Archive for 31 ottobre 2008

BROCCA, BROCCO, ISTLE; Antonomasia; Haiku; Nulla5

ottobre 31, 2008

Parole a confronto

Bròcca
Probabilmente dal greco próchous ‘recipiente per versare acqua’, incrociato con il latino broccus ‘brocco’.
Sostantivo femminile.
Vaso di terracotta, vetro o metallo, con manico e beccuccio, usato per attingere o mescere acqua o altri liquidi.
(estensione) Quantità di liquido in contenuto in una brocca.

Bròcca
Da broccu(m), vedi brocco.
Sostantivo femminile.
1. Piccolo chiodo da calzolaio, a testa strettissima; bulletta.
2. (regionale) Piccolo ramo spoglio; getto di una pianta, germoglio.
3. (regionale) Canna divisa in cima in due o ppiù punte, usata per cogliere fichi o altra frutta.
4. (antico) Borchia di metallo che si applicava per ornamento sui libri rilegati o lungo l’orlo di stoffa o di pelle dei mobili imbottiti.
5. (antico) Bersaglio, centro del bersaglio.
Dare in brocca: colpire nel segno (anche figurato).

Brocco
Latino broccu(m) ‘con i denti in fuori’, quindi ‘sporgente, aguzzo’, forse di origine celtica.
Sostantivo maschile [plurale brocchi].
1. Stecco spinoso di una pianta.
(estensione) Spuntone di ramo residuo dopo la potatura.
(antico) Germoglio: i brocchi del melo.
2. Punta di ferro, chiodo; in particolare, punta al centro di uno scudo o di un bersaglio.
Dar nel brocco: (antiquato ) colpire il bersaglio; (figurato ) indovinare, azzeccare, imbroccare.
3. Filo in rilievo a forma di nodo o di anello nella tessutura di un broccato.
4. Cavallo di poco pregio, ronzino.
5. (estensione)  Persona incapace, di scarso valore; atleta scadente.

Una (parola) giapponese a Roma

Istle [pronuncia ‘istli]
Voce inglese, dal nahuatl ichtli.
Anche ixtle.
Sostantivo maschile invariabile.
Fibra tessile ricavata da varie specie di piante del genere Agave.

L’antonomasia e il soprannome

Il giovedì nero, per antonomasia, è giovedì 24 ottobre 1929, giorno del crollo della borsa di New York.

Haiku

A Janis Joplin, di serena Macagni.

frizzante/dolce
vita ubriacata
per un drink.

Molti libri per nulla

Quinto indizio
è davvero impazzito, che paura, come possiamo fermarlo io e mamma? Riccardo, Riccardo, vieni a salvarci, o papà ci ucciderà. Eccolo, sento un rumore fuori, mamma, Riccardo è venuto a salvarci, scappa, corri, dobbiamo uscire. Riccardo, meno male che mi hai sentito, grazie, grazie Riccardo. Sì, ora ce ne andiamo, scappiamo, dobbiamo scappare da papà, dobbiamo lasciarlo qui.

Annunci