Archive for 9 novembre 2012

FORBIRE, FORBITO, CANGACEIRO; Piuttosto che

novembre 9, 2012

Forbìre
Dal germanico forbian ‘pulire’, detto di armi.
Verbo transitivo [io forbisco, tu forbisci (poetico fòrbi) ecc.].
1. (letterario) Nettare, pulire (anche figurato): forbirsi la bocca: questi forbe la forma, quegli lavora sul fondo (De Sanctis).
(letterario) Lucidare, lustrare.
2. (letterario) Tergere, asciugare.
3. (figurato) Raffinare, purificare: forbire lo stile.

Forbìrsi
Verbo riflessivo.
(letterario) Pulirsi, nettarsi (anche figurato): dai lor costumi fa che tu ti forbi (Dante).

Forbìto
Participio passato di forbire.
Aggettivo.
1. (letterario) Netto, pulito; lucido.
2. (figurato) Raffinato, elegante: eloquio forbito.

Una (parola) giapponese a Roma

Cangaçeiro [kanga’seiro]
Voce portoghese, derivato di cangaço ‘erpice’, in quanto strumento tipico dei contadini.
Sostantivo maschile invariabile.
(storia) Ciascuno dei banditi che alla fine del secolo XIX infestavano il sertao brasiliano.

Piuttosto che

Tanto tempo fa ci scrisse Letizia Magnini, rispondiamo in colpevole ritardo.
— Da qualche mese sta avanzando una nuova moda di dire: "ci vediamo settimana prossima", oppure "come abbiamo concordato settimana scorsa".
A me sembrerebbe migliore il classico "ci vediamo la settimana prossima", oppure "come abbiamo concordato la settimana scorsa".
L’invadenza della nuova moda è considerevole; ma probabilmente sono in errore io. —

Direi proprio che non sei in errore. Credo che la moda (che per fortuna non ho ancora incontrato) derivi dal fatto che si dica "ci vediamo domani", "l’ho fatto ieri", senza usare l’articolo. Poiché si parla sempre di tempo l’uso potrebbe essersi esteso anche a settimana, e magari mese e anno.
La differenza tra i due usi è che domani, oggi, ieri, dopo, prima sono avverbi e non devono essere preceduti dall’articolo. Solo quando fungono da sostantivi, come nella frase "bisogna pensare al domani", necessitano dell’articolo.
Settimana, mese e anno, essendo sostantivi, devono essere preceduti dall’articolo.
Poiché si tratta di un errore, e non di una moda, il tuo dubbio finisce diritto nella rubrica Piuttosto che.

Annunci