Archive for 21 ottobre 2008

MOLESTO, MOLESTIA, CORD; Caffè, Frasi, Nulla2

ottobre 21, 2008

Molèsto
Dal latino molestu(m), derivato di moles ‘mole’; propriamente ‘che incombe, che opprime col suo peso’.
Aggettivo.
1. Che arreca fastidi e danni, che è sgradito e sgradevole: un rumore, un insetto molesto; una persona molesta; essere, riuscire molesto.
2. (disusato) Estremamente pesante, gravoso.

Molèstia
Dal latino molestia(m), derivato di molestus ‘molesto’.
Sostantivo femminile.
1. Fastidio, noia, disagio che disturba o irrita: la molestia dei rumori, del caldo eccessivo; recare, procurare, arrecare molestia
2. Azione molesta: sopportare le altrui molestie.
(diritto) Comportamento che limita o impedisce ingiustificatamente l’esercizio dei diritti altrui.
3. (miliatere, al plurale) Azioni di disturbo per ostacolare l’attività del nemico.

Una (parola) giapponese a Roma

Cord [pronuncia kord]
Voce inglese, accorciativo di corduroy, probabilmente dal francese corde du roi ‘corda del re’.
Sostantivo maschile invariabile.
1. Velluto a coste.
2. Tessuto gommato usato per fabbricare copertoni speciali.

Caffè

Una rubrica estemporanea. In quanti modi si può ordinare il caffè al bar? Un utile elenco di possibilità per fare impazzire il proprio barista .

Macchiato caldo
macchiato freddo
schiumato
corretto
in tazza di vetro
shakerato
ristretto
lungo
con cacao
(lungo) in tazza grande
con panna.

Ne abbiamo dimenticato qualcuno?

Frasi, non futilità

Non è mai esistito Tolomeo; Copernico me lo ha dimostrato. Eppure, ero forse Tolomeo, se ho incontrato Copernico. Son Copernico, certo del molteplice possibile: son di nuovo Tolomeo. M’accorsi d’esser morto a diciott’anni senza identità.
Gennaro Pelella, proposta da lui medesimo.

Molti libri per nulla

Secondo indizio
Già, perché da un po’ di tempo a questa parte le storie di spionaggio alla fin fine sono delle storie d’amore. Evidentemente così i libri vendono di più.