ROSARIO, ESCAMOTAGE; Schiele; Tommaso

gennaio 28, 2011

Rosàrio
Dal latino rosariu(m), aggettivo di rosa (il fiore).
Sostantivo maschile.
1. (religione) Nella religione cristiana cattolica, esercizio di devozione alla Vergine Maria consistente nella recita di un Padre Nostro, dieci Ave Maria e un Gloria al Padre, il tutto ripetuto quindici volte, e accompagnato dalla meditazione di cinque misteri gaudiosi, cinque dolorosi e cinque gloriosi della vita di Gesù e della Madonna.
La corona del rosario (o il rosario): catenella di metallo con cinquanta grani piccoli intercalati da quattro più grandi, recante a un’estremità una crocetta o una medaglietta; si usa per tenere il conto delle preghiere che compongono il rosario.
Una posta del rosario: un Padre Nostro, dieci Ave Maria e un Gloria.
2. (figurato) Insieme di cose che si susseguono con regolarità come i grani della corona; sequela: un rosario di insolenze.
3. (anatomia) Rosario rachitico: catena di nodosità al punto di giunzione della parte ossea della cartilagine delle coste propria del rachitismo dell’infanzia.
4. (botanica) Albero del rosario: abro.

Una (parola) giapponese a Roma

Escamotage [EskamO’taZ]
Voce francese; derivato di escamoter ‘scambiare una merce con un’altra’, donde ‘far sparire’ e poi ‘eludere, schivare’, derivato da escamar ‘sfilacciare’, da escama ‘squama, scaglia’.
Sostantivo maschile invariabile.
Espediente, ripiego abile messo in atto in modo abile e astuto ma talvolta poco onesto, usato per aggirare una difficoltà, per ribaltare una situazione o per vincere le resistenze di qualcuno.

Come si dice Schiele?

Giosia, il re giudeo citato nella Bibbia, si dice Giosìa.

Tommaso Feleri! Chi era costui?

Quinto indizio
Sì, ma un esempio di queste storie? Eccolo. Un ragazzetto, che voleva vantarsi con gli amici, si fa dare l’auto dal padre. Non è però abbastanza capace a guidarla, e va a prima a strisciare contro un muro, fa dei danni in giro per la città, finalmente si schianta contro un muretto e si ferma, morendo nell’incidente. Le sue sorelle piangeranno per lungo tempo la morte del fratello. È una storia triste, ma molte delle storie del nostro libro sono tristi.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: