Monouso: SPOLVERO, FANCY; Notizie

marzo 11, 2013

Parole monouso

Spólvero
Derivato di spolverare.
Sostantivo maschile.
1. (raro) Attività dello spolverare: straccio da spolvero.
2. Strato di una sostanza in polvere sparso su qualcosa: dare lo spolvero.
3. Farina impalpabile che nel mulino o nel frullone vola per aria, depositandosi poi sui corpi vicini.
4. (figurato) Infarinatura, conoscenza superficiale: le sue cognizioni sono solo uno spolvero.
5. (figurato, raro) Apparenza, esteriorità: erudizione di spolvero.
Avere dello spolvero: nel gergo teatrale, recitare in modo apparentemente brillante ma superficiale, per accattivarsi il favore del pubblico meno provveduto.
(sport) Essere in gran spolvero: nel linguaggio giornalistico, essere in condizioni brillanti, in gran forma.
6. Tecnica di riporto di un disegno su una superficie, specialmente su un muro; consiste nel cospargere polvere di carbone o di gesso sul cartone recante il disegno, i cui contorni sono stati precedentemente bucherellati, in modo che la polvere, passando attraverso le fessure, si depositi e aderisca alla superficie sottostante.

Spolverò entrerà nell’elenco delle parole monouso della Parolata grazie alla locuzione "in gran spolvero". E grazie alla proposta di Marco Marcon.

Una (parola) giapponese a Roma

Fancy [‘fensi]
Voce inglese, forma sincopata di fantasy ‘fantasia’.
Sostantivo femminile invariabile.
(storia, musica) Componimento musicale inglese d’età elisabettiana, con forma libera e carattere fantasioso, specialmente destinato a un complesso di viole.

Notizie dai porci

Ci scrive Mauro riguardo a un articolo sul Corriere.it.

— "La prova che lo ha incastrato: la presenza di paraffina sulle sue mani, segno che aveva usato l’arma da fuoco. Il ragazzo ha sempre sostenuto di non c’entrare nulla con la morte della ex."

Si direbbe che lo scrivente, dopo essere incorso nel solito errore di scrivere "centrare" lo abbia corretto al volo inserendo un apostrofo… solo che l’espressione corretta sarebbe stata "non entrarci" o meglio ancora "non aver nulla a che fare con".
Quanto alle tracce rivelatrici, garze sterili paraffinate (il cosiddetto "guanto di paraffina", che non si usa più da tempo perché sostituito da metodologie più affidabili) venivano applicate sulle mani per rivelare la presenza di residui di combustione della polvere da sparo, la sola presenza di paraffina sulle mani al massimo indica che la persona ha maneggiato delle candele. —

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: