BACINO, KANTELE; Paesidapersone; Lettori

maggio 8, 2014

Bacìno
Latino parlato baccīnu(m) ‘vaso di legno’, forse di origine gallica.
Sostantivo maschile.
1. Recipiente di forma tonda, generalmente largo, basso e a bordi rovesciati, un tempo generalmente metallico, usato per contenere acqua o altri liquidi.
2. Depressione naturale o artificiale del terreno che ha una funzione di raccolta: bacino lacustre, glaciale.
Grande avvallamento della crosta terrestre invaso dalle acque marine: il bacino del Mediterraneo.
3. (geografia) Zona più o meno limitata della superficie terrestre che presenta caratteristiche uniformi o risponde a funzioni ben determinate.
Bacino carbonifero, aurifero, petrolifero: regione nel cui sottosuolo si trovano carbone, oro, petrolio.
4. (marina) Specchio d’acqua di mare ristretto e riparato naturalmente o artificialmente con moli o altre opere.
Bacino di carenaggio, di raddobbo: lunga fossa semiellittica, scavata sotto il livello del mare e dotata di porte e pompe, per contenere all’asciutto le navi e permettere di lavorare sotto la linea di galleggiamente.
Bacino galleggiante: zatterone con cassoni per la zavorra, che può essere affondato, posto sotto una nave e fatto riemergere portando in secco la nave stessa per le riparazioni.
Bacino di ricovere: darsena.
5. (anatomia) La parte inferiore del tronco umano, costituita da un’ampia cavità formata dalle due ossa iliache, dal sacro e dal coccige. Sinonimo: pelvi.
6. (architettura) Volta a bacino: avente per intradosso una calotta sferica o ellissoidale, atta a coprire un’area circolare.

Una (parola) giapponese a Roma

Kantele [‘kantele]
Voce finlandese.
Sostantivo maschile invariabile.
(musica) Strumento a pizzico finlandese simile al salterio.

Paesi da persone

Alfiano Natta, provincia di Alessandria, deriva il nome dalla famiglia Natta, a cui fu ceduto come feudo.
Grazie a Vizi Coloniali.

I lettori ci scrivono

Ci scrive Mario Cacciari.
— Vi voglio segnalare che, nell’italiano bastardo (leggi: semidialettale) che spesso usava la mia nonna Mascagni, nata a Medicina (BO), la parola tincóne designava un individuo estremamente lento nei movimenti e nelle decisioni. Quello che spesso si indica come posapiàno. Mi sono spesso chiesto se per caso l’origine della parola avesse un significato ittico: ti sei mai fermato a guardare il movimento in acqua di una grossa tinca maschio? Un "tincóne"? Ecco, quello è. Paro paro. —

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: