Archive for settembre, 2014

R- ABBIENTE, BAGARRE; Uomini; Rovinata

settembre 23, 2014

Abbiènte
Antico participio presente di avere, dal presente congiuntivo abbia.
Aggettivo e sostantivo.
Che, chi possiede una certa ricchezza; agiato, benestante: una famiglia abbiente; i ceti meno abbienti; i non abbienti.

Una (parola) giapponese a Roma

Bagarre [ba’gar]
Voce francese; dal basco batzarre ‘riunione’.
Sostantivo femminile invariabile.
1. Disputa accesa, controversia. Tumulto, trambusto: alla fine si scatenò una bagarre.
2. (sport) Fase concitata di una gara, in cui l’agonismo si fa esasperato.

Uomini e parole

Daltonismo
Dal fisico e chimico inglese John Dalton [1766-1844], che per
primo descrisse il fenomeno.
Sostantivo maschile.
Alterazione congenita della percezione visiva dei colori, in particolare del rosso e del verde.

Atlante
Dalla figura del titano Atlante stampata sulla copertina di una raccolta di cartine geografiche di Mercatore (anno 1595).
Sostantivo maschile.
Raccolta di carte geografiche rilegate in volume.
(estensione) Raccolta di tavole figurate relative a una data disciplina.

Entra in campo la banda Giordano, costituita da Giovanna Giordano e da Piero Fabbri, con due parole proposte.

Uomini e parole rovinate

DISINDRATATO
Prosciugato dalla forzata mancanza di nuovi articoli di Indro Montanelli.

Di Riccardo Lancioni.

Annunci

R- ABBANDONISMO, KOINE; Uomini; Rovinata

settembre 22, 2014

Abbandonìsmo
Derivato di abbandono.
Sostantivo maschile.
(psicologia) Tendenza a perdersi d’animo, ad abbandonarsi moralmente.

Una (parola) giapponese a Roma

Koinè
Dal greco koiné (diálektos), propriamente ‘(dialetto) comune’
Anche coinè.
Sostantivo femminile.
1. La lingua comune, di base attica, che i greci adottarono alla fine del secolo IV a.C., e che si diffuse come strumento di comunicazione e d’espressione anche tra i popoli ellenizzati del Mediterraneo centro-orientale.
2. (estensione) Lingua comune, con caratteri uniformi, che in una data zona si sovrappone alle varietà locali.
3. (figurato) Unione, base comune, specialmente spirituale, culturale.

Uomini e parole

Draconiano
Dal nome del severo legislatore ateniese Dracone (Drakon, propriamente Drago).
Aggettivo.
1. Di, relativo a Dracone.
2. (estensione) Molto severo e rigido: provvedimento draconiano.

È una parola proposta da Simona Brugnoni.
Il punteggio alla fine della settimana diventa così:
Marco Marcon, Paola Cinato e Enrico Grosso 1 punto;
Simona Brugnoni 3 punti, Mauro Cociglio 6 punti, Banda Trinchero 7 punti.

La parola rovinata

@@@ IL VULGO DIVULGATO: meneghino @@@
TELCHILA
Ecco qui il famoso liquore messicano.

Di Riccardo Lancioni

R- MASCELLA, MANDIBOLA, PULQUE; Uomini; Rovinata

settembre 19, 2014

Parole a confronto

Mascèlla
Latino maxilla(m), diminutivo di mala ‘mascella’.
Sostantivo femminile.
1. (anatomia) Ciascuna delle due parti che formano lo scheletro della faccia e in cui sono infissi i denti; in senso stretto, solo quella superiore (l’inferiore è detta propriamente mandibola).
Lavorare di mascella, far andare le mascelle: (scherzoso) mangiare avidamente.
2. (specialmente plurale, estensione) Ciascuna delle due parti di attrezzi o strumenti come pinze, tenaglie, morse ecc.

Mandìbola
Dal latino tardo mandibula(m), derivato di mandere ‘masticare’.
Sostantivo femminile.
1. (anatomia) L’osso mascellare inferiore del cranio, mobile e articolato, costituito da un corpo centrale, sul cui margine superiore poggiano i denti, e due parti laterali (branche montanti) che lo collegano al cranio.
2. La parte inferiore dell’apparato boccale degli animali.

Una (parola) giapponese da Perilli

Pulque [‘pulke]
Voce spagnola di origine americana.
Sostantivo maschile invariabile.
Bevanda alcolica in uso in Messico, ottenuta dalla fermentazione del succo che cola dai fusti fioriferi recisi di alcune specie di agave.

Uomini e parole

Sàffico
Voce dotta, dal latino sapphicu(m), dal greco sapphikós, da Sappho ‘Saffo’, poetessa greca del VII secolo a.C.
Aggettivo.
1. Relativo alla poetessa greca dal punto di vista letterario.
2. Nella metrica antica, nome di metri lirici eolici, usati frequentemente da Saffo.
Nella poesia italiana, ode saffica, o una saffica: ode costituita da una serie di strofe saffiche.
3. Relativo all’omosessualità femminile.

Masochìsta
Dal tedesco Masochismus, dal nome del romanziere L. von Sacher-Masoch (1836-1895), autore di romanzi i cui personaggi
costituiscono un esempio di questa perversione.
Aggettivo e sostantivo maschile e femminile.
1. (psicologia) Tendenza ad associare il piacere sessuale con il subire sofferenze provocate da se stessi o dal partner.
2. (estensione) Tendenza, quasi compiaciuta, a ricevere umiliazioni e maltrattamenti e, in genere, a soffrire.

Due parole per Mauro Cociglio.

Uomini e parole rovinate

DALAI RAMA
Metodo di proiezione cinematografica di documentari sul Tibet.

Di Riccardo Lancioni.

R- MAIEUTICA, BUEN RETIRO; Uomini; Frasi; Rovinata

settembre 18, 2014

Maièutica
Dal greco maieutiké (téchnì) ‘(arte) ostetrica, ostetricia’, derivato di mâia ‘mamma, nutrice’.
Sostantivo femminile.
1. (letteratura) L’arte della levatrice.
2. (filosofia) Il metodo di insegnamento socratico, secondo il quale, interrogando abilmente un interlocutore, lo si aiuta a mettere in luce il suo pensiero.

Una (parola) giapponese a Roma

Buen retiro [‘buen re’tiro]
Locuzione spagnola, propriamente ‘buon ritiro, buon asilo’.
Locuzione sostantivale maschile invariabile.
1. Ritrovo di amanti.
(estensione) Luogo calmo e appartato, in cui si cercano riposo e tranquillità.
2. Tipo di porcellana capodimonte usata per rivestimenti di pareti.

Uomini e parole

Nicotina
Dal francese nicotine, dal nome del medico francese J. Nicot (1530-1600) che importò il tabacco in Francia.
Sostantivo femminile.
Principale alcaloide contenuto nelle foglie del tabacco.

Morfina
Dal francese morphine, da Morphèe ‘Morfeo’, dio del sonno, per le proprietà soporifiche di questa sostanza.
Sostantivo femminile.
Alcaloide estratto dall’oppio, usato in medicina, specialmente
sotto forma di cloridrato, per la sua forte azione analgesica.

Due punti in più per la banda Trinchero.

Frasi, non futilità

"Non le cose stesse ci disturbano, bensí le opinioni che noi abbiamo delle cose."
Epitteto

Uomini e parole rovinate

Speciale musica italiana.
PIEROPELOUCHE
Pupazzetto dalle sembianze dell’ex cantante dei Litfiba.

R- MONADE, TOFU; Uomini: SIMONIA; Rovinata

settembre 17, 2014

Mònade
Dal latino tardo monade(m), che è dal greco monás -ádos ‘ciò che è indivisibile, semplice’, derivato di mónos ‘solo, unico’.
Sostantivo femminile.
1. (filosofia) Presso i pitagorici, l’unità originaria dalla quale deriva la serie dei numeri; in Leibniz, ognuna delle sostanze attive e indivisibili che rispecchiano (ciascuna a suo modo ma in armonioso concatenamento) tutta la realtà.
2. (fisica) Uno dei numerosissimi elementi fra loro simili (per esempio le molecole) considerati in meccanica quantistica.

Una (parola) giapponese da Perilli

Tofu [‘tofu]
Voce giapponese, dal cinese dòufu.
Anche toufu.
Sostantivo maschile invariabile.
Pasta di soia di colore biancastro e dalla consistenza molle, tipica della cucina oriantale che la usa in varie preparazioni
alimentari.

Uomini e parole

Salomònico
Che si riferisce al biblico re Salomone.
Aggettivo.
(figurato) Giusto, imparziale: giudizio salomonico.

Simonìa
Dal latino ecclesiastico tardo simonia(m), da ‘Simon Mago’,
nome ebreo di un samaritano che cercò di comperare da San Pietro il potere di trasmettere i doni dello Spirito Santo.
Sostantivo femminile.
Nel diritto canonico, delitto consistente nel vendere o comprare, o anche nella sola intenzione di commerciare, cose sacre o spirituali. Peccato corrispondente al delitto di simonia.

Simonìaco
Aggettivo e sostantivo.
Che o chi si rende colpavole di simonia.

Parole inviate da Simona Brugnoni, ovviamente, che si guadagna così due punti.

Uomini e parole rovinate

SCACAJOLA
Dissenteria dovuta al panico di chi non sa come garantire la sicurezza pubblica.

Di Riccardo Lancioni.