MAGLIA, PULLOVER; Burosauri

aprile 24, 2014

Màglia
Probabilmente dal provenzale malha, che è dal latino macŭla(m) ‘macchia’, poi ‘imperfezione, buco in una rete’, quindi ‘maglia’.
Sostantivo femminile.
1. Ciascuno degli intrecci di uno o più fili nei lavori eseguiti a mano (con ferri da calza, con l’uncinetto ecc.) o con apposite macchine: maglia alta, bassa, diritta, rovescia; calare, diminuire una maglia; mettere, aumentare le maglie; lavorare a maglia.
Il tessuto eseguito in questo modo: maglia traforata, rasata; una sciarpa, un vestito di maglia.
Gli manca una maglia: (figurato) si dice di chi non ragiona troppo.
2. Indumento di maglia con cui si ricopre il busto, da indossare a diretto contatto con la pelle o sopra altri indumenti: maglia di lana, di cotone, in tessuto sintetico.
Maglia intima: indossata a diretto contatto con la pelle.
3. Indumento per il busto, variamente colorato, che viene indossato da sportivi e da atleti come distintivo della squadra cui appartengono, del posto che occupano in classifica ecc.: la maglia del Torino.
Maglia azzurra: quella tipica della rappresentativa nazionale italiana.
Maglia rosa, maglia gialla: portata rispettivamente dal primo in classifica nel giro ciclistico d’Italia e di Francia.
Maglia iridata, arcobaleno: quella indossata dal campione del mondo di una specialità ciclistica.
4. Ciascuno degli elementi (anelli, cerchietti, fili ecc.) che, intrecciati fra loro, formano una catena o una rete; ogni poligono vuoto che risulta circoscritto da questi elementi: si è rotta una maglia della catenina; una rete a maglie fitte, rade.
Cadere nelle maglie di qualcuno, di qualcosa: (figurato) esserne irretito, restarne vittima.
Filtrare tra le maglie del nemico: (figurato) eluderne la sorveglianza.
5. Nel medioevo, indumento costituito o rinforzato da maglie metalliche, portato anche sotto l’armatura: camicia, cotta, cuffia di maglia.
Parte dell’armatura del cavallo costruita allo stesso modo.
6. (telecomunicazioni) L’insieme dei circuiti interurbani di una determinata area.
7. (elettronica) Qualsiasi circuito elementare di una rete elettrica.
8. (matematica) Superficie individuata dall’intersezione delle rette di un reticolo.

Una (parola) giapponese a Roma

Pullòver
Voce inglese, da pull-over propriamente ‘tira sopra’, perché si sfila da sopra la testa.
Sostantivo maschile invariabile.
(abbigliamento) Indumento a maglia di lana o di cotone, privo di bottoni, con o senza maniche lunghe, da portare sopra una camicia e che si infila da sopra la testa.

I burosauri

"Il Primo Dirigente della Polizia di Stato scrive:
«Con riferimento alla lettera che lamenta mancate risposte al numero 113, abbiamo immediatamente avviato ogni opportuno approfondimento per verificare se l’inconveniente sia ascrivibile a problemi tecnici o ad altra causa.
Nelle more si è provveduto alla implementazione del numero degli operatori addetti al servizio e, conseguentemente, delle postazioni di risposta. La problematica è oggetto di attenzione anche in sede dipartimentale.
A breve sarà disponibile un servizio che consentirà agli operatori di contattare i numeri da cui sono pervenute eventuali chiamate rimaste inevase».
Giovanni Temporale"

Marco Marcon ha trovato questo cristallino coacervo di burosauri pubblicato nella rubrica delle lettere dei lettori alla Stampa. Il divertente è che il titolo della lettera era "Il 113 più vicino alla gente"!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: