conchiglie, in cui verranno pubblicate le soluzioni dei libri e le risposte dei partecipanti. Funzionerà quindi da aperitivo per la passeggiata del fine settimana.

Non è una passeggiata, a cura di PassoBarbasso

Bricòlla
Dal francese bricole ‘cinghia per reggere pesi, da facchino’.
Sostantivo femminile.
Gerla, sacco e simili usati dai contrabbandieri per portare a spalla un carico.
(estensione) Il carico di contrabbando portato con tale gerla.

Il termine bricolla, ormai desueto, viene citato dal cantautore comasco Davide Van de Sfroos,in Ninna nanna del contrabbandiere: "Ninna Nanna, dormi figliolo [..] Prega il Signore a bassa voce, con al sua bricolla a forma di croce".

Passeggiata di dire

Le bugie hanno le gambe corte
Significa che le bugie non riescono a fuggire da chi le vuole scoprire in quanto camminano lentamente per le gambe corte, mentre presto sarà la verità ad affermarsi.
Alcune volte si sente anche: le bugie hanno le gambe corte, però arrivano prima.

A passi tardi e lenti

In questa nuova rubrica si darà spazio a modi di dire relativi alla pratica della lentezza. In confronto con altre modalità di locomozione, chi cammina si sposta lentamente, ma i ritmi lenti sono spesso indispensabili per rapportarsi alla realtà in modo non superficiale.

Lentius, profundius e soavius.
Ovvero "Più lenti, più profondi, più dolci".
Motto coniato da Alexander Langer in contrapposizione al il motto olimpico "Citius!, Altius!, Fortius!", ovvero "Più veloce!, più in alto!, più forte!". Il filosofo altoatesino intendeva in questo modo contrapporsi ai valori della civiltà occidentale basata sulla competizione.
Riportiamo da un suo discorso del 1994: "Io vi propongo il lentius, profundius e soavius, cioè di capovolgere ognuno di questi termini, più lenti invece che più veloci, più in profondità, invece che più in alto e più dolcemente o più soavemente invece che più forte, con più energia, con più muscoli, insomma più roboanti. Con questo motto non si vince nessuna battaglia frontale, però forse si ha il fiato più lungo".

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: