ARELLA, AIA, PONCIF; Appunto; Perle; Raffaele

ottobre 28, 2009

Arèlla
Voce settentrionale, diminutivo del latino hara ‘porcile’, di origine indeuropea.
Sostantivo femminile.
Graticcio di canna palustre usato per essiccare frutti, per fare ombra o per allevare bachi da seta.

Àia
Latino area(m) ‘spiazzo, aia’, di etimologia incerta.
Sostantivo femminile.
1. Area di terreno in terra battuta o lastricato, situato in prossimità dei fabbricati rurali, usato per la battitura e l’essiccamento dei cereali e di altri prodotti.
(estensione) Terreno spianato attorno alla fornace su cui si fanno seccare al sole i laterizi.
2. (disusato) Aiuola.
3. (disusato) Area, spazio.
Mettere in aia: cimentarsi.

Una (parola) giapponese a Roma

Poncif [pronuncia pon’sif]
Voce francese, derivato di ponce ‘pomice’.
Sostantivo maschile invariabile.
1. Tecnica artistica nota anche come spolvero, che consiste nel cospargere polvere di gesso o di carbone su un cartone recante un disegno le cui linee siano state precedentemente forate tramite piccoli buchi, in modo che la polvere passando attraverso i buchi si depositi e lasci una traccia sulla superficie sottostante del disegno originale.
2. (figurato) Lavoro banale, senza originalità.
3. (figurato, estensione) Idea banale.
Luogo comune.

L’appunto

Molti hanno il dubbio se una frase del tipo "cosa c’entra la marmellata sulla pastasciutta?" debba essere scritta con "c’entra" oppure "centra".
I più perspicaci avranno già capito qualè la scrittura corretta, ma vediamo di argomentarla.
Il significato della frase è "quale rapporto ha la marmellata con la pastasciutta?" e il verbo entrare ha appunto il significato figurato di interferire, immischiarsi, e in particolare nella forma "c’entrare, non c’entrare" significa avere o non avere attinenza con qualcosa.
Viceversa, invece, il verbo centrare ha il significato figurato di identificare con precisione un problema: centrare la questione. E, risulta evidente, questo significato con c’entra nulla con la frase che abbiamo detto all’inizio.

Perle dai porci

"… ascolto le romanzine."

Antonio Di Pietro in televisione. Segnalato da un lettore anonimo.

Chiamatemi Raffaele

Terzo indizio
Ma non sarà che, tutto sommato, io, cioè, voi pensate che… perché mio padre voleva… E mia moglie? Eh? Mia moglie ha fatto sì che io… Ma allora io, forse…

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: